Giampiero Sacchi: "Biaggi? Un esempio da seguire!"

Giampiero Sacchi elogia la professionalita di Max Biaggi

In questi anni tanti sono stati i dibattiti televisivi (processi?), le discussioni su blog e forum, gli approfondimenti giornalistici sul personaggio Max Biaggi. Il "pubblico" si è diviso tra chi lo considera un timido Don Chisciotte della Mancia, pronto a combattere le "anomalie" del circus delle due ruote e chi invece lo vede come un "Brontolo", un pilota che all'interno della propria scuderia non riesce a fare spogliatoio, per usare un termine caro al calcio.

Ma c'è un pregio che insieme ammiratori e detrattori non possono non riconoscere al 4 volte mondiale della 250 e che lo stesso Giampiero Sacchi sottolinea in una recente intervista.

"Max è motivatissimo, lo dimostra con i rischi che si è preso, con le cadute per spingere al massimo anche quando poteva essere più guardingo. I ragazzi dovrebbero prendere ad esempio dalla voglia di questo trentasettenne" - ha dichiarato il Direttore Sportivo Aprilia.

L'ambiente è carico, il gruppo c'è, le ambizioni a Noale non mancano: "L'atmosfera ai box è buona, tipica dei debuttanti, però. Ma il nostro ottimismo non mette limite ai risultati. Abbiamo la consapevolezza che le cose dovessero andare male, questa sarà solo la nostra prima gara. Ma non si prendono due piloti come Biaggi e Nakano se non si pensa di essere protagonisti".

Grazie a ricomincioda3 per la segnalazione.

via | Puntosport.net

  • shares
  • Mail
51 commenti Aggiorna
Ordina: