MotoGP: monogomma e già scontenti?

Monogomma nel motomondiale: arrivano gi�  gli sconenti?

E le sacre scritture ci dissero che monogomma sarà: le prime a parlare furono quelle di Michelin - attraverso un comunicato stampa ufficiale dove rinunciava al "bando" per il forniture unico - e poi arrivò anche la conferma della stessa Federazione Motociclistica Internazionale.

Che in un quanto mai stretto comunicato annunciò che: "la Bridgestone sarà fornitore unico di pneumatici per le stagioni 2009, 2010 e 2011". E fin qui sapevate già tutto. Qundi? Quindi ora inizia il "bello": perchè il passaggio al fornitore unico sarà tutt'altro che facile ed indolore. E ne vedremo delle belle.

A riguardo Marco Masetti dalle pagine di Motonline ha lanciato le prime, interessanti, considerazioni. Perché la discussione tra i piloti si è già accesa: ci sono quelli che vogliono più gomme, più mescole, più carcasse, più rain e anche un numero maggiore di coperture a disposizione per i test.

Ed il risultato è che nei paddock c'è un gran casino: si va avanti con i "si dice" e le "soffiate", perchè in questa MotoGP la parola trasparenza nessuno sa più cosa vuol dire: se poi ci si mette anche la Bridgestone - che pare - abbia detto ai piloti che il budget è lo stesso di questa stagione il delirio è garantito.

Perchè il messaggio in parole povere vuole dire che se le moto prima erano 11 e ora diventeranno 18 o 20 a diminuire saranno le gomme disponibili: quindi 20 gomme per pilota, 10 anteriori e 10 posteriori, oppure 8 anteriori e 12 posteriori, con due tipi di mescole per ogni Gp a discrezione del gommista. Carcassa unica. E stop. Oltre non si va.

Risultato? Le diplomazie vanno avanti e ieri pare che Carmelo Ezpeleta (che ha poco gradito le risposte dei piloti) avesse un incontro con Webber, capo dell'attività moto della Michelin.
C'è nell'aria unn ritorno di fiamma? Sembra da escludere al 100%, ma non si sa mai…

Certo che, dopo un comunicato ufficiale, un clamoroso indietro tutta (cioè dalla Bridgestone alla Michelin) sarebbe a dir poco clamoroso e toglierebbe credibilità ad un ambiente che ne ha persa parecchia negli ultimi tempi.

Con una quanto mai estenuante, ed in fondo inutile, trattativa sulle gomme e l'annuncio della nuova "premier class", che per ora ha solo prodotto l'aggravarsi delle condizioni dela già debole salute della 250.

via | Motonline

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina: