CIV 2010: Alessio Velini a caccia del titolo Supersport

Alessio VeliniStagione ricca di soddisfazioni per Alessio Velini vice campione italiano della Supersport e vincitore della tappa conclusiva del Mugello. Il centauro di Petrignano, che riveste anche il ruolo di team manager nella scuderia V.R. Racing, guarda con ottimismo al 2010 cercando di mettersi alle spalle la sfortunata trasferta europea di Albacete.

“Cerchiamo di pensare alla nuova stagione dove l'obiettivo è migliorare ancora, ovvero giocarsi la vittoria del campionato." - ha dichiarato Alessio - "Io sarò al via della Supersport sempre con la Yamaha R6 mentre in squadra con me con tutta probabilità ci sarà ancora Alessio Brugnoni anche se dovrebbe passare in Superbike, categoria che si addice di più al suo stile di guida”.

Una squadra che lavora alla grande e che continua a crescere con il passare del tempo: “Abbiamo svolto un lavoro molto proficuo in queste due stagioni, grazie a tecnici preparati e devo dire che i risultati ci hanno dato ragione. Siamo una struttura familiare ma molto professionale e questo ci ha portato ad ottenere grandi soddisfazioni e rispetto da parte dell'ambiente e continueremo sulla strada intrapresa”.

Un futuro non troppo lontano nella Moto2? “Ci stiamo pensando ma prima dobbiamo pensare a fare bene il CIV 2010 dove parto con il chiaro presupposto di vincere il campionato. Poi se ci sarà budget potremo pensare di fare una Moto2 e perché no andare in Spagna a fare qualche gara per vedere il livello del nostro mezzo. È un progetto ambizioso che sarebbe bello fare, ma è ancora in fase di studio”.

Il 2009 si è chiuso alla grande con la vittoria del Mugello. Qualcosa da recriminare relativamente nel corso della stagione? “Vincere al Mugello è stato meraviglioso. Volevo a tutti i costi trionfare e chiudere alla grande e ci sono riuscito. Si poteva vincere questo titolo, però per riuscirci a volte ci vuole anche un po' di fortuna e io non ce l'ho avuta sempre: a Misano nella gara di apertura se la gara fosse durata un giro in più avrei vinto, nella prima gara del Mugello avrei potuto vincere, perché avevo un bel passo. Però è andata così e va bene e merito a Pirro che è stato un grande avversario.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: