MotoGP Assen, FP2 bagnate: Lorenzo “out” paga un conto salato. Show di Marquez, Rossi e Pedrosa. UPDATE

Piove forte e fa freddo e qui sulla piana olandese di Assen non si meraviglia nessuno anche se le FP2 della MotoGP poco dicono rispetto ai tempi ma utili come test per le qualifiche di domani e la gara di sabato, forse da bagnato.

MotoGP 2013 - Prove libere Assen

Aggiornamento: Jorge Lorenzo passerà le prossime 12 ore in osservazione all'ospedale di Assen. Il pilota Yamaha, in seguito alla brutta caduta alla curva 13 del tracciato olandese, ha riportato una frattura alla clavicola e domani verrà trasportato a Barcellona, dove subirà un intervento alla spalla sinistra.

Ovvio che rispetto alla mattinata il gap sul giro è pesantissimo, non distante dai … 15 secondi, un abisso. Ma l’acqua picchia forte per tutti con i rischi conseguenti e purtroppo c’è chi paga un conto salato, in primis Jorge Lorenzo protagonista di una brutta caduta sul veloce che gli provoca un problema serio con sospetta frattura alla clavicola sinistra, quindi con pesanti interrogativi sulla presenza del maiorchino sabato.

Indubbiamente una tegolata che rovina la festa di prove che sul finale, anche grazie alla fine della pioggia e a un raggio di sole, si infiammano grazie soprattutto ai mostri acquatici Marquez (1’47.617), Rossi (+0.252), Pedrosa (+0.629) nell’ordine davanti a Bradl (+0.977) al duo Ducati Dovizioso e Hayden appaiati (+1.065), quindi Crutchlow, Petrucci, Hernandez, Laverty e Claudio Corti protagonista di un exploit a 10 minuti dal finale del turno, addirittura miglior tempo.

L’analisi pro tempore è presto fatta, con Lorenzo drammaticamente “out”, Marquez mattatore e a proprio agio anche in condizioni estreme, Rossi d’assalto e ben ritrovato fra il maiorchino e Pedrosa, comunque ben messo anche con le rain. Domani è un altro giorno, si vedrà.

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: