Dellorto ringrazia la classe 250, 23 anni di successi dal 1987 al 2009

Dellorto ringrazia la classe 250

Dellorto, azienda leader nel settore dei sistemi di alimentazione, affronta domenica prossima a Valencia l'ultimo impegno ufficiale con le moto da GP nella classe 250. Dall'inizio del progetto sono passati tanti anni e tutti i migliori piloti che ancora oggi emozionano il pubblico della MotoGP.

Gli italiani Biaggi, primo vincitore di un mondiale con una moto dotata del carburatore Dellorto (VHSC), Loris Capirossi, Valentino Rossi, Marco Melandri fino ad arrivare all'ultimo talento italiano che risponde al nome di Marco Simoncelli (VHSK). In occasione dell'ultimo GP in terra spagnola verrà lanciato un “Grazie 250”, che vuole essere un grazie a tutti gli uomini che hanno lavorato sulle 250 che, dalla fine degli anni 80 ad oggi, ci hanno consentito di vivere le emozioni più forti e di far emergere l'eccellenza dell'industria italiana nel mondo.

Marco Simoncelli e Roberto Locatelli porteranno in gara il “Grazie 250” che sarà in bella mostra sul cupolino delle Gilera ufficiali. Dall’esordio del 1987 con VHSB e Loris Reggiani, i carburatori Dellorto in 250 hanno vinto 12 mondiali piloti e 7 mondiali costruttori.

Dellorto ringrazia la classe 250
Marco Simoncelli a Valencia


Andrea Dell'ortoIng. Andrea Dell’Orto – Executive VicePresident Dell’Orto S.p.A. ha dichiarato: “Il lavoro svolto con Aprilia Racing in questi anni ci ha permesso di crescere costantemente e di collaborare con grandi ingegneri come Jan Witteveen e Gigi Dall’Igna. L’addio alla 250 è un vero e proprio cambiamento epocale che coinvolge molte aziende, che come noi, con l’avvento della monofornitura non posso più dimostrare le proprie capacità. Il lavoro in 250 verrà messo in archivio, proseguirà il nostro impegno per la classe 125”

Grazie alle aziende come Dell’Orto SpA, che dal 1933 lavora con dedizione e passione nel mondo dei motori e che collabora con le più prestigiose aziende delle 2 e 4 ruote e che oggi occupa in Italia 390 addetti, che uno sport bellissimo come il motociclismo continua a vivere. Grazie.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: