Colin Edwards punta alla Honda per il 2014: "E' l'opzione più semplice"

Dopo la cancellazione dell'attuale format della CRT, il veterano pilota texano confessa di preferire l'opzione offerta della Honda RC213V 'di produzione' piuttosto che il motore della Yamaha M1 'in leasing': "Non bisogna essere scienziati per capire quale sia l'opzione più semplice."

MotoGP 2013 - Colin Edwards

A 10 anni di distanza dalla sua ultima stagione in sella a una Honda (con Gresini in MotoGP nel 2004), il texano Colin Edwards potrebbe rinnovare la sua fortunata partnership con la casa giapponese nella stagione 2014, ricostruendo un binomio che fruttò due titoli mondiali in Superbike ad inizio millennio: nel 2000 con la debuttante VTR 1000 SP-1, e nel 2002 con la VTR 1000 SP-2 dopo un'epica rimonta su Troy Bayliss con tanto di duello finale a Imola.

Il 39enne pilota americano - quest'anno in MotoGP con la CRT del team NGM Mobile Forward Racing, con motore della Kawasaki ZX-10R e telaio dell'inglese FTR - è attulmente 17° in classifica a quota 10 punti, 6 in più del compagno di colori Claudio Corti, con il bel nono posto in Catalunya come miglior risultato stagionale.

Edwards ha confermato all'inglese MCN che la squadra guidata da Giovanni Cuzari e Marco Curioni è effettivamente in trattativa con il colosso nipponico per assicurarsi una o più delle annunciate cinque Honda RC213V 'versione clienti' che HRC metterà a disposizione dei team privati per il 2014.

Il team italiano in realtà starebbe anche negoziando con Yamaha la possibilità di prendere uno o più dei quattro motori della YZR-M1 che la casa dei tre diapason darà in leasing ai team privati nel 2014, con tanto di assistenza tecnica, ma al momento non è stato formalizzato nessun accordo. In caso di accordo con Yamaha, il team potrebbe ricorrere ad un telaio fornito ancora una volta dalla britannica FTR, ma Edwards - smentendo nel contempo anche la possibilità del ritiro a fine stagione - ha confermato che farà il possibile per convincere la squadra a chiudere l'accordo con HRC, che chiede circa 1.000.000 di Euro per la moto 'fatta e finita'.

MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards

Queste le recenti dichiarazioni di Colin Edwards:

"Sto parlando con la squadra, stiamo cercando di mettere insieme un piano. Mi piacerebbe restare, e penso che anche loro vogliano che io resti, ma si tratta di capire quale strada vogliamo intraprendere. Tutto è possibile ovviamente, ed essendo stato io un pilota Yamaha guardo con attenzione anche a questa opzione [il motore della M1 in leasing], ma allo stesso tempo conosco anche Honda e so che la loro moto sarà sicuramente molto buona."

"Certo Yamaha sembra offrire un'assistenza migliore a corredo dei propri motori, ma si tratta comunque di andare ad infilare il loro motore in qualcos'altro, mentre con la Honda non si dovrà fare molto: basterà saltarci sopra, fare un paio di impennate e sei pronto a partire. Sono entrambe buone opzioni, ma non occorre essere uno scienziato per capire quale delle due sia l'opzione più semplice. "

MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards
MotoGP 2013 - Colin Edwards

Colin Edwards in SBK con la Honda
Colin Edwards in SBK con la Honda
Colin Edwards in SBK con la Honda
Colin Edwards in SBK con la Honda
Colin Edwards in SBK con la Honda
Colin Edwards in SBK con la Honda
Colin Edwards in SBK con la Honda
Colin Edwards in SBK con la Honda

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: