Casey Stoner medita l'addio alle V8: "Troppi impegni, mi serve più tempo con la mia famiglia"

Le apparizioni di Casey Stoner in pista sembrano destinate a diventare semprie più rare già dal prossimo anno dopo che il due volte iridato della MotoGP ha ammesso di aver bisogno di un anno di pausa dagli sport motoristici.

Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2

Casey Stoner, ex pilota australiano due volte Campione del Mondo della MOtoGP, aveva lasciato tutti a bocca aperta lo scorso anno quando annunciò il suo ritiro dal Motomondiale al termine del 2012 per poi passare a nelle Dunlop Series, la serie di secondo livello del campionato australiano Supercars V8. Lo stesso effetto stanno avendo in queste ore in Australia le sue dichiarazioni in vista della gara di questo fine settimana a Townsville, nelle quali ha sostenuto che il calendario di sette gare delle Dunlop Series gli sta sottraendo troppo tempo rispetto a quello che Stoner vorrebbe dedicare alla sua famiglia.

Queste le recentissime dichiarazioni dell'ex fuoriclasse di Ducati e Yamaha Honda, rilasciate a Speedcafe e raccolte dall'australiano Daily Telegraph:

"Purtroppo quest'anno sono stato occupato praticamente come in tutti gli anni precedenti: l'idea di correre nelle Dunlop Series mi sembrava semplicemente perfetta per me, ma mi ha tenuto più occupato più di quanto avrei voluto. Ho solo bisogno di un anno di pausa. Faccio questa vita da quando avevo quattro anni, ho sempre viaggiato non-stop, e davvero adesso sento solo il bisogno di prendermi del tempo per fare tutto quello che ho sempre voluto fare."

Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2
Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2
Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2
Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2

Stoner ha avuto un'inizio non stellare con le V8 (punteggiato anche da qualche incidente) e alla vigilia del terzo round della stagione è solo 23° in classifica generale. Come confessato dallo stesso pilota australiano, l'eventualità di una seconda stagione in questa categoria è ancora tutta da verificare:

"In questa momento non c'è ancora nulla di deciso (riguardo al 2014). Non so cosa vogliamo realmente fare, ma l'anno prossimo sarà sicuramente molto più focalizzato su di me e sulla mia famiglia piuttosto che starmene in giro e viaggiare da tutte le parti. Mi piacerebbe sicuramente rallentare un attimo e concentrarmi un po' sulla mia vita."

Il round di Townsville si svolgerà su un circuito cittadino, e Stoner ci tiene ad assicurare di non avere comunque problemi di motivazione:

"In realtà mi piacciono di più i circuiti cittadini degli altri, perchè sono un qualcosa che normalmente non si può fare su una moto. Non vedo l'ora di andar là fuori, ma, ad essere onesto, non sto badando molto ai risultati. Mi piace guidarla [la sua Commodore Holden], è un qualcosa che non ho mai avuto l'opportunità di sperimentare prima. Quando si arriva in luoghi suggestivi come questo e hai la possibilità di correre in giro per le strade, si è abbastanza fortunati."

Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2
Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2
Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2
Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2
Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2
Casey Stoner - Holden Commodore V8 - Clipsal 500 Dunlop Series - Gara 2

  • shares
  • Mail
126 commenti Aggiorna
Ordina: