Il forfait della Kawasaki impone la "rifondazione" della MotoGP

Scritto da: -

Logo MotoGPSi chiude male per la MotoGP, questo 2008 segnato dall’ottavo titolo iridato di Valentino Rossi. E non sarà come auspica Marco Melandri: “Posso solo sperare di svegliarmi il primo gennaio e scoprire che è tutto un brutto sogno”.

Il forfait della Kawasaki non è un brutto sogno. E’ prima di tutto il frutto della realtà, con la crisi generale che non risparmia neppure i “colossi” dell’economia globalizzata, costretti a tagliare i rami ritenuti “secchi”. Ma è anche il segnale d’allarme per una MotoGP (già in difficoltà), il cui gigantismo infarcito di marketing e immagine per spingere gli indici d’ascolto e trainare sponsor, può sfarinarsi come neve al sole.

A volte siamo stati criticati da alcuni lettori perché avremmo dovuto disinteressarci di “chi” comanda questo sport e di “come” questo sport è gestito. Come se la MotoGP non fosse il prodotto di un meccanismo più complesso che si misura con interessi industriali, imprenditoriali e finanziari di livello nazionale e internazionale.

Come se la Dorna non privilegiasse - con arroganza - i propri interessi di impresa privata (spremendo come un limone e snaturando il Motomondiale che è diventato di fatto solo MotoGp a misura di pochissimi piloti/campioni/divi; applicando le direttive della Honda nel valzer dei regolamenti e persino nella scelta dei piloti) rispetto a quelli dello spettacolo in pista e degli sportivi.

Come se la FIM (la Federazione Internazionale Moto) non avesse abdicato al proprio ruolo di direzione prima e di controllo poi, svendendo alla Dorna il Circus per un piatto di lenticchie. Così com’è, la MotoGP comporta grossi investimenti, soldi che si trovano solo in cambio di tanto ritorno pubblicitario. Nessuno spende milioni di dollari (o euro) per semplice passione sportiva.

Oggi tra sport puro, sport spettacolo e spettacolo puro, il grande pubblico vuole lo “sport spettacolo”. E’ il grande pubblico (sui circuiti e davanti alla Tv) che interessa ai grandi Sponsor. E sono i grandi campioni, (spinti dai media, veri e propri divi come dimostra nel bene e nel male Valentino Rossi) che interessano i grandi sponsor.

Senza i grandi Sponsor oggi “questa” MotoGp non esisterebbe. Lo sponsoring è una operazione economica di natura commerciale, un investimento pubblicitario e di immagine. MotoGp e Sponsor sono un fenomeno inscindibile.

Ma anche le Aziende sponsor possono essere coinvolte dalla crisi economica e costrette a ridimensionarsi. Il che comporterebbe non la fine del motomondiale ma una classe regina molto diversa.

Adesso qui siamo. E lo smottamento creato dall’abbandono della Kawasaki può provocare una frana con conseguenze inimmaginabili per il futuro della MotoGp, addirittura per il Campionato 2009.

Se le voci di un addio anche della Suzuki dovessero trovare conferma la MotoGp rischia davvero grosso. Non si regge un campionato di questo livello con una quindicina di partenti e con l’accentuarsi del divario di competitività tra Case e Team. E nessuno, Case, Team, Sponsor, Tv, sarebbe più in grado di sostenerlo economicamente: un vero e proprio colpo mortale!

Quindi la questione non è se le “verdone” trovano un buon samaritano tipo Martinez per portarle comunque in pista (quale competitività, quale sviluppo?) e quale manubrio potrebbe essere affidato a Marco Melandri e a John Hopkins.

Qui è in discussione questa MotoGp che rischia di ridursi nella griglia di partenza e nella qualità tecnico-agonistica ed è in discussione questo tipo di organizzazione.

Se l’impalcatura mediatica si appanna, la bolla può vaporizzarsi riportando il motociclismo in un’altra dimensione.

Di gigantismo si può morire. Ma non sempre le crisi portano nella fossa. Possono servire per rigenerarsi. Serve analizzare la situazione non estraniandosi dal mondo “reale”.

Il sistema MotoGp è da ripensare, da rifondare.

E’ la Dorna ad avere in mano la giostra: ha adesso una carta di riserva da giocare? O, vista la malaparata, si prepara a spegnere le luci e addio ai suonatori?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: brunello

    il problema principale è stata la Honda che si è fumata sponsor come Telefonica e addirittura nel 2006 per non dare una moto a Biaggi ha perso la Camel che quell'anno è andata a sponsorizzare la Yamaha di Valentino Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: 1098

    X la motogp e la dorna vale questo detto"chi semina vento raccoglie tempesta".. ezpeleta ha rovinato tutto con le sue politiche meschine,ricatti,piegarsi ai diktat della honda etc etc Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Non sono d'accordo con questo articolo di fondo perchè è troppo banale e complottistico. La causa dell'abbandono di Kawa è unicamente imputabile alla Kawa stessa che non ha dato risultati degni di nota negli ultimi anni. Non è la prima volta che un'azienda abbandona il motomondiale quindi non ci farei tutte ste tragedie. Mi dispiace solo per i ragazzi del team che a fine anno devono cercarsi un nuovo lavoro. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    ezpeleta ma vaff….. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: CS27

    "il grande pubblico vuole lo “sport spettacolo”" Ehehe, siete dei geni. Ma non lo capite che è grazie allo sport spettacolo che la motogp si è incanalata in un baratro senza uscita ? E chi è che sta crescendo anno dopo anno ? LA SBK !!! Dove c'è lo sport e basta, non lo sport spettacolo come lo intendete voi ! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: paoric

    Non ho una buona memoria quindi vi chiedo di rinfrescarmela, ma alcuni hanno fà non mollò anche la Suzuki per un pò di tempo? Cmq credo anche che si sia puntato troppo su un certo personaggio, permettendogli di fare quello che vuole a fine gara, tra spettacolini e sceneggiate, non ce l'ho con lui però mi chiedo il giorno che lascerà la motogp cosa accadra? Mah… saluti e auguri a tutti Paolo Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Cough

    per me il problema è sempre il solito… in MOTOGP c'è troppo divario technico tra le diverse MOTO e anche tra i diversi Piloti e molte squadre non vinceranno mai neanche una gara…. ovvio che ora tutti si nascondono dietro la crisi economica per uscire quando il vero motivo è l'assenza di risultati!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Cough

    per illustrare cio che ho appena detto basta pensare che la F1(cosi tanto criticata) l'anno scorso ha visto vincere un gran premio ben 7 piloti diversi!!!! e non sempre i soliti!!! poi guardate anche i distacchi dei primi 10 durante la pole…. li c'è competitività… cosi come in Superbike… devono assolutamente rifondare questa MotoGP.. altrimenti ne vedremo uscire a breve altre squadre… e la prossima sara proprio la SUZUKI… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: uncle-ron

    #7 Concordo, la crisi è "anche" un pretesto, oltre che una realtà. E dal punto di vista organizzativo le lacune sono state enormi. Quando io mi scaglio contro i regolamente che cercano di normare troppo quelli che dovrebbero essere dei prototipi puri, è perchè i regolamenti tecnici impediscono a case con team meno ricchi di compensare il gap prestazionale con il classico colpo di genio, che mette in vantaggio Davide contro Golia. Ma se a Davide togli la fionda, che deve fare se non darsela a gambe? Inoltre ci sono troppe rendite di posizione che si vogliono mantenere a tutti i costi, ma come questo fenomeno di "gattopardismo" ha rovinato l'Italia, figuriamoci se non rovinava la Dorna (ma anche il sistema del credito, le industrie e quant'altro). In un momento storico che vede una nazione per milleni congelata dalle caste come l'India uscire da questi schemi, vedere che il resto del mondo che si fossilizza per salvare un centinaio di "cadreghe" su cui sono sedute delle mummie, mi rende più che stupito Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: VB

    Non so se sarà la fine della motogp, sicuramente questa è la fine di Marco Melandri. Non parlo del fatto che possa trovare una sistemazione per il 2009. Parlo del fatto che data la sua fragilità psicologica temo che difficilmente potrà mai riprendersi. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    quoto l' articolo e i commenti degli altri. sicuramente una motogp con più piloti e moto competitive riporterebbe anke interessi di sponsor. però se in formula 1 si è deciso di tagliare i costi non vedo xkè non lo si debba fare anke in motogp. anke la sbk dovrebbe correre ai ripari prima ke i soldi la facciano troppo da padrone, secondo me un sistema di elettronica unica sarebbe ideale anke x livellare i costi e le prestazioni Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: King Franckie

    questa è la giusta parabola ascendente di una formula motoristica che si è prostrata nei confronti degli interessi economici (tra l altro seguendo i dictat incondizionati di alcune case e piloti) e perdendo il contatto con lo spirito sportivo e lo spettacolo vero in pista. la crisi economica in questo caso sta fecendo crollare il sistema che è sbaglato, in genere le crisi ripuliscono dalle inefficienze. quindi, lunga vita alla SBK, al suo ambiente sano e allo spettacolo che offre in ogni fine settimana di gara. buon capodanno a tutti! (tranne a Melandri, i nodi spesso alla lunga vengono al pettine..) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: zetabiker

    tutto a posto a ferragosto….. ma siamo a capodanno ora! cacchio sta moto gp deve darsi na regolata…e cmq viva la solita meranda fatta di PANE E SBK! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Orso Bruno

    Ottimo articolo, che racconta semplicemente la verità! Chi non la capisce neanche di fronte a quello che sta succedendo, meglio che segua altri sport. W la SBK, per sempre! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Tutte le risorse della motoGP le hanno date a Valentino, e allora fatelo correre da solo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    ma cosa pretendono le case?? sono state loro stesse a volere la motogp. loro hanno deciso di abbandonare le 2 tempi per costruire dei nuovi prototipi loro (dopo 4 anni) hanno abbandonato le nuovissime 990 per costruire delle nuovissimissime 800 loro vogliono la fine delle 250 per delle 600 strozzate e adesso cosa fanno? si lamentano?? non fatemi ridere dorna e honda avranno delle belle responsabilità, ma anche gli altri… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    comunque speriamo che questa sia la mazzata finale di una categoria che "motociclisticamente parlando" non ha proprio niente da dire.. vedremo cosa succederà anche in 250 e SBK Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    è charo che in momento di crisi bisogna tagliare i rami secchi, la motogp per Kawasaki era un ramo secco, oramai non avevano risultati da decenni. Io penso che con questo criterio potrebbe ritirarsi anche Suzuki che non ha avuto risultati molto superiori alla Kawasaki. La migliore formula di campionato si conferma la SBK, che l'anno prossimo vedrà Biaggi campione mondiale!!!!!!!!!!!!!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: stinit

    in un forum tendenzialmente (e ciecamente)pro ducati non ci si poteva aspettare un dialogo normale visto che come al solito c'è chi parla di dictat della honda in moto gp dimenticandosi tutti i dictat della ducati in sbk (vedesi cilindrata ecc ecc)…per cui vi invito caldamente ad astenervi da certi commenti risibili!!(tra l'altro fino ad ora honda è stato il + grosso produttore di motocicli a livello mondiale per cui è chiaro che ha una sua influenza negli sport dove partecipa…) ….la realtà (quella vera) è che siamo nel mezzo di una crisi mondiale per cui stiamo assistendo alla MORTE di tante aziende presenti sul mercato globale con tutto quello che ne consegue… …in moto gp si è esagerato con il circo mediatico che mediaset e la dorna hanno creato tutto intorno e probabilmente era stato fatto per fidelizzare milioni di ascoltatori per poi migrarli sul digitale terrestre a pagamento…come già fatto per il calcio… in questo caso ne esce meglio la sbk che pur con mezzi dai contenuti tecnici notevoli riesce ad essere molto meno esosa della motogp… vedremo come andrà a finire…di certo andranno amorire tante "stravaganze" di case costruttrici e di piloti viste fino ad ora…contratti da nababbi…e poi voglio proprio vedere se finalmente meda abbassa un pò le orecchie e riesce a fare il commentatore in maniera un pò + seria… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: stinit

    #17 …che la moto gp non ha niente da dire è una castroneria… …dagli sviluppi di questi prototipi derivano molte soluzioni adottate (ovviamente riviste e corrette) nei modelli della serie…vedesi il famoso T.C. che piano piano vedremo nelle moto di serie…vedesi evoluzione dei pneumatici…architettura dei telai…sospensioni…ecc ecc Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: uncle-ron

    #19 La tua analisi è Italocentrica, che Mediaset e Meda influenzino il mondo è da dimostrare. Per quanto attiene la maggiorazione di cilindrata in sbk, il favore era stato fatto alle moto giapponesi, passate da 750 a 1000 con il 4 cilindri, lasciando sempre a 1000 le bicilindriche per diversi anni, e non adesso che si è ripristinato quello che già c'era. Sulla migrazione dei telespettatori sui canali a pagamento, ha già fallito il calcio, ed il calcio sarà la prossima vittima illustre della crisi, con un botto che neanche le varie proroghe e sanatorie fiscali potranno attutire (e per me sarà gran festa) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: john

    Poche b@lle! il vero ed unico motivo di questo fallimento colossale è della DORNA di quel mercenario incompetente di Carmelo Ezpeleta, aiutato dal grave disinteresse ed dall'incompetenza tecnico-sportiva della FIM. Ad oggi bisogna far fare i regolamenti tecnici e sportivi a chi di competenza dell'organico FIM senza dare il benchè minimo potere in tal senso alla DORNA. Infatti basti che la FIM crei ed imporrga agli organizzatori (es. DORNA) regolamenti semplici e chiari in cui si vieti ogni sistema di controllo elettronico di trazione, frenata, sospenzioni, frizione, comando gas ecc ecc, vietando anche l'applicazione della fibra di carbonio in telaio, forcellone, dischi freno e cerchioni. Solo in questa maniera i costi si ridurrebbero enormemente, dando possibilità anche ad aziende e team privati economicamente più deboli, di poter competere con minor divario nei confronti dei colossi motociclistici, aumentando anche lo spettacolo in pista, la meritocrazia dei risultati per squadre e piloti, ma anche l'interesse della gente e conseguentemente di sponsor e media. E' una ricetta talmente logica e semplice che nemmeno sembra poter essere quella giusta, ma se ancora non viene applicata è solo per due motivi, o per incompetenza tecnico-sportiva o per scuri interessi di alcuni…. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: TeamSabotage

    mi sembra che quella della crisi mondiale sia usata sempre più come capro espiatorio per non ammettere di aver fallito e andarsene senza fare troppe figure… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: sacsac

    La Dorna dovrebbe "obbligare" le case che partecipano a mettere in vendita i motori poi un team il telaio lo fa fare a parte e i costi si abbassano(es.roc yamaha harris ecc.) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Cough

    @john condivido la tua anilisi… ma il problema non è soltanto l'elettronica… sono sopratutto i TEST e i SOLDI… chi ha piu soldi potra effettuare piu TEST… e provare mille cose… per poter portare sempre novita ad ogni gara… semplice… la MotoGP deve fare un Bagno di umilta e copiare sopratutto la F1 che piano piano sta ritornando piu UMANA… niente piu TC, fornitore unico di Pneumatici, Materiali imposti per la costruzione di vari elementi sia del motore, del cambio e del telaio, centralina Unica, abolizione della piattaforma inerziale, niente piu freno motore elettronico.. e cosi via… la SBK è bella ma secondo me rischia anche parecchio… perche ogni anno i costi stanno sempre lievitando.. e se DUCATI ancora corre li è perche comunque è vincente… anche li dovranno stare molto attenti…. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Cough

    dimenticavo… devono limitare i TEST… perche ciucciano i SOLDI che è una meraviglia… per quanto poi riguarda i Giapponesi, ultimamente di Ingegneria applicata allo sport non capiscono niente…. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: polemicaMente

    Già l'avevo chiesto in maniera retorica e tutti indignati mi avevano risposto come se io fossi lo scemo del villaggio e ripropongo ancora la domanda. In periodi di vacche magre quando le ombrelline non eistevano e per ripararsi dal sole si usava un fazzoletto da naso con i nodi ai 4 lati, le hospitality erano un mezzo fusto da 2 ql di olio con sopra una graticola fatta col tondino da calcestruzzo e salsiccia a gogò e il sangiovese usciva dalla canna in una tanica o da una damigiana, le officine mobili erano nell'altro mezzo fusto da 2 ql di olio e servivano per farci mille cose…… i motori si smontavano e rimontavano su un telo di plastica accovacciati per terra, i maccanici quando avevano 2 maglie uguali era per "colpa" delle mogli che avevano preparato la valigia, si correva 1 gp per nazione e non 3 in Spagna 2 in America e 2 in Italia e 1 dove come pubblico ci sono 4 cammelli (Qatar). Iniziamo a togliere 5 trasferte, da 18 gare si passa a 13, direi un bel rispamio da subito e nessuna nazione viene "penalizzata" con la scomparsa delle moto. Altrimenti facciamo 20 gare in spagna ma con solo 6 piloti e vediamo quanto pubblico andrà nei circuiti e quanti spettatori guarderanno la tv. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: john

    Cough sono d'accordissimo con te, infatti oltre alle cose inserite nel mio pensiero di prima, se si aggiungesse la limitazione dei test come dici tu, si otterrebbe la ricetta perfetta o quasi, per il resto non credo ci sia bisogno di fare tante altre cose che servirebbero solo a rendere più complesso e meno chiaro il regolamento. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 29 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: john

    polemincaMente, si è vero, infatti basterebbe fare 1 gp per nazione con massimo 12 gare all'anno per limitare i costi globali delle squadre Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 30 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Questa non è crisi, è selezione! Ezpeleta, non stare a cercare soluzioni…sei tu il problema! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 31 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: cheyenne

    Ezpeleta ha sempre dichiarato che il regolamento è nelle mani di quelli della MSMA e che non ha il potere di imporre delle restrizioni ai factory team. Ma se vogliono salvare la Motogp, se non è già troppo tardi, sia la FIM che la Dorna insieme, devono imporsi contro gli ingegneri che fanno parte del MSMA, dicendo che le circostanze sono straordinarie e per forza maggiore e le cose devono cambiare se si voglia sopravvivere. Qualcuno strillerà pubblicamente ma sotto, sotto tutti faranno un sospiro di sollievo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 32 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: cheyenne

    # 26 Hanno già deciso per il 2009 di diminuire i numero di test ed anche il numero di giornate dedicate a questo: <a href='http://www.twowheelsblog.com/post/1046/motogp-cuts-testing-days' rel='nofollow'>http://www.twowheelsblog.com/post/1046/motogp-cuts-testing-days</a> Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 33 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: ))-Læ)(-((

    Questa crisi, con tutto quello che sta comportando, spero che dia una svegliata a tutto il motorsport, che sta dando più importanza ai soldi, che alla passione. Tutti i nodi vengono al pettine prima o poi, è solo questione di tempo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 34 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Cough

    @cheyenne grazie di ricordarmelo… mi riferivo anche a TEST privati che fanno aumentare il divario tecnico esistente tra diversi TEAM… non so se a riguardo esiste già una regolamentazione ben precisa… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 35 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Minchi@, mò senza la Kawa son tutti morti, ma chi kazzo se n'è accorto che correvano quelle moto di kakka? Che corrano solo nel campionato dei falliti, è quella la loro categoria… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 36 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    La MotoGP da rifondare, qui da rifondare c'è solo la carriera del fallito di roma… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 37 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Mabre

    40 anni fa HONDA prima e YAMAHA in seguito si ritirarono dalle corse per lo stesso motivo. Allora, per I vari sapientoni di questo blog, non esisteva nè Dorna nè Ezpeleta. Anzi tutte le classi inimmaginabili, partenze a spinta e circuiti stradali. Bei tempi eppure la storia si ripete. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 38 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Ma secondo voi un'azienda come Kawa che fa milioni di motori non ha i soldi per far correre due moto in MotoGp? Capisco un team satellite ma Kawa?! Ducati ha fatto della MotoGp il volano per le vendite. La crisi è tutta una balla per nascondere il fatto di non essere riusciti a fare moto vincenti, e per Kawa anche la sbk non è che vada molto meglio… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 39 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    semplice. il motomondiale ormai è alla frutta. lo si vede quando usciamo il sabato e la domenica con le moto. tra noi si parla solo di superbike, ormai la moto gp tra i bikers smanettoni ha perso tutto il fascino che aveva fino a qualche anno fa. poi con l'arrivo della moto2 sarà la fine. povera motogp, impara dalla superbike 35 moto alvia nel 2009 in superbike 17, forse meno, nella motogp… meno test, meno elettronica, meno rossi dipendente, meno meda e compagnia, ritorno al 1000 cc. e allora la moto gp ritornerà in alto. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 40 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Stellanigra

    MotoGP IS BURNING!!! Ora che il teatrino mediatico dei primi anni della MotoGP non tira più - nemmeno con l'ultimo mondiale dell'Evasore Rossi - tutti i nodi stanno venendo al pettine. Dorna asservita alla Honda e con la complicità di MICHELIN (vedi gommina speciale della Domenica notte…) hanno fatto sì che il carrozzone mediatico raggiungesse livelli assurdi con SPESE DI GESTIONE FOLLI. La DORNA per un bel po' di anni ha puntato SOLO SU DI UN PILOTA fregandosene delle classi minori (125-250 messe ai margini del paddock) ricavandone notevoli introiti a livello di sponsors e inserzioni pubblicitarie. Ora che LO SPETTACOLO è finito bisogna ritornare a parlare di GARE MOTORISTICHE! Basta dualismi creati a tavolino, basta squallidi teatrini a fine gara, basta lo sbeffeggiamento degli avversari attraverso i media contro il pilota "cattivone" di turno, basta commentatori televisivi sfacciatamente di parte. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 41 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: popuz

    Mah, la Kawa in anni ed anni ha raccolto un bottino miserabile, per giunta con trend negativo: nonostante gli investimenti non sono mai arrivati in cima…. credo che il ritiro sia più imputabile a questo che alla crisi economica, o al max hanno colto l'occasione per uscirne con una motivazione diversa dal fallimento sportivo vero e proprio. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 42 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Manako

    Secondo me diminuire il numero di gare non serve a molto: le gare costano ma sono la "vetrina" dove il pubblico vede il prodotto e lo paga profumatamente sia per entrare al circuito che per vederlo in tv (si paga indirettamente tramite gli sponsor). Le trasferte per i test sono altrettanto costose ma non hanno introiti quindi prima si riducano drasticamente quelle. Naturalmente bisognerebbe semplificare le moto (materiali superpregiati ed elettronica via!) e favorire i team privati riducendo o vietando del tutto le introduzioni di sviluppi a moto e motori durante l'anno. E poi 250 forever! Annullare immediatamente quella strana Moto2 o quelcavole che si chiama! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 43 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Corsaro Nero

    xKing Franckie Pienamente daccordo con te,tutti credevano che remando solo in una direzione avrebbero reso questa categoria immortale,ma non è cosi,la kawa si è stufata di fare solo la presenza mentre le glorie se le prendevano sempre i soliti…..che corrano solo loro……sai che divertimento………W LA SBK…… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 44 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Questo è anche il prezzo da pagare per tutta quella gente che ha preferito uno sport di ragazzi fatto da facce di italia1 piuttosto che sport di prototipi guidati da piloti (come era negli anni 90 e prima). "Che spettacolo" Ed ora godetevi i fallimenti di logice assurde fatte di 800cc, sicurezza, monogomma, serbatoi striminziti al decimo di litro, mappature variabili con gps ed altre amenità con case motociclistiche che hanno dovuto BUTTARE letteralmente dalla finestra soldi per soluzioni che durava neanche 12 mesi per poi dare gli onori ai soliti quattro pirla che di moto e ingegneria non capiscono nulla. La Kawa è la prima a pagare il prezzo ma onestamente non è colpa della crisi, troppo comoda dare la colpa alla crisi… La MotoGp si stava suicidando da molto tempo e lo sappiamo tutti. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 45 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Drio_BMW

    é inutile continuare con la menata che la Ducati è più piccola Ducati ha la moto migliore in SBK (grazie al regolamento pro Ducati) e il pilota più forte al mondo in MotoGP che porta ottimi risultati… Ducati ha scritto Marlboro sulla carena, non Fuchs, e siccome il mondo sta andando alla rovescia, in primis l Italia, Ducati che fa moto di "lusso" ha incrementeto le vendite, i jappo che fanno moto più economiche hanno perso terreno… Viva l Italia Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 46 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: TkMatt

    quoto relativamente al fregarsene delle classi minori…in motoGP corrono o piloti sponsorizzati da milioni di euro o pseudofenomeni o piloti bolliti, non c'è il giovane che vuole farsi strada, non c'è il pilota consumato che bastona i nuovi, non c'è NIENTE! l'ultimo mondiale oggettivamente BELLO è stato quello vinto da valentino all'esordio in yamaha per la sfida con sete..il resto è fuffa…forse anche l'anno di hayden per la rimonta poi sfumata di rossi, ma la SBK ha un parco di potenziali vincitori almeno 4 volte superiore a quello della GP, possono vincere indistintamente yamaha honda ducati suzuki, privati e ufficiali, e poi la formula delle 2 manche è MANNA per lo spettacolo…senza contare il dualismo bicilindrico/4 cilindri…le diverse architetture motoristiche infiammano gli appassionati… sarebbe molto diverso se la GP avesse UNA SOLA MOTO PROTOTIPO, uguale per tutti allora li si vedrebbe sul serio il valore del pilota, l'adattabilità a piste nuove, a gomme non "su misura" etc etc Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 47 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Corsaro Nero

    Secondo voi alla suzuki piacerà il ruolo di unico agnello sacrificale? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 48 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Anche se il mondo della moto gp non mi piaceva più molto, il suo fallimento mi rattrista perchè sono posti di lavoro persi, e scusate se di Melandri ed Hopkins mi dispiace un po' meno ma qualche soldino credo che se lo sono messo da parte. Questa è l'ennesima prova che dove arrivano quelli che vedono solo soldi da guadagnare si brucia tutto. Lo stesso errore vedo che lo sta cominciando a fare anche la SBK, spero che quello che sta succedendo in motogp faccia riflettrere i Flamini di FgSport( anche se una bella fetta l'hanno venduta) di avere un campionato pulito senza vittorie fatte a tavolino, come sta succedendo in moto gp, la gente non ha il prosciutto sugli occhi, vede e capisce. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 49 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    La crisi della moto gp è da addebitare a quel buffone di Ezpeleta che ha pensato solo ai soldi da incassare per il suo giocattolo, e si è fatto supportare dalla honda che farà buone moto ma è incompetente e in malafede nella gestione economico-sportiva; come già detto da altri non aver dato la moto a Max nel 2006 per ripicca perdendo uno sponsor da 10 mil€ come la Camel è stato puro autolesionismo, come aver dato la moto ufficiale al buon Nakano e non a Dovizioso per non pestare i piedi a Pedrosino il braccino. Ma siamo seri, i fratelli Flammini dovrebbero fare un corso di marketing a Ezpeleta per fargli capire come si gestisce uno spettacolo così importante. Meno male che in sbk sono entrate Aprilia e Bmw oltre al probabile futuro ingresso di Ktm così il campionato mondiale per eccellenza vivrà a lungo. Forza Max e forza a tutti i manici italiani. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 50 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    grazie ai colossi ora correranno con i dinosauri come nei cartoni animati, spero che non molli anche la honda animatrice della distruzione delle classi a 2tempi, chi ha retto il gioco di questa casa costruttrice si sta tagliando le P…! adesso tocca alla 250, sostituita da una classe a 4tempi che possiamo chiamare cbr 600 o yzr6 moto stadali, vogliono ridirre i costi e pensano di farlo co moto a 4tempi, succederà la stessa cosa della moto GP tra pochi anni sarà il fallimento….. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 51 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Gildone

    Per me possono anche non correre tanto non muoio Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 52 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    la crisi della motogp viene da lontano. viene dal divismo, dal concentrare tutta l' attenzione non su uno sport, ma su un personaggio, per vendere un programma tv più facilmente. col risultato di avere costi lievitati ed un ritorno di immagine sempre minore per i comprimari. arrivata una vera crisi economica, zac!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 53 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    ed intanto, fonte gpone.com anche alice si ritira come sponsor del team ducati pramac. (senza dimenticare wudi ritirata da sponsor yamaha). Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 54 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: murodelmotociclista.splinder.com

    Ezpeleta. Non và rifondata la motogp, và tolto solo lui. Grazie a lui Sponsor munifici sono scappati, la Bridgestone è diventata monogomma ancora prima che lo fosse realmente, la Honda ha fatto il bello ed il cattivo tempo, ed il campionato è nato e finito come doveva iniziare e finire. Basta leggere la classifica finale per capire che comunque per fare più soldi doveva comunque finire così. Non a caso quest'anno si è vista la Ducati che andava meglio con le gomme dell'anno precedente, la honda che continuava a far blaterare uno come puig (oh, toh, che strano, anch'esso spagnolo…) senza ritegno e via dicendo… Grazie a lui la griglia è ridotta a 17 moto, così il prossim'anno basteranno 2 cadute/rotture/forature per vedere tutti i piloti a punti… Che spettacolo!!! Grazie a lui gente come Biaggi và a far fare incassi ed odiens in sbk, e non credete che Melandri non troverà, volendolo, pure lui un posto in SBK, perchè i Flammini sì che sanno come far andare le cose… Guardate piloti e marchi presenti il prossim'anno in SBK, se la motogp fosse così lo stesso Ezpeleta arriverebbe agli stessi livelli del nano occhialuto (non me ne voglia chi porta gli occhiali, li porto pure io…) che fà il despote in formula uno. Ma per fortuna così non è… Ed allora ce lo vediamo parlare con Rossi nei paddock di mezzo mondo appena può, o nell'hospitality honda a vedere se i giap alati hanno bisogno l'ennesimo favore… Guardatevi la sbk il prossim'anno, non ne rimarrete sicuramente delusi, la motogp tanto si sà già come finirà… C'è qualcuno che deve arrivare a 10 titoli, altrimenti scappa in f1 o nei rally, ed il mitico Ezpeleta l'unica cosa che ha capito è che via lui, allora sì che sarà finito tuto il giocattolo motogp… Buona anno a tutti!!! Lamps Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 55 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    La scelta di cambiare cilindrata, cioè togliere la 250 e passare ad un 600 c.c. non sarebbe stata male se gia' non ci fossero la Stock e la super Sport dove la ex FgSport ha i diritti e se li tiene stretti. Per non invadere il campo si sono inventati un regolamento da "OGGI LE COMICHE" questo è assurdo. In effetti le cilindrate dovrebbero essere 125 c.c. per le nuove leve, 600 c.c. per fare esperienza su un mezzo che si avvicini al top cioè la 1000. Non si può fare una 800 c c per far vincere Pedrosa, che non vincerà mai almeno con le sue proprie forze. Rossi e i suoi soci avevano servito il mondiale a Honda e Pedrosa ma non è stato capace di vincere neanche così ha vinto Hayden, con Rossi che si è dovuto sdraiare nell'ultima gara per rispettare i patti, è questo che uccide le gare non possono credere che chi sta davanti alla televisione non si accorga di quello che sta succedendo, non siamo stupidi Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 56 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    si, si, la colpa di tutto è di Rossi e Meda, ….con questi concetti, è certo che lo sport motociclistico va lontano….. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 57 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    Credo si debba tornare un po' indietro e riflettere, non è possibile puntare tutto sul carisma mediatico di Valentino Rossi o magari in futuro di jorge Lorenzo! Probabilmente si potrebbero accettare alcuni consigli dei Team privati come ad esempio quello di Gresini. Secondo me sarebbe opportuno che le case produttrici mettessero in vendita ad inizio anno uno stock di moto e motori ai Team privati che dovranno essere alla pari con i materiali forniti ai Team ufficiali con l'obbligo per le case costruttrici di non fornire ulteriori materiali; lo sviluppo dei materiali forniti sarebbe poi di intera competenza dei Team privati e ufficiali. Il tutto ad un prezzo contenuto visto che comunque si tratterebbe di un unica produzione. Dal punto di vista tecnico il Team che avrà svolto il migliore sviluppo sarà premiato con la produzione nel successivo anno del proprio prodotto sviluppato. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 58 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    inoltre… se dovessimo analizzare le stagioni di Kawasaki ci accorgeremmo che gli unici podi sono stati ottenuti dalla diversità di gomme in pista Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 59 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Io non ho detto che la colpa è di Rossi, al suo posto lo avrebbero fatto tutti. Per quanto riguarda Meda e la sua mediaset qualcosina sulla coscienza ce l'hanno. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 60 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: john

    DiscaricaDiFallitoeMazziato, hai mai pensato a con chissà che razza di sconosciuto essere ignobile può averti accidentalmente fatto tua madre? poveraccio, provo davvero tanta pena per te Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 61 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: stinit

    #21 la mia è una analisi che tra qualche tempo verificheremo…(non faccio il mago)… …comunque sta crollando il sistema del "brand" a tutti i costi…hanno ragione quelli che in queste dicussione hanno detto che il mondo attualmente va alla rovescia…sono contento per chi fino ad oggi vendeva fumo spacciandolo per prodotto di lusso…se ne vedranno delle belle!!!!!!!!!!!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 62 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    comunque credo che qualche paletto lo abbia piantato anche lui, visto i soldi che portava nelle casse della moto gp si è fatto sentire, questo è sbagliato ma purtroppo quando sono i soldi ad avere la meglio sullo sport è così che va a finire. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 63 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    56# Non è tutta colpa di Rossi e Meda ma sinceramente "tutti in piedi sul divano a tifare Gaetano" "al semaforo rosso scatenate l'inferno" ed altre amenità simili non mi sento che si possano minimamente accostare a concetti come motociclette prototipo, ingegneria, ricerca e sviluppo. Avete (abbiamo?) fatto una scelta, ai tempi. Meglio lo spettacolo piuttosto che le noiosissime moto da gran premio. E' arrivata in massa la televisione per tutti, gli mms per vincere il casco, le patatine con le moto, i cappelini, i videogiochi, i costi sono schizzati alle stelle, i regolamenti non hanno più ne capo ne coda e Kawa si ritira. Fine della storia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 64 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    Mettiamo un po' di pepe…. e se abolissero i "Team ufficiali"? ogni Team sarebbe privato ed acquisterebbe i materiali come sopra scegliendo tra i vari lotti offerti dalle case costruttrici (tutte) e poi svilupperebbe la moto a piacimento che si potrebbe usare anche l'anno successivo se da buoni risultati Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 65 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Non credi che sotto le case favorirebbero i team miglior? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 66 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Scusate mi è scappato l'invio… anche in Spagna corrono dietro questa follia con i loro piloti nazionali e l'avanspettacolo da baraccone. Per non parlare delle ragazze… oramai ogni gran premio è la fiera della chiappa larga e della zinna al vento. Sembrano puntate di Nip&Tuck. Fino a dieci anni fa l'unica cosa di cui potevamo lamentarci era il commentatore URBAN … oggi ci lamentiamo perchè sta chiudendo la baracca e questo grazie anche a quelli che dicevano "se non ti piace italia1 cambia canale". Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 67 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Andry.r

    Ha ragione Massimo… è colpa di Ezpeleta… ha fatto sempre i suoi interessi… anche con la Moto2 o come cavolo si chiamerà… e anche la Honda ha una parte di colpa, è lei che ha in mano la MSMA… con i suoi 4 tempi… Dalle 500 alle 990 4T.. poi alle 800.. poi adesso la 250 non và più bene… Non ci siamo… Menomale c'è la SBK… andranno tutti lì quelli lasciati a piedi?!?! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 68 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    no perchè il lotto acquistato ad inizio anno sarebbe lo stesso e le case potrebbero partecipare volendolo sponsorizzando ad esempio il Team Suppo non è detto poi che il Team Suppo sia più in gamba del Team Pincopallino a sviluppare il materiale acquistato… poi molto dipenderebbe anche dai piloti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 69 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Per #64 Per come sono fatte le moto oggi non si può. Non sono progettate a livello modulare. Ogni componente è parte integrante dell'altro e l'elettronica fa da collante su tutta la moto. Per fare quello che dici te bisogna cambiare profondamente i regolamenti e imporre delle soluzioni comuni per tutti, poi i team se la giocano solo nei punti "open" del regolamento. Un pò come quello che cercheranno di fare in F1, centralina unica e, forse, motore unico… Alla fine però avrai dei mezzi prototipi in cui non sarà l'abilità della casa a vincere ma l'esperienza dei team nel setup e preparazione in generale del mezzo. A questo punto le case motociclistiche perderebbero non poco interesse, credo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 70 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    D'altronde non si può pensare ad una moto interamente "racing" come nella MotoGP e paragonarla alla SBK la quale obbligatoriamente deve usare gran parte dei materiali dalle moto di serie (derivate di serie). Infatti l'introduzione della 600 con quelle regole mi pare una grossa cavolata e proprio non so fino a dove taglierà le spese dei Team… se le taglierà… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 71 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    sono d'accordo con disorder75, che convenienza e cosa servirebbe tutto cio' alle case costruttrici. Chi organizza deve fare l'organizzatore no il padrone che decide tutto perchè si sente il padrone. Il motociclismo e di queste persone che non ha bisogno Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 72 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    #69 è una giusta osservazione ma che altro modo c'è se non mettere in competizione i Team tra loro… abbiamo avuto un bellissimo esempio di competitività quest'anno proprio con Dovizioso e il Team Scott Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 73 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    in ogni caso il pacchetto di Ezpeleta sarebbe sempre allettante per le case costruttrici (che tra l'altro spenderebbero pochissimo ed avrebbero un grosso ritorno pubblicitario) perchè pur vincendo il titolo lo pseudo Team Pincopallino… lo vincerebbe con una Honda o Ducati o BMW o HarleyDavidson ecc…. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 74 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    Direbbero… il nostro materiale è quello che si sviluppa meglio potresti partecipare anche tu al prossimo mondiale… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 75 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Paolinovaivai e SBK=… sono gli unici che hanno centrato il punto. Gli altri commenti, soprattutto quelli antiRossi(che sono vergognosi) li ha fatti gente che guida scooter cinesi. Dopo questo è stato detto tutto, per cui chiudete il post. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 76 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Ralph DTE

    Leggo nel vostro articolo che in passato siete stati criticati per aver scritto circa il meccanismo che viè dietro la motoGP… Io invece sono perfettamente d'accordo con voi sul fatto che nessuno muove milioni di dollari per pura passione sportiva e continuo a sottolineare il mio disappunto sui comportamenti di Honda che lascerà la classe 250 2 tempi facendo sì che (non so per quale motivo) anche altri costruttori (come Aprilia) lascino. Per un appassionato la rinuncia al motomondiale 2 tempi è una vera coltellata. Mi dispiace che dopo il tonfo fatto da Aprilia, quando provò in passato a correre con una 500 bicilindrica (progetto assurdo che qualunque ing con un pò di buon senso non farebbe mai…), la casa di Noale si è sempre trovata in gravi condizioni economiche fino a doversi piegare a comportamenti opportunistici come quelli di Honda… Mi dispiace che per gli appassionati c'è un futuro abbastanza buio. CONTINUO A RIBADIRE CHE FATE BENE A DIRE AI LETTORI LAVERITà SU CIò CHE SUCCEDE NELL'AMBIENTE DELLE CORSE. Essendo un motorista e un laureando in Ing. Meccanica non sarò un padreterno ovviamente, ma vi capisco proprio bene… Peccato che sia così e che con il tempo a gran fatica mi sia dovuto arrangiare a creare una piccola scuderia che posso gestire io con regole da appassionato senza dipendere da nessuno, altrimenti non avrei più potuto vivere con il cuore una 2 tempi d'assalto. Ragazzi organizzatevi con le vostre moto, iscrivetevi ad un motoclub e organizzatevi corse sicuramente MIGLIORI. Ve lo dico con il cuore… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 77 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    #75 1980 –> Garelli 50 con Polini 75 e carburatore maggiorato 1982 –> Vespa 125 con Polini 175 e modifiche a biella e carburatore 1986 –> Yamaha XS1100 1995 –> Kawasaki GPZ900R 2001 –> Kawasaki Ninja 600 e scooter Yamaha 50 Aerox R senza strozzature 2005 –> solo Kawasaki Ninja 600 2006 –> Kawasaki ER5-500 2009 –> Suzuki Gladius oppure Burgman 400 hai proprio ragione almeno per quanto mi riguarda sto pian piano passando allo scooter giapponese Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 78 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Ralph DTE

    Ragazzi quando dico di organizzare corse tra appassionati e amici con un motoclub, mi riferisco al noleggio di piste come quella di misano adriatico… L'ho fatto più volte ed è meglio che guardarlo fare in tv :D informatevi sui siti dei circuiti per i noleggi… SCUSATE LA PARENTESI Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 79 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: First

    #78 Ralph DTE ho degli amici che affittano a Monza e dicono di divertirsi molto ma ci vogliono i mezzi adatti (denaro+moto). Personalmente se avessi almeno uno di quei mezzi (denaro) preferirei comprarmi una bella Norge 1200 o una BMW per fare lunghi viaggi. Quello che dici è giusto… . Non ricordo dove… ma ho letto un articolo interessante di un privato che ha partecipato al Rally dei Faraoni e ne elenca tutti i costi per parteciparvi, non è la pista ma è comunque molto allettante Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 80 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    A settembre mi son reciso l'arteria mesenteriale a causa di una che ha fatto inversione e mi ha distrutto pure la moto, questo comunque non è che mi da più diritto di altri ad esprimere le mie opinioni, se avessi avuto un Ciao sarebbe stato uguale. invece di fare proclami di cui ti sentirai orgoglioso dicci cosa ne pensi. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 81 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: quarantasei

    Dai che te dai, il giocattolo si è rotto! Va ripensato tutto, dallo sport al nostro stile di vita. La MGP e la F1 è in mano a due squali famelici che sono il prototipo dell'opulenza e dell'arroganza. E' ora che vadano a casa!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 82 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    La MotoGP senza la Kawa è come la MotoGP senza Biaggi, praticamente frega un kazzo a nessuno… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 83 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Chi minchi@ se ne accorge se mancano le verdone e il fallito di roma? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 84 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Desmo_for_life

    La MotoGp e' entrata nel tunnell imboccato ormai da tempo dalla F1…… Adesso ci vorrebbe un bel colpo di spugna per migliorare le cose, ma si sa che i colpi di spugna spesso sono traumatici! Speriamo in bene…. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 85 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: Flavius

    Per me si dovrebbe limitare lo sviluppo durante la stagione. Si porta la nuova moto al via della prima gara e si sviluppa solo quella, nessuna evoluzione di telaio o motore e niente nuovi pezzi durante l'anno. Inoltre test liberi solo prima dell'inizio del mondiale e niente dopo. Così se hai progettato bene durante l'inverno sei a cavallo, altrimenti ti prepari al prossimo anno. Meno soldi e nel giro di tre quattro anni i prototipi sarebbero molto simili con conseguente aumento dello spettacolo e diminuzione dei costi. E magari si potrà vedere di nuovo un arrivo in volata anche nella MotoGP, roba rara ultimamente. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 86 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    "Come se la Dorna non privilegiasse - con arroganza - i propri interessi di impresa privata (spremendo come un limone e snaturando il Motomondiale che è diventato di fatto solo MotoGp a misura di pochissimi piloti/campioni/divi; applicando le direttive della Honda nel valzer dei regolamenti e persino nella scelta dei piloti) rispetto a quelli dello spettacolo in pista e degli sportivi. " sorvoliamo su questo vostro commento, perchè se foste davvero imparziali direste le stesse cose di ducati e delle pressioni che esercita da sempre nel mondo sbk, altrettanto malato e vittima di regolamenti creati ad ok per favorire DA SEMPRE le marche italiane, competizione nata per volontà della stessa ducati e omologata sui loro banchi, vittima ancora degli apporti economici e di ritorno d'immagìne che sventolare una bandiera italiana arreca. questo non ha mai fatto scalpore nonostante sia sotto gli occhi di tutti mentre invece la tendenza ai favoritismi che la dorna adotta versus honda è indice di scarsa sportività e son anche d'accordo, ma allo stesso modo si deve guardare alle altre competizioni ove un marchio sottopone alle sue scelte tecniche tutti gli altri e fa si che gli altri si adeguino al suo volere quando da sempre la maggioranza dovrebbe far la forza e invece… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 87 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    quindi vergogna MOTOGP, vergogna SBK, vergogna HONDA e vergogna DUCATI! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 88 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    ma cosa si deve sentire? ora la causa della crisi è da attribuirsi a Rossi? ahahhahahahahah ma non sapete più a cosa attaccarvi, ve lo do io qualcosa a cui attaccarvi se volete e pure bello solido… tutti a criticare ora Dorna,Honda e company, ma vergogna siete scandalosi, è una vita che la sbk è soggetta a vera e propria mafia da parte di ducati e c'è gente che si stupisce e scaglia la pietra come fosse la prima a Dorna e company, quando per cultura se c'e' gente onesta e con valori incredibili per i quali son addirittura disposti a morire questi sono i japponesi, non sono pochi i casi per i quali parecchi dirigenti per meri errori dirigenziali si son tolti la vita. è sempre meglio guardare nel giardino del vicino, dimenticando che il proprio è impestato di m e r d a. è una vita dico una vita che la sbk è squallidamente condizionata, meriterebbe di morire e che diventasse un trofeo monomarca. ricordo che dalla GP si sono mutuate tecnologie avanzatissime, mappature multiple, aspirazioni elettroniche, ride by wire e via dicendo, ma capisco che ciò non tocca i ducatisti che sulla serie non hanno mai visto nulla del genere anzi da qualche anno a questa parte dispongono di traction control a SOLI 20000/30000 euro, grande progresso. progresso significa portar tecnologia a portata di tutti e se non fosse per i giapponesi ancora i catorci ducati avrebbero 100 cv all'albero ed il motore più evoluto sarebbe stato il 2 valvole ad aria. cosi come a quest'ora anzichè fare 10000km prima di richiedere un motore sano farebbero la metà dei km. allo stesso modo non esisterebbero modelli differenziati ma singole moto per categoria e cilindrata. ringraziate dio che esista ancora gente come i giapponesi che mette su un piatto d'argento la tecnologia a portata di mano e spinge gli italiani ad evolversi, altrimenti tra 50 anni avreste ancora il traliccio in acciaio ed i doppi ammortizzatori posteriori. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 89 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    purtroppo questa cultura è radicata e diffusa, le stesse riviste gridano al miracolo quando ducati propone il traction control, strumento inutile per il 99% dei suoi acquirenti (garagisti e baristi in grossa percentuale) e fan passare in sordina tecnologie realmente utili e sfruttabili dalla maggior parte della gente che la moto la compra per divertirsi e non per correrci in pista e certo se vuol un mezzo efficiente e affidabile ducati non la guarda manco di striscio. è semplicemente una vergogna e vergognosa è l'ignoranza di questo paese Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 90 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    ma tutti questi probblemi in kawasaky non li vedo .con un pilota come Melandri al massimo sarebbe arrivata ultima ……ha fatto bene a ritirarsi. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 91 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: desmostoner

    sfarinarsi come neve al sole?????ma chi scrive gli articoli topo gigio????cmq vediamo i signori giapponesi adesso che i soldi che hanno a disposizione sono un po meno del solito se riescono a fare una moto competitiva come fa la ducati!!!GRANDE CASEY BASTONALI TUTTI!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 92 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: desmostoner

    #90 TACI PAGLIACCIO LADRO COME IL TUO 46!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 93 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: stinit

    ..si stava parlando di motogp e cosa succede?? …la solita diatriba…japp vs italia…in questo forum sembra di stare allo stadio… …fortunatamente è uno dei pochi forum dove capita di leggere commenti così esagitati/sproporzionati…basta tirare fuori qualche scheletro dall'armadio che mette aimè in cattiva luce "il proprio giocattolo" e subito parte la battaglia… quando vi sarete calmati e ridimensionati nei toni ne riparliamo Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 94 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: il.drone

    Ala fine mi dispiace per tutto tranne che per il porta pizze Melandri, che se si fosse impegnato un pelo di più non avrebbe fatto di certo questa fine! E poi che fine? nessuno lo sà, anzi sembra che si sia mosso già per fare le scarpe al povero de Angelis. Pare che Gresini sia disposto a pagare la penale pur di riavere Melandri, il che sarebbe proprio una porcata! Comunque alla fine quello che conta è che io la mia zx 10 r 08 ce l'ho sempre sotto mano e la domenica mi porta in giro per le strade più belle e per le piste di mezza italia e non solo. Si le corse le guardo, ma se posso preferisco essere protagonista che spettatore, e comunque W la SBK! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 95 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: decolb

    Capito perchè il sig: Va-lentino parla sempre di sbk ultimamente. Furbo l'amico ma non gli può andare sempre bene e fare il buono e il cattivo tempo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 96 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Ma forse Rossi ha paura di rimanere senza la motocicletta fatta su misura con le gommine migliori, il team tutto suo, nessuno che sanzioni i suoi sorpassi IRREGOLARI, i vantaggi creati ad ohc……. SIETE RIDICOLI ! ANDATE A LAVORARE, MEZZI PILOTI E MEZZI SPORTIVI ! La competizione sportiva in Motogp è terminata allorquando nel 2005 il miglior pilota italiano, Max Biaggi, è stato BOICOTTATO E CACCIATO DALLA MOTOGP PER AVER DETTO L'UNICA COSA CHE CONTA E CHE CONTERÀ SEMPRE, LA VERITÀ ! Vi siete sollazzati in campionati costruiti ad hoc per Valentino Rossi, credendo che il FALSO MITO ED EVASORE FISCALE IMPUNITO potesse attirare attenzione. FALSO ! ROSSI HA ATTIRATO L'ATTENZIONE DI QUEGLI ANTISPORTIVI TIFOSI DI CALCIO CHE PERMEANO LE RETI TELEVISIVE IN OGNI FORMA E MOMENTO. La competizione sportiva è terminata quando si è permesso alla HONDA di decidere CHE UN PILOTA NON DOVESSE PIÙ CORRERE IN QUELLA CATEGORIA, PERCHÈ TROPPO LEGATO A VALORI QUALI LA SPORTIVITÀ E L'ONESTÀ. ANDATE VIA. ORA BALLEREMO NOI SULLA CASSA DEL MORTO. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 97 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    E mancava lui: Mal comune, nessun gaudio La MotoGp all'angolo segnale chiaro per tutti di Guido Meda La fuga della Kawasaki dal motomondiale è il sintomo di un male grave, che mette tristezza e sconforto a chi dovrebbe amare il motociclismo. Poi ci sono anche quelli che festeggiano, quelli che distinguono il "vero motociclismo" da quello "per viziati" o roba del genere. Ci sono, sono intervenuti qui (da lettori) e altrove in varie forme riproponendo l'ottusa corsa al bello tra MotoGp e Superbike. Se non altro ci offrono qualche spunto di riflessione, un'occasione per dare un piccolo contributo alla verità. Mai come in questo momento ci sarebbero da porre delle questioni che portino i due campionati a una convergenza piuttosto che ad una spartizione di identità che ha valore nullo per chi sa distinguere, chi ha un minimo di buonsenso. Il motomondiale ha sbagliato gravemente alcune delle sue mosse, perdendo in spettacolarità, mentre la Superbike con mosse azzeccate andava acquistandone. Non si discute e a margine diciamo anche che ci pare strano (magari sbagliamo) che le case, tra loro, si muovano prima della Dorna e prima della Federazione che ha il ruolo istituzionale di "garante dello sport". Starebbe a loro, con regole mirate, mettere tutti in condizione di spendere meno e meglio. Ma le case che il 7 gennaio si incontrano ad Hamamatsu tentano di fronteggiare a modo loro un male economico che parte soprattutto dal mercato della loro produzione, dalle vendite nei negozi e che sulle corse ha semplicemente la sua ricaduta più evidente. Analizzano una crisi che non guarda in faccia a nessuno, che non distingue tra campionati veri o per viziati. Che' le corse si fanno comunque per vendere le moto. Così, per dire di due nuove entrate in SBK, la Bmw non ha ancora uno sponsor che la sostenga, ma deve tirare avanti lo sviluppo di una moto che in produzione ancora non c'è facendola somigliare tanto per costi e necessità ad un prototipo. La Aprilia prova a trattare con la Sterilgarda di un team Ducati clienti (mandando su tutte le furie Marco Borciani) come se in giro non ci fosse niente di meglio che lo sponsor di un altro. Il che forse vuol dire che non c'è davvero. Senza contare che entrambe, come tutti, soffrono nelle vendite cali gravissimi. Stiamo dicendo insomma che ora tutti, in tutti i campionati motoristici del mondo, stanno cercando di prevenire quegli effetti da marasma economico che hanno colpito prima chi si è mosso meno, ma alla lunga potrebbero danneggiare anche chi si è mosso meglio o non si è mosso per niente. Le defezioni in Formula1 e Rally non hanno generato godurie ottuse, ma solo una normale, abissale tristezza da appassionati veri. 2 gennaio 2009 ———————————————————————————————- Riassunto di mezza pagina ? GUIDO MEDA non ha detto NULLA. Realmente NULLA. L'unica cosa che dovremmo ricordare al buon MEDA è che anche ROSSI RUBÒ LO SPONSOR CAMEL ALLA HONDA. QUELLO SPONSOR CHE ERA DI UN CERTO MAX BIAGGI, PER CASO BOICOTTATO L'ANNO PRECEDENTE. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 98 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Pigiama party 83, non ti vorrei ferire troppo nell'orgoglio, ma il più grande (HAHAHA!!!) pilota (HAHAHA!!!) it…HAHAHA, scusa, non riesco a smettere quando immagino questa sequenza parlando di Max Biaggi…comunque, il più grande pilota italiano non ha ancora vinto nemmeno in WSBK. C'è qualcosa che non va, evidentemente. Sarà lo sponsor, la moto, la leva della frizione, i GomBlotti, suo zio, Fabrizio, Tardozzi, però è questa la verità. Tutto il resto sono le tue irrestibili fantasie da bimbo brufoloso che non è mai cresciuto, rimanendo incantato con questo burino romano che, tempo addietro, si bullava con l'amichetto Fabrizio Frizzi davanti alle telecamere Rai. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 99 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Tra l'altro devi avere qualcosa di veramente contorto in mente se riesci addirittura a contraddire (o cancellare) quella che è stata la recente opinione proprio del tuo idolo (ovvero sempre Max Biaggi) su Valentino Rossi. Vuoi che ti faccio un copia/incolla o rimuovi i blocchi mentali dalla tua memoria e ci arrivi da solo? Che fenomeni qui dentro…fenomeni da circo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 100 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Fenomeni da circo, buffoni, buffonate…sono termini che senz'altro ti sono noti bene. Fammi un copia e incolla del sito da dove hai preso questa tua presunta informazione e verificheremo : Cosa dice nell'intervista ti tanto preoccupante ! L'autore dell' intervista ( nome e cognome) Tu le chiami fantasie. Io le chiamo gommina speciale del sabato, cosa ammessa dalla michelin e senza la quale si sono visti i risultati. Per favore, torna a zappare la terra o a guardare i canali mediaset, ti si addice di più. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 101 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #103 Mi domando se DORMIVI in questi ultimi mesi, dato che l'intervista di Biaggi con la frase "incriminata" è ben nota a tutti. Se non ricordo male è stata postata pure su Motoblog, comunque questo è un link diretto ad una delle tantissime fonti: <a href='http://www.corrieredellosport.it/Notizie/Moto/48850/Biaggi:+%C2%ABRossi%3F+Il+pi%C3%B9+forte+mai+incontrato%C2%BB' rel='nofollow'>http://www.corrieredellosport.it/Notizie/Moto/48850/Biaggi:+%C2%ABRossi%3F+Il+pi%C3%B9+forte+mai+incontrato%C2%BB</a> OH, occhio che se vuoi evitare un infarto leggendo soltanto il titolo dell'articolo, ovvero: Biaggi: "Rossi? Il più forte mai incontrato" evita di cliccare il link. Ah già, cavolo, che ho fatto. Ho già scritto la frase che per te suonerà come un COLPO MORTALE al cuore. Mi spiace. Torna a sognare pure. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 102 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Tra l'altro c'ha ragione uno di quelli che ha commentato sul noto sito anti-Rossi derapate.it la stessa identica notizia: "Dire che Rossi è stato il pilota più forte contro il quale abbia mai corso era il minimo che potesse fare altrimenti gli avrebbero riso in faccia. Cmq forza Max per il 2009, speriamo che con l’Aprilia sia la volta buona!". Lo capirebbe chiunque… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 103 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #103 Senza la gommina magica della Michelin, con le stesse gomme del vostro fenomeno mediatico Casey Stoner, Rossi ha semplicemente SEGNATO un nuovo record di punti in stagione, lasciando il cangurino (poco) saltellante 90 e passa punti dietro. Non so, hai anche il coraggio di continuare a parlare. Ma sei matto o cosa? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 104 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    Io vorrei capire come mai tutti i piloti o ex-piloti riconoscono il valore ENORME di Valentino Rossi come centauro, mentre invece qui dentro i cosiddetti appassionati (ma forse ci troviamo di fronte soltanto a dei GRANDISSIMI ROSICONI) ancora parlano della gommina Michelin. 100 vittorie, 8 titoli mondiali in 6 categorie diverse e questi ancora parlano. Ma davvero quando la finite di farvi ridere dietro, PEZZENTI? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 105 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Ma tu lo capisci l'italiano ? Oppure hai bisogno di un traduttore ? Dire che è il più forte contro cui ha gareggiato non significa dire che era più forte di lui stesso , ma solo che era il migliore dei contendenti. STOP. Mi rendo conto che l'elaborazione del testo non sarà il tuo forte, ma almeno evitare di TRAVISARE COMPLETAMENTE LE PAROLE E IL SENSO DI UN DISCORSO, QUESTO PUOI FARLO, NON TI PARE ? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 106 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #108 Chi ha problemi con l'italiano, ma anche con la logica, sei tu. Pensi che ci sia bisogno dell'aggiunta "era più forte di me", dato che questo è piuttosto inusuale da affermare per un pilota, almeno in una situazione pubblica? Non basta fare 2+2 ( come vedi ci riesce anche uno che interviene su derapate.it) e capire che va da sè che Rossi sia più forte di Biaggi…anche perché basta ricordarsi qualsiasi sfida diretta (prendendo i numeri o anche solo gli episodi). Oh, ma roba da matti… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 107 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Ma roba da matti lo dico io !!! Ma hai per caso trascritto una intervista in cui Biaggi dice " Rossi è più forte di me ?" NO, NO E ANCORA NO ALLORA FAI UNA CORTESIA A TE STESSO. EVITA DI SCERVELLARTI IN INTERPRETAZIONI FAZIOSE E PRESSAPPOCHISTE. TORNA DAI SETTE NANI INSIEME AL TUO IDOLO ! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 108 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #110 Interpretazioni faziose? No guarda, quelle le lascio a te. Le mie sono interpretazioni logiche. Inoltre prova a chiedere ad un qualsiasi pilota/ex-pilota/esperto/appassionato (e non tifoso becero del numero 3) chi è più forte tra Biaggi e Rossi, poi digli la tua opinione e stai attento a non farti sommergere troppo dalle risate di scherno che riceverai. Sogna ancora, però guarda che Natale è passato da qualche giorno pigiama party 83. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 109 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Ecco qui. Non esistendo argomentazioni plausibili, decanti ipotetici pareri chiesti ad amici….ma stai vaneggaindo o cosa ? Ma secondo te per sapere se una cosa è vera, è necessario affidarsi al giudizio d'altri ? MA STAI IMPAZZENDO O COSA ? USA IL TUO CERVELLO, OPPURE L'HAI LASCIATO A CASA, OPPURE TI SI È BRUCIATO ASCOLTANDO LE TELECRONACHE DI MEDA & CO ? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 110 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #112 Non esistendo argomentazioni plausibili? Ah beh…certo, se mi metto a parlare con un povero inetto che giudica argomentazioni poco plausibili 10 anni di gare, le opinioni dei piloti (attenzione, non dei miei amici), degli ex-piloti, di tutti gli esperti di fama mondiale e non…cos'altro ci rimane? Non so, dimmelo tu, sveglione. Lo ha detto il tuo stesso pilota chi è il più forte in pista, se poi tu vuoi vivere (anzi, sognare) in un immaginario mondo tutto tuo pace e bene, Pigiama party 83. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 111 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Tutti gli esperti di fama mondiale ?? Ma stai parlando di premi nobel ?? AHHAHAHA !! E poi chi sarebbero questi esperti di fama mondiale, vediamo : BOBBIESE, uno che di moto non ne ha mai capito una H CEREGHINI , UNO CHE LE MOTO LE PORTA IN CITTÀ, TRA IL TRAFFICO E I SEMAFORI !!! GUIDA MEDA , UNO CHE AL MASSIMO HA COMMENTATO LO SCI !! LORIS REGGIANI, UN EX PILOTA CHE DA MAX LE HA SEMPRE PRESE, CACCIATO DALLA APRILIA PROPRIO PERCHÈ MAX GIRAVA UN SECONDO MEGLIO, UNO CHE IN 500 HA FATTO SOLO RIDERE ! QUANDO VITTORIANO GUARESCHI : UN COLLAUDATORE CHE AL MASSIMO MAX LO VEDE AI BOX !! Viceversa, qualsiasi persona dello sport conosca Biaggi, ti saprà dire che è un professionista serio e preciso, onesto e professionale. Chiedere ai vertici della Michelin, Philippe Weber, per i quali Max biaggi è sicuramente più preofessionale di Rossi ! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 112 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #113 Ho forse fatto i nomi degli esperti? Non mi pare, quello lo hai fatto tu. Ho forse parlato esclusivamente di pareri? Non mi pare, visto che ho tirato fuori (o sono pronto a farlo) 10 anni e passa di gare e duelli tra Rossi e Biaggi. E' che tu non ti arrendi davanti all'evidenza dei numeri, a quella dei pareri dei piloti, degli ex-piloti, degli esperti (più o meno tali) e forse ti tieni stretta una dichiarazione della Michelin fatta a mò di ripicca del 2008. L'unica che si sono permessi di fare, visto che l'abbandono di Valentino ha significato per loro la scomparsa più totale nell'arco di 8/9 mesi (segnandola quando Pedrosa ha ufficiosamente dato il via al monogomma). Ma come, non avevano il tester Colin Edwards? Vedi, tu come loro, o come la Honda del 2004, pensi che Valentino Rossi sia uguale ad un qualsiasi altro pilota del mondiale. Continuate a credere queste cose, nel frattempo il numero 46 rimpingua la bacheca di qualche altro trofeo. Voi avete le parole, lui i fatti. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 113 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #114 Che poi dovrei capire quali sono questi esperti che controbilanciano i nomi che hai fatto. Pigiama party 83, King Franckie, Lord Randal, antosette bubusette, Uncle Ron? Chi di questi può anche solo permettersi di dire di capirne di più di un Cereghini o un Reggiani? Ma cos'è, uno scherzo? Quando arriva uno che ci avvisa che siamo su "Candid camera"? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 114 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    QUINDI LO AMMETTI DI SOLO DI ESSERE UNO CHE SPARA PANZANE CHE NON SONO CONVALIDATE NEMMENO DA TE STESSO, A QUANTO PARE !!! Wow…farti fare brutte figure è più semplice di quanto credessi !!! ROSSI non è nè più nè meno che un pilota COME TANTI. STOP. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 115 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #117 Tu sei più scemo di quanto temessi. Tu ti aggrappi, a quanto pare, ad una dichiarazione di ripicca della Michelin, fatta l'anno scorso (a casa mia si dice a babbo morto). Io, dalla mia parte, ho 10 anni di duelli (i numeri e gli episodi parlano chiaro, sai com'è), i pareri dei piloti (trovami un solo intervento di un qualsiasi pilota che si permetta di dire o fare soltanto intuire che Biaggi è più forte di Rossi…RISATE!!!), i pareri degli ex-piloti (vai a leggere i pareri su Rossi di Nieto, Schwantz, Doohan e via dicendo), i pareri degli esperti veri o presunti (i giornalisti di qualsiasi sito serio che parli di moto, i giornalisti delle principali testate italiane o estere). E tu continui a delirare? Oddio, capisco che non devi aver preso bene quell'uscita del tuo idolo sul chi sia più forte, però dacci un taglio che è solo sport. Siamo su "Candid camera"? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 116 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #117 Tra l'altro OH, l'ha detto pure il tuo amato pilota mezza tacca Biaggi chi è il più forte. Arrivaci McFly, c'è qualcuno in casa? Te lo devo dire io che sei un ritardato mentale di proporzioni bibliche? Ma 83 cos'è, il QI che ti ritrovi? Dimmelo, santo Dio…ma che gente del cavolo c'è in questo blog, manco alle elementari trovi certi soggetti. Ed almeno alle elementari sono ancora bambini, sono giustificati. Qui si presume che accedano persone maggiorenni. Santo Dio… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 117 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Numero 1 : abbassa i toni. Numero 2 : Se non ti piace la gente di questo blog, puoi anche andartene a quel paese. Numero 3 : Se vuoi interpretare le frasi dette per sommo senso sportivo come delle frasi di "RESA", sei liberissimo di farlo, ma ti stai ingannando da solo. Un po' come quando Berlusconi dice che nel paese è tutto ok e che gli italiani devono spendere di più. RICORDA : IO HO PORTATO FATTI E COMMENTI VERI. TU HAI VANEGGIATO PER 10 E PIÙ POST, INNEGGIANDO A IPOTETICI AMICI DA BAR DEPOSITARI DELLA VERITÀ ASSOLUTA. È così semplice smontarti….. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 118 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #120 Quali fatti e commenti hai portato? Citane almeno uno, visto che non conosci la storia di questo sport, dove in 10 anni (anche meno) di sfide il tuo corsaro è uscito con le ossa rotte in più di un'occasione. Il resto, tutto il resto è fuffa. Ah, ma forse parli di fatti quando tiri fuori le Michelin magiche. Detto e confermato da molti che quelle gomme le avevano tutti i top rider, io ti ho fatto semplicemente notare che con le gomme standard del tuo fenomeno mediatico australiano il Dottore ha vinto il titolo e già che c'era ha distanziato il canguro di 90 e passa punti. Inoltre altro dato di fatto da te difficilmente smentibile. Il più forte pilota italiano se n'è andato a calci in cuBo in WSBK e, non si capisce come, NON ha vinto manco lì. Ennesimo gomBlotto? Altre due cose, io i toni con un mongolo come te non li abbasso, anzi spero di farti allontanare perché i minorati mentali come te non hanno ragione di esistere in questi spazi. Non porti niente di utile al dialogo, pigiama party 83. Seconda cosa io non ho mai parlato di amici da bar, altrimenti quotami l'intervento. Ho parlato di fatti, dei pareri dei piloti, degli ex-piloti, degli esperti ed anche del lattaio dietro casa che potrebbe dedurre chi è più forte tra Biaggi e Rossi SOLTANTO comparando i duelli diretti. Ma tu sei lo scemo del villaggio e continui a sbattere la testa contro al muro. Tanto è vuota, potresti continuare a farlo all'infinito. Speriamo di no. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 119 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #120 In questo blog ci sono soltanto una serie di gretti individui a cui dovrebbe ESSERE PROIBITO l'uso della tastiera, perché sono ultrà che non conoscono la storia delle due ruote, non sono intelligenti ed inoltre sono ignoranti come delle capre (con tutto rispetto per le capre). I nomi sono facili da fare: Lord Randal, King Franckie, Pigiama Party 83 (new entry di notevole spessore), Forca26, Corsaro Nero, lanfry, leanheart, Uncle Ron, endurista straconvinto, Eliminatore, motoestate e pochi altri. Gli altri sono individui sani di mente, grazie a Dio, con i quali si può conversare tranquillamente. Speriamo che l'anno nuovo porti una pulizia di massa, così non ci sarà più bisogno di rimarcare quanto detto sopra. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 120 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    the doctor is ecc ecc……x stasera ne hai gia sparate abbastanza…ora vai a cena eppoi vai a farti un giro…cosi prendi una bella boccata d aria..ne hai bisogno!!!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 121 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Meno male che qualcun altro dice a questo visionario pazzo di andarsi a fare un giro……. TORNA NELLA GABBIA DI MATTI DA CUI PROVIENI !! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 122 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    The doctor is etc…… stai attento a te, perchè dai modi che stai usando, penso che il giro fuori da motoblog te lo farai tu ! CARI MODERATORI, DOVE SIETE ? PAROLACCE E INSULTI DA QUANDO IN QUA SONO PERMESSI IN UN BLOG ? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 123 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by:

    #123 Fuori ci sono -2 gradi ed ho un pò di mal di gola grazie alla solita carrozza NON climatizzata di Trenitalia. Perché dovrei andarmi ad ammalare definitivamente? #124 Beh, detto da uno che fa parte dell'elenco anti-Rossi sai che novità. #125 Guarda, anche se dovessi essere estromesso dal blog i fatti rimangono, PURTROPPO PER TE. Mi spiace ma il tuo sogno di un Biaggi più forte pilota italiano è condiviso da pochi individui…nessuno di questo risulta sano di mente. Sorry. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 124 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Io non ho mai visto un articolo firmato da un giornalista che parlava di Biaggi lamentoso oppure che aveva gettato fango su qualcuno. I fatti di cui parli sono solo tue interpretazioni, che nulla implicano se non una tua , E SOLO TUA, presa di posizione. Puoi anche pensare di infinocchiare qualcuno con i tuoi atteggiamenti subdoli, ma non me. Simile all'armata brancaleone di mediaset, tanto servili quanto viscidi. Quando sarà finita la saliva, dove andrete a finire ? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 125 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: troy#21

    back with a vengeance?! had he ever gone away?! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 126 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    La verità, l'unica a contare sempre, la scrive un sito NOTARIAMENTE PRO ROSSI : <a href='http://www.motocorse.com/news/superbike/22350_La_regina_delle_due_ruote.php' rel='nofollow'>http://www.motocorse.com/news/superbike/22350_La_regina_delle_due_ruote.php</a> Chi era che considerava la SBK un campionato di serie B ? Sono curioso di sapere quell'idiota col nick imbecille SBK = qualsiasi cosa dove diavolo nasconderà la sabbia in questo momento…. RIDICOLI !!!!! FORZA MAX BIAGGI ! FORZA SBK !! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 127 su Il forfait della Kawasaki impone la &quote;rifondazione&quote; della MotoGP

    Posted by: pjam83

    Alloraaaaaaaaaaaa? Ma la sbk non era da falliti ??? Ecco il vostro idolo Rossi che ci viene a trovare ! <a href='http://www.racergp.com/index.php?option=com_content&view=article&id=824:wsbk-davide-brivio-q-la-yamaha-sta-facendo-il-possibile-per-rossi-in-superbikeq&catid=11:wsbk-news&Itemid=21' rel='nofollow'>http://www.racergp.com/index.php?option=com_content&view=article&id=824:wsbk-davide-brivio-q-la-yamaha-sta-facendo-il-possibile-per-rossi-in-superbikeq&catid=11:wsbk-news&Itemid=21</a> e a differenza vostra, dico solo una cosa : FATE SILENZIO ! Scritto il Date —