Intervista a Lorenzo Lanzi, escluso dalla Superbike

lorenzo lanzi 2008

Abbiamo fatto una chiacchierata con Lorenzo Lanzi, uno dei piloti italiani che ha saputo regalarci in questi anni tante soddisfazioni ma che purtroppo in questa stagione 2009 non sarà ai nastri di partenza della mitica SBK.

Da un'immagine presa direttamente dal suo sito ufficiale, che lo ritrae con il suo ex compagno di squadra e leggenda del campionato delle derivate di serie Troy Bayliss, abbiamo chiesto a Lorenzo il suo punto di vista sulla situazione presente e le sue intenzioni per il futuro.

Il 2008, i tifosi della Superbike e la fiducia in se stesso

D: La stagione 2008, conclusa con una vittoria, non è stato abbastanza per trovare una moto. Come mai?
R: "Purtroppo pensavo che malgrado la stagione difficile, la vittoria potesse in qualche modo aiutarmi a trovare una buona moto e perchè no magari anche un team ufficiale. Purtroppo non è stato così, anche a causa delle grosse difficoltà a livello di sponsor legati ai problemi economici di questi tempi. In questi periodi i cosiddetti "piloti con la valigia" vengono preferiti ai piloti che magari hanno un maggior talento."

D: Questo week end non sarai in griglia, ma siamo sicuri che potrai tornare in questo bellissimo campionato.
R: "Certamente, io sono molto fiducioso nei miei mezzi ed ho ricevuto tantissimi commenti positivi su internet che mi hanno fatto un grande piacere. Questo fa capire che il tifo della Superbike è composto da veri appassionati di moto, quindi ho avuto una soddisfazione ancora maggiore per il loro appoggio. E' un vero peccato dover affrontare questo stop forzato, ma capisco anche i team che stanno incontrando delle difficoltà ed è normale che guardino maggiormente il lato economico della faccenda. Molte squadre potrebbero avere dei problemi durante la stagione, visto che hanno fatto i piani di budget sulla stagione 2008, ed in parte ho anche scelto di non andare a finire in un team non solido."

D: Ritornando alla tua fiducia in te stesso, come ti senti?
R: "Io mi sono allenato ugualmente tantissimo, esattamente come se dovessi gareggiare in Australia questo week end, sono prontissimo a salire in sella qualora ce ne fosse l'occasione. Gli stimoli sono sempre tanti, visto che in un campionato del mondo non si vincono mai le gare per sbaglio. Sono sicuro delle mie potenzialità e sto lavorando per il mio rilancio nel 2010. Per puntare in alto devi sempre avere un team ufficiale e sicuramente il team Ducati Xerox è una delle migliori realtà del campionato. Quando io ho fatto parte di quel team non è stato facile avere un campione come Troy Bayliss come compagno di squadra, ma io sono felice di aver avuto questa opportunità ed ho imparato tantissimo da lui. Sono convinto che se fossi rimasto in quel team le cose sarebbero andate diversamente, visto che ho sempre avuto un ottimo feeling con la 1098 soprattutto con l'avantreno. E' una moto con grande potenziale, molto equilibrata che mi è sempre piaciuta tanto e con cui abbiamo vinto anche una gara nella passata stagione."

La Supersport, il pronostico per il 2009 e Troy Bayliss

D: Visto la mancata possibilità della SBK, hai preso in considerazione di correre in Supersport?
R: "Si, ma ho fatto la scelta di non gareggiare non potendo contare su una struttura ufficiale. La moto da battere è quella del team Ten Kate Honda, quindi se vuoi puntare in alto è sicuramente più vantaggioso avere una loro moto. Hanno fatto davvero un ottimo lavoro in questi anni e comunque hanno avversari molto forti come il team Stiggy Honda, poi Yamaha e così via, ma la costanza che ha avuto il team olandese è da riferimento."

D: Un tuo pronostico per questa stagione sia SS che SBK?
R: "Nella Supersport, sicuramente Kenan Sofuoglu che a mio parere ha un fisico più adatto a questa categoria. Le due manche ai ritmi della Superbike sono davvero dure e molto lunghe, sono fisicamente toste. Quindi penso possa fare davvero bene, poi non dimentichiamo Pitt e West dalla MotoGP. Per la SBK si è già visto dai test invernali che manca il campione del mondo, visto che hanno girato più lenti rispetto al passato come a Phillip Island. Quando c'era Troy il limite veniva sempre spostato più in alto, in linea di massima il livello medio si è alzato ma quello massimo è un po' diminuito. C'è un livello più stabile ed il campionato sarà comunque molto combattuto, ma non vedo una figura che possa sostituirlo."

D: Parlando di Troy Bayliss, come ti ha lasciato il suo addio?
R: "Io credo che abbia fatto bene, ultimamente lo vedevo molto stanco e stare in un team ufficiale puo' essere molto stancante, visti anche i grossi impegni oltre alle gare. Di sicuro la sua passione per la pista resterà ancora a lungo e sicuramente si inventerà qualcosa per tenersi attivo."

L'allenamento, il bicilindrico ed la stagione 2010

D: Come occupi il tuo tempo libero in questo momento?
R: "Io mi sto allenando come se dovessi partire da un momento all'altro, voglio essere comunque in forma e disponibile per qualsiasi possibilità. Mi alleno molto in palestra, visto anche il bellissimo centro qui a San Piero in Bagno (dove vive, ndr), e poi tanto cross ed enduro."

D: Hai qualche anticipazione per i tuoi tanti tifosi? Ci sarà ancora una bicilindrica nel tuo futuro?
R: "No per il momento a malincuore dovrò abbandonare il bicilindrico. Diciamo che è stata un po' una scelta obbligata."

D: Intanto ti ringraziamo per la tua disponibilità, vuoi aggiungere qualcosa?
R: "Si voglio ringraziare tutti i ragazzi che mi sostengono, leggo tutti i giorni moltissimi commenti positivi e sinceramente non mi aspettavo di ricevere così tanto da questi tifosi. Voglio comunque informarli che sto lavorando duramente per rientrare nel migliore dei modi nel 2010 e sono in trattativa con alcune case. Vorrei fare qualcosa nel campionato italiano, come wild card, per poi puntare al campionato del mondo il prossimo anno. A breve si sapranno tante cose, quindi vediamo di continuare nel migliore dei modi."

Ringraziamo ancora Lorenzo Lanzi per la disponibilità, il team di motoblog.it gli augura di poter tornare presto in sella ad alti livelli. Se volete dare anche il vostro supporto vi invitiamo a visitare il suo sito www.lorenzolanzi.it.

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: