Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

Scritto da: -

Foto spia strumentazione Ducati Stradaperta 2010

La Ducati Stradaperta 2010 è un modello che sta suscitando estremo interesse; a questo modello è stato persino dedicata una community, che presenta foto e informazioni aggiornatissime. Le nuove immagini che sono state pubblicate riprendono da vicino l’imponente e a quanto pare completissima strumentazione di bordo.

Completamente digitale, presenta un ampio display e un settore delle spie luminose davvero generoso. Il design poi sembra davvero originale. Si notano inoltre nel cupolino ampi vani portaoggetti e la regolazione manuale dell’altezza del deflettore. Le plastiche sono abbondanti ma ben fatte.

Anche la foto del frontale mostra le linee probabilmente definitive della nuova moto totale di Bologna. Lo stile ricorda per certi versi lo sguardo di un insetto. Le sovrastrutture sono davvero pronunciate. Attendiamo quindi la presentazione ufficiale prevista per l’EICMA 2009, o altre interessanti foto spia. Ringraziamo il nostro lettore per la segnalazione.

Foto spia strumentazione Ducati Stradaperta 2010Foto spia strumentazione Ducati Stradaperta 2010Foto spia strumentazione Ducati Stradaperta 2010

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 22 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    La mia prossima moto… Però basta foto spia, fatecela vedere!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    GRANDE DUCATI, SPERO CHE GLI ESTEROFILI APPREZZINO QUESTA GRANDE MOTO. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    GS FATTI DA PARTE ! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    da bmwista… brava ducati: intravedo finalmente due selle - pilota e passeggero - da turismo vero. un cupolino protettivo, misure e quote da viaggiatrice con tris di valigie, uno scarico corto e basso che non rompe le scatole a bagagli e zavorra… la linea sembra interessante (del resto da gsista è ovvio che i "becchi" mi piacciono!!!) un solo appunto: ma davvero volete mettere le frecce nei paramani?? quelli servono anche a non far danni quando si cade… io opterei per una collocazioni più tradizionale… se non costa un botto e mantiene la qualità degli ultimi prodotti ducati, potrebbe essere anche la mia futura moto… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    @3 Cosa c'entra la GS? La concorrenza di questa moto stradalissima si chiama YAMAHA TDM900, KTM 990SMT, TRIUMPH TIGER, HONDA VARADERO. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: filippobernabini

    "se non costa un botto" e "…qualità degli ultimi prodotti ducati"? Per come la vedo io la ducati non brilla dal punto di vista dell'affidabilità, e quindi ci penserei un paio di volte prima di prendermi una moto da turismo ducati che probabilmente andrà a costare come un GS (che avrà stancato perche ce ne sono a migliaia ma rimane sempre la moto di riferimento per i lunghi viaggi).. Apprezzo comunque da parte di ducati il tentativo di entrare a fare parte anche in questa fascia di mercato che negli ultimi anni ha portato a un aumento impressionante di vendite.. staremo a vedere cosa tirerà fuori da questa moto… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: anotherday

    …se i fanali rimangono quelli sono esattamente presi e montati dalla mia motoslitta yamaha rx-1…ducati da turismo….non ci voglio nemmeno pensare. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: francesco77

    @6: vai sul forum moto bmw e vedi il gs, che credevo anche io super affidabile, quanti problemi ha dato e dà ai suoi possessori. mi riferisco sopratutto agli ultimi modelli Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    a me la linea continua a non piacere mi sembra troppo grande a differenza della multistrada ke è molto snella per al categoria Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    sfatiamo il mito dell'affidabilità delle BMW GS…..è appunto un mito! per quanto riguarda questa mo…(non riesco a chiamarla così), devo dire che obiettivamente è abbastanza brutta……quasi quasi fa rimpiangere il multistrada che quantomeno era originale, questa qui di originale ha ben poco…segue le mode stilistiche del momento (becco fra tutti). Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: akira1972

    gigino75, l'hai già vista ? … io vedo un affare kon 2 ruote, delle valige, un manubrio e delle ohlis kon pinze radiali. Per il resto solo kamuffamenti, plastike aggiuntive nere e a pois … Aspetto volentieri delle foto definitive. ps la ducati brilla un po' kome tutti per affidabilità … tutte le "kose mekkanike" si possono rompere, non esiste la perfezione in questo settore … se si è fortuna. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: candido

    a me non piace. troppo pesante, troppo ingombrante. e qst vale per gs, stelvio, etc…..è una moto carica di sovrastrutture…. semplici, moto semplici!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    Due settimane fa passando il nodo autostradale di Bologna mi sono imbattuto in questa "nuova" Ducati. Stazza da GS e rumore uguale…mah… Dopo la nippo-Monster ed una, esteticamente discutibile, Streetfighter Ducati, cede ancora una volta alle tendenze di mercato. Ovviamente non discuto sulla qualità del mezzo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    le ducati degli ultimi anni hanno un'affidabilità paragonabile a quella dei marchi più blasonati… magari non si arriva ancora alle jap, ma non ha nulla da invidiare a bmw. la differenza è che bmw davanti a un problema ci mette un'assistenza che le altre case si sognano. io poi ho ancora un gs di ghisa: qui davvero non si rompe mai niente… e parlo con 60mila chilometri sulle spalle. devo dire - a onor del vero - che anche i miei due precendeti monster non mi avevano mai dato rogne… lamps Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    io mi appresto a comprare la mia prima moto…e punterò su un usato jap… però non capisco come mai quelli che si lamentano dell'affidabilità ducati, non sono mai i proprietari ma chi ha altri marci… Mha questa cosa non la capisco! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: ske ske

    @6 con la mia multi, in agosto, sono stato in Irlanda percorrendo 5304 km. Quando eravamo in giro per l'isola abbiamo incontrato dei Gsisti conosciuti sul traghetto dell'andata, che mi hanno confessato che sono stati obbligati ad usufruire delle amorevoli cure di un officina locale… In 4 anni 50mila km mettendo benzina, cambiando gomme e facendo i tagliandi come da programma manutenzione. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    per Akira1972 no la moto non l'ho vista……ma dalle camuffature ci si può comunque fare un'idea di come sarà la moto definitiva. In ogni caso quel che vedo non mi piace! Per l'affidabilità mi riferivo alla BMW che se ne fa un vanto ma che poi si scassa come tutte le altre moto (pure di più). Obiettivamente di affidabilità Ducati in passato non se ne è mai parlato…….forse ora stanno facendo qualche timido passo in avanti. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: maurossi

    Ancora sta moto , ma non avete altre notizie un po' piu' importanti , va bene far pubblicita' ad un prodotto prossimo ad uscire , ma cosi' mi sembra esagerato , per l'affidabilita' BMW , visto che andate sui forum , guardate anche quante BMW hanno superato i 100000 KM , ve lo dico io centinaia , con punte fino ad oltre 470000 KM , molti sono sopra i 250000 , i 1200 ultimi visto che sono usciti da poco non sono la maggioranza , ma ce ne sono diversi , io e' 11 anni che guido BMW , problemi zero , 2 anni fa ho preso il 1200 , attualmente ha 35000 KM benzina , gomme e ordinaria manutenzione , guardate quante ducati sono oltre i 100000 KM e sopratutto guardate quanto costano i tagliandi , poi dicono che e' cara BMW! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: EnricoSL900

    Ex utente Ducati, ducatista per la vita, attuale possessore di una Ducati “quasi d’epoca” che non ha mai dato un problema se non una volta per colpa mia, come tutte le Ducati possedute precedentemente. L’affidabilità delle Ducati degli Anni ’90, per quel che mi riguarda come esperienza diretta, era straordinaria. Ne ho avute sei, per un totale di almeno 120000 chilometri, e non ho MAI avuto il benché minimo problema. L’unica Ducati che mi ha rovinato il fegato l’avevano costruita nel 2004: una Multistrada usata, pagata 6000 euro e costatami oltre 1000 in manutenzione in meno di un anno. Data indietro dalla disperazione (afflitta dall’ennesima costosa rottura) per la mia prima BMW, una quattrozilindren, con cui ho fatto 15000 chilometri in sei mesi non riscontrando il benché minimo inconveniente. La mia Kappa beve meno benzina di una Ducati 2 valvole DS (non oso pensare alle 4 valvole…), non costa una mazza in tagliandi, non ha inutili catene da ingrassare e pulire, è comoda come una tourer, veloce come una supersportiva… e soprattutto NON SI ROMPE. La migliorata affidabilità delle Ducati odierne (ennesima trovata del vulcanico ufficio marketing di Borgo Panigale) tenetevela voi. Io ho già dato. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: Flavius

    Che poi una BMW costi meno in tagliandi di una Ducati questo è proprio da vedere… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: EnricoSL900

    Io per il 10000 della K1200 ho speso 140 euro, compresi anche lo spurgo dell’impianto frenante e il cambio olio cardano, operazioni non previste dalla casa come comprese nel tagliando. Facendo lo stretto indispensabile sarei rimasto sui 110. Il mio amico ha fatto il 30000 poco fa (il più costoso: include anche cambio candele e controllo ed eventuale regolazione gioco valvole) spendendo intorno ai 400 euro. Con la Multistrada spesi quasi 400 euro al 20000 ed oltre 300 al 10000. E parliamo di un Ducati 2 valvole, motore notoriamente meno costoso in manutenzione rispetto al 4 che hanno assurdamente messo su questa brutta suv a due ruote. Fai due conti e vedi cosa costa meno… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by:

    Uhmmm… Se l’avessero camuffata meglio forse non avrei avuto la conferma che, esteticamente parlando, è la peggiore Ducati dagli anni ’80 a oggi. Beninteso, È UN’OPINIONE PERSONALE… vorrei precisarlo prima di essere sbranato. Son sempre più convinto che a Borgo Panigale non hanno più le idee molto chiare su quale linea stilistica seguire. Peccato, proprio ora chi su quest’argomento anche i giapponesi si stanno un po’ svegliando. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: EnricoSL900

    Linea stilistica? Diciamo che sono bravi con il copia-incolla… E sarebbe il problema minore, secondo me. Grazie a chi mi ha dato un meno solo per aver detto che spendo meno per mantenere una BMW che una Ducati. Si vede che sono cose da non dire. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: Ermes

    Enrico dicci da chi vai: a Firenze ti levano la pelle di dosso! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: EnricoSL900

    Prova a chiedere un preventivo a Andreini a Terranuova Bracciolini. Tra l'altro si sono appena spostati, e li trovi direttamente a 50 metri dal casello Valdarno: comodissimo anche se vieni da fuori… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: Ermes

    Voglio sperare che su una moto di questo tipo sia previsto un cavalletto centrale, almeno come opzional: troppo utile per chi viaggia! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: newyork

    sembra bella ed aggressiva anche sotto i camuffamenti. la gs non e` la diretta concorrente e` una tipologia differente piu rilassata grande e avventuriera, per me le concorrenti sono: la tiger,la trek, la ktm, che sono piu sportive stradali e esuberanti, con questo motore sara` una moto velocissima adrenalinica ma che non disdegnera` gli spostamenti autostradali anche in due con bagagli ma sempre in una maniera sportiva. caro enricosl900 penso che i problemi da te avuti con la multi saranno dovuti al precedente possessore, stile di guida etc. molte volte un rodaggio sbagiato del mezzo, partenze a fredoo possono pregiudicare la vita di una moto. io ho una multi 1000ds del 2004 e tranne un problema alla strumentazione per altro sostituita in garanzia non ho mai avuto problemi di alcun genere macinando chilometri in citta, fuoriporta e autostrada. e la mia e` pure elaborata con parti speciali che dovrebbe rendere il motore piu` delicato. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Ducati Stradaperta 2010: on line le foto spia della strumentazione

    Posted by: EnricoSL900

    Newyork… Il motore Ducati 2 valvole, per come lo conosco, lo puoi prendere anche a martellate e non si rompe mai. E’ un motore collaudatissimo e dall’affidabilità a prova di bomba; il problema nel mio caso è stato tutto ciò che al motore stava intorno, e in particolare l’elettronica, che mi ha dato enormi problemi. La moto dopo ogni tagliando andava molto bene, solo che con il passare dei chilometri la carburazione veniva progressivamente ingrassata dal sistema senza alcuna ragione, con il risultato che dopo 4/5000 chilometri mi trovavo un motore che oltre a perdere in prestazioni, che sarebbe stato il male minore, consumava di più (a volte anche sotto i 15 chilometri al litro), si spegneva al minimo e aveva grossi problemi di avviamento, con l’aggravante dello stupido sistema del bottone da sfiorare soltanto invece che da tener premuto. Spesso mi trovavo con il motore improvvisamente muto davanti a un semaforo rosso, magari in centro, e le macchine da dietro cercavano di evitarmi mentre io aspettavo pazientemente il reset della strumentazione nella speranza che il motore ripartisse alla prima… altrimenti nuova procedura con chiave da girare e rigirare e attesa dell’ok sul cruscotto. Ovviamente ho avuto anche il cruscotto allagato varie volte (come succede a tutte le Multi), con il led delle frecce fulminato dopo un temporale e impossibile da sistemare se non sostituendo completamente il cruscotto. E poi una volta il cuscinetto inferiore di sterzo si è riempito di ruggine, con conseguente smontaggio completo della parte anteriore della moto e spesa di 650 euro in combinazione con un tagliando. Come non bastasse, il serbatoio era impossibile da riempire completamente se non da tutto vuoto, a causa della sua stupida conformazione e di una valvola di sfiato non funzionante, e in più l’indicatore sul cruscotto era estremamente impreciso e la spia si accendeva quando ancora c’era un mare di benzina a disposizione, rendendo difficile la valutazione dell’autonomia residua. Ah… per tornare a quel geniale sistema di avviamento: spesso il motorino “puntava” sulla ruota libera, con la conseguenza che a meno di 30000 chilometri la stessa ruota libera mi ha piantato in asso a Bonn. Sono stato fortunato a tornare a casa, ma è stato l’ultimo viaggio del Multistrada. E per viaggiare, anche a livello di comodità… te lo raccomando! Oggi ho una BMW, e tutte queste cose sono solo brutti ricordi. Scritto il Date —