Piaggio e LoJack insieme per combattere i furti di moto

Vita dura per i ladri? Speriamo! Piaggio e Lojack si alleanoI ladri? La "lotta" è sempre in corso, così come loro sono sempre pronti a privarci schifosamente del frutto dei nostri risparmi, tante aziende sono costantemente al lavoro per rendergli perlomeno la vita più difficile possibile. E ora ci si è messo anche il Gruppo Piaggio, che insieme a LoJack - azienda produttrice di un innovativo sistema antifurto - ha siglato un interessante accordo.

Il cui scopo è quello di rendere reale l’operazione chiamata “Tua per sempre“: ovvero fino al 31 dicembre 2008, tutti coloro che acquisteranno una Vespa GTS 300 o un Gilera GP800 riceveranno, incluso nel prezzo, il sistema LoJack (per conoscere quali concessionari aderiscono all’iniziativa, consultare uno dei seguenti siti: www.vespa.com - www.gilera.com - www.lojack.it).

Che è un antifurto dotato di tecnologia Wireless ad alta frequenza che lo rende l’unico sistema di recupero mezzi rubati che collabora in esclusiva con le forze dell’ordine: grazie infatti a unità chiamate “Vehicle Tracking Computer” (VTC) hanno la possibilità di rintracciare e recuperare in tempo reale le moto rubate anche quando il motoveicolo si trova all’interno di un garage o in parcheggi sotterranei.
Un sistema che ad oggi ha una percentuale di recupero del mezzo del 90% entro le 24 ore dalla denuncia. Anche perchè - a rendere la vita ancora più difficile ai ladri - ci pensa la totale assenza di spie che segnalino l’istallazione dell’antifurto: circostanza, questa, che consente alle forze dell’ordine di coglierli di sorpresa.

Insomma un piccolo passo, ma sicuramente importante perchè perlomeno non fa altro che venirvi incontro in una "missione" che sta molto a cuore a tutti, specie quando si compra una moto nuova. Senza contare un altro risvolto molto interessante della cosa.

I prodotti Lojack infatti godono di ottima reputazione, tanto che presso le compagnie assicurative nel caso del montaggio di tale antifurto sulla propria due ruote ci si può assicurare degli sconti piuttosto interessanti sulla polizza.

E non ultimo, quando qualcosa si muove in tema di tutela del consumatore finale, è già un successo: la speranza è che l'esempio venga copiato quanto prima da anche le altre case costruttrici.

via | Pianeta Riders

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: