MotoGP: il futuro è in pista. Le impressioni dei protagonisti di Valencia

Valentino Rossi nei test di Valencia

Si cambia moto in vista del campionato 2010, ma i risultati restano pressoché invariati. La prima giornata di test MotoGP a Valencia non regala particolari sorprese agli appassionati delle due ruote. Stoner è ancora il più veloce con Lorenzo e Rossi ad inseguirlo e da molto vicino. A voi le impressioni dei diretti interessati, nell'ordine, Casey Stoner, Jorge Lorenzo, Nicky Hayden, Marco Melandri, Loris Capirossi e Marco Simoncelli.

"In questa prima giornata abbiamo provato alcune interessanti novità senza completare molti giri, cercando più che altro di capire se stavamo andando nella direzione giusta. Sembra che tutto stia procedendo per il meglio." - ha dichiarato Casey. "Abbiamo subito fatto progressi sostanziali, utilizzato solo due set di gomme, uno duro, uno più morbido, facendo più o meno gli stessi tempi con entrambi. Sono davvero carico". – ha precisato Hayden.

"E'stata una grande emozione provare la nuova M1." - ha dichiarato un soddisfatto Lorenzo - "E' più equilibrata in uscita di curva ed il grip sul posteriore è impressionante. Dobbiamo lavorare un pochino sull'accelerazione ma se il buongiorno si vede dal mattino...” Valentino Rossi: "I miglioramenti rispetto ai test di Brno ci sono. Con la nuova moto sono riuscito subito ad essere più veloce e questo non è poco. Sono un po' stanco dopo 4 giorni trascorsi sulla moto ma è importante raccogliere informazioni importanti in vista del 2010"

Marco Melandri : "Il motore della nuova RC212V 800 è un pò diverso da usare dalla Kawasaki, quindi devo riprendere il feeling con il comando del gas però sono stato abbastanza costante e non distante dalle altre Honda. Ho capito che ho buoni margini di miglioramento."

Marco Simoncelli: "Non è cattiva però come motore spinge. Non è certamente così facile come dicono. Al termine di questa prima giornata ho trasmesso ai tecnici le mie impressioni e sono sicuro che domani andrò meglio. Devo capire la moto e quale strada prendere come messa a punto.”

Loris Capirossi: “Abbiamo un sacco di novità da provare. La sensazione è che la nuova moto sia sensibilmente più prestante rispetto a quella utilizzata domenica scorsa in gara. Lavoreremo per capire in quale direzione procedere, cercando di riscattare la stagione incolore appena conclusa."

via | MotoGP.com

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: