MotoGP: Kawasaki c'è, ma Melandri non sapeva nulla

In Kwawasaki presi dall'entusiasmo si erano dimentica di avvertire Melandri?Kawasaki torna nella MotoGP nonostante il "tentato" abbandono di questo inverno: questa la notizia del giorno ieri, ma in mezzo alla gioia c'è anche il tempo di leggere alcune considerazioni di uno dei protagonisti della questione, Marco Melandri. Diretto interessato che, non senza un certo stupore, pare fosse all'oscuro di tutto.

Mentre ieri infatti si diffondeva la notizia del nuovo team Kawasaki che avrebbe corso con una sola moto la stagione 2009 della MotoGP, lo stesso pilota scelto per il team (Melandri appunto) mostrava come tutti il suo stupore nell'apprendere la notizia. Prima attraverso la sua pagina personale su Facebook, e poi anche attraverso il sito Sportmediaset.it.

Un "non so nulla" decisamente fuori luogo, visto che tra tutti lui dovrebbe essere stato tra i primi ad essere avvertito della decisione. Ma così non è stato, come ha raccontato lui stesso: “E’ uscito un comunicato e io sono all’oscuro di tutto- si legge su facebook- Per ora i test in Qatar poi si vedra’...”.

E qui Marco infatti si riferiva al test che avrebbe comunque svolto a Losail dal 1° al 3 di Marzo, insieme al resto dei team della GP ma con un team "privato. Ed infatti Marco ha poi puntualizzato sulle pagine di sportmediaset.it: “E’ sorprendente anche per me. Non me l’aspettavo, perche’ fino a ieri sapevo che stavano cercando il nome per il team e quindi e’ tutto nuovo.

Mi serve un po’ di tempo per capire ed avere conferme dai giapponesi dato che nessuno di loro mi ha contattato”. Dubbi più che leciti, anche se il fatto di essere considerato l’unico pilota ufficiale (John Hopkins verrebbe quindi tagliato) fa comunque felice Melandri: “Assolutamente. Avevo scelto Kawasaki proprio perche’ volevo correre con una moto che potevo cucirmi addosso e l’idea di avere un team privato era difficile, ma ero disposto a provare e rischiare visto che non avevo piu’ niente da perdere.

Se invece sara’ cosi’ potremo comunque lavorare un po’ sulla moto contando su un minimo di sviluppo che non ci farebbe male”. Melandri aveva gia’ detto che avrebbe provato la moto nei test in Qatar e solo dopo avrebbe deciso se correre: “Io ho bisogno di un contatto con i giapponesi. Andro’ in Qatar per capire il livello della moto, anche rispetto alla concorrenza, poi dovremo discutere il tutto.

Anche perche’ non sappiamo ancora come risolveremo il contratto in essere e come svilupperemo quello nuovo. E’ tutta una novita’ per me, io per ora vado solo a provare la moto. Se Kawasaki ha detto che sara’ il loro pilota credo che a questo punto mi abbiano dato un po’ piu’ di spazio di manovra”.

Non mi aspetto niente di che- ha quindi concluso- perche’ ogni volta che ho delle aspettative poi finiscono nel nulla. Quindi vado in Qatar per vedere come sara’ la nuova moto 2009 rispetto al 2008. Probabilmente un cambio radicale, ma comunque sono curioso di sentirla sulla mia pelle a non dai racconti degli altri”.

via | Quotidianonet (grazie a Edu per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina: