MotoGP, Marquez: "Valentino semplicemente più veloce, grande rispetto per Lorenzo"

Il giovane talento di HRC festeggia il secondo posto di Assen e si complimenta con gli avversari della Yamaha. Anche Pedrosa, quarto, loda il grande rivale Lorenzo dopo la sua stoica prestazione: "Mi tolgo il cappello davanti a lui."

MotoGP Assen 2013 - Gara

Il Gran Premio d'Olanda ha rappresentanto un traguardo storico per l'ormai storico team Honda Repsol, che proprio ad Assen ha festeggiato la 300a presenza nella Premier Class, ed il coccolato rookie della squadra Marc Marquez ha permesso al team di festeggiare anche nel dopo gara grazie al buon secondo posto conquistato alle spalle di Valentino Rossi (Yamaah Factory Racing). La giornata non è stata così positiva invece per Dani Pedrosa, leader della corsa nei primi 5 giri dopo essere scattato dalla quarta piazzola della griglia ma alla fine quarto al traguardo dietroa Cal Crutchlow (Yamaha Tech3).

Marc Marquez, infortunatosi ieri ad un dito della mano destra dopo una caduta nelle FP3, ha superato Pedrosa al 18° giro ma non è riuscito ad agganciare Rossi, resistendo bene al ritorno di Crutchlow nel finale. Per il talento di casa HRC, quello di oggi è il 6° podio stagionale:

"Nel complesso il ritmo è stato più veloce di quanto mi aspettassi: all'inizio e per tutta la gara, sia Dani che Valentino sono stati molto forti. Infatti, Valentino è stato semplicemente più veloce di noi oggi. Ho potuto passare Dani solo verso la fine, perché all'inizoi ho avuto un sacco di problemi. Una volta superato Dani, ho cercato di prendere Valentino, ma il mio braccio ha cominciato a darmi fastidio e non ho potuto frenare come faccio di solito a causa del mio dito ferito."

"Alla fine abbiamo preso 20 punti dopo una bella battaglia con Cal, e penso di essermi difeso abbastanza bene contro di lui. In generale, possiamo dire che abbiamo fatto un buon lavoro per tutto il weekend. Ho provato molto rispetto per Jorge oggi, ha dimostrato una grande forza e ha fatto un ottimo lavoro. Desidero inoltre congratularmi con Valentino, in quanto è sempre un bene per il motociclismo quando lui sta davanti!"

MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara

Dani Pedrosa si aspettava probabilmente di più dalla sua trasferta ad Assen, ma dopo il GP d'Olanda mantiene comunque la testa della classifica con 136 punti, 9 di vantaggio sull'indomabile Jorge Lorenzo, mentre Marquez è terzo a quota 113 punti:

"Oggi ho cominciato bene, evitando un incidente proprio all'inizio con gomme fredde, e poi sono stato in grado di continuare facendo dei buoni giri. Poi ho avuto problemi con le gomme, sia l'anteriore che la posteriore. Ho cercato di resistere il più a lungo possibile, perché non voglio che sia una scusa. Sono rimasto dietro a Rossi per diversi giri, ma man mano che la gara progrediva diventava sempre più difficile per me tenere il passo, soprattutto dopo quando Marc e Crutchlow mi hanno raggiunto. Credo scivolassero un pò tutti dietro di noi, ma poi ho capito di non riuscire a controllare la moto in ingresso ad alcune curve, e questo mi ha fatto perdere contatto, soprattutto negli ultimi giri."

"Nel complesso, in questo fine settimana abbiamo avuto delle sensazioni molto negative, ma alla fine abbiamo fatto una buona gara. Ora è il momento di guardare avanti, rilassarsi e prepararsi per il prossimo round. Infine, complimenti a Jorge, perché quello che ha fatto oggi e come lo ha fatto è stato davvero impressionante! Mi tolgo il cappello davanti a lui "

MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara
MotoGP Assen 2013 - Gara

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: