WSBK Imola, pagelle: corsa opaca “illuminata” dalla doppietta di Tom Sykes (Kawasaki)

Le Pagelle della Superbike di i Imola, settimo round del Mondiale riservato alle derivate dalla serie.


LA CORSA: fiacca. Voto 7- Gara senza capo né coda. SBK fantasma del passato. Spettacolo di medio-basso livello, senz’anima. Griglia sguarnita. Avanti col nuovo regolamento. Largo ai giovani piloti e ai Team … “seri”. Ciò non toglie niente al grande valore di Sykes e della Kawasaki.

SYKES: mattatore. Voto 10 L’inglese della Kawasaki (voto 10) s’invola con una “doppietta” (seconda stagionale, cinque centri) ammazzatutti: gran weekend con superpole, due vittorie, giro veloce, capoclassifica del mondiale. Tom sorride di gusto. E gli altri (tutti) si rabbuiano.

GUINTOLI: detronizzato. Voto 8 Il pilota dell’Aprilia (voto 8-) è costretto al ritiro in gara uno per ko tecnico (motore) e recupera con il podio di gara 2 un we non certo fra i migliori per la Casa di Noale. Perde anche la premiership in classifica. Aria di crisi?

LAVERTY: terzo zero. Voto 7- Al bel terzo posto di gara 1 si contrappone lo zero (e tre!) di gara 2 per caduta. Eccesso di foga o problemi di elettronica? Cresce il nervosismo di piloti e team. Urge sterzata!

REA: replay. Voto 8+ Il campione della Honda (voto 7-) si ripete: stupisce, sbaglia, ristupisce e risbaglia con una nuova caduta dovuta soprattutto ai limiti strutturali della moto della Casa dell’Ala dorata. Troppo impiccato. Ma pilota da applauso, anche per il secondo posto di gara 2.

GIUGLIANO: risalita. Voto 8+ Il portacolori dell’Aprilia Althea (voto 8) è sempre più convincente anche se continuano sbavature (cadute) che ne limitano risultati di gara e classifica. Bel secondo posto, primo podio stagionale, primo dell’Aprilia, dà morale a pilota e Team. Pronto per il colpaccio.

MELANDRI: ingessato. Voto 6 Il pilota della BMW (voto 7-) si … “accontenta” di due quarti posti ottenuti con poco pepe e poco sale. Marco, sveglia! Di questo passo anche il mondiale 2013 se ne va…

DAVIES: impigrito. Voto 6- La bella gara del round 2 dimostra ancora una volta il potenziale di un pilota forte ma a corrente alternata. Soffre dell’ombra di “Macho?”.

CHECA E BADOVINI: stralunati. Voto n.c. Lo spagnolo sembra l’ombra di se stesso (le troppe cadute pesano!) e l’italiano vaga in pista: entrambi disorientati da una situazione Ducati (voto 3) disastrosa.

HAGA: non pervenuto. Voto n.c. Bello ritrovarlo in SBK. Ma in pista, chi l’ha visto?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: