Il Tribunale di Parigi ordina la distruzione di cloni della Vespa

Il Tribunale di Parigi ordina la distruzione di 49 scooter che copiavanio la Vespa

Il Gruppo Piaggio comunica attraverso una breve nota che, a seguito delle azioni promosse a propria tutela nel corso del "Salon de la Moto et du Scooter" svoltosi a Parigi nel novembre-dicembre 2011, il Tribunal de Grande Instance di Parigi ha riconosciuto il diritto d’autore di Piaggio sulle forme esteriori della Vespa.

A seguito della decisione del Tribunale di Parigi, è stata disposta la distruzione di 49 scooter (come quello che vedete nella foto) che erano esposti al Salone motociclistico francese, e di cui èstata acclarata la palese violazione del diritto d'autore in capo a Piaggio. La società responsabile della contraffazione è stata altresì condannata al risarcimento delle spese legali.

Il Gruppo Piaggio ritiene che questa sentenza rivesta grande importanza dal punto di vista della salvaguardia dei diritti di proprietà industriale e di design, e che, come in ogni altro Paese in cui Piaggio è puntualmente e tempestivamente intervenuta contro la concorrenza sleale e la contraffazione, il pronunciamento del Tribunal de Grande Instance di Parigi aggiunga un ulteriore strumento di protezione in Francia nei confronti del marchio Vespa, prodotto globale del Gruppo Piaggio.

Un anno e mezzo dopo la denuncia del Gruppo di Pontedera il tribunale francese ha già risolto la questione. La cosa si ripete quasi ogni anno al Salone EICMA di Milano. E non soltanto tra i produttori di motocicli bensì anche tra i produttori di abbigliamento e accessori. Peccato che la burocrazia in Italia sia più complessa ed i tempi siano molto... molto più lunghi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: