Cal Crutchlow: "Voglio un team ufficiale!"

Il pilota dichiara di essere in trattativa con tutte e tre le case ufficiali per la stagione 2014.

MotoGP 2013 - Box e Paddock Montmelo

Come sempre Cal Crutchlow non le manda a dire e lo schietto pilota britannico, alle prese con il Gran Premio Iveco TT di Assen, ha recentemente dichiarato alla BBC Sport che nel suo futuro vede una casa ufficiale. Il rider del team Monster Yamaha Tech 3 ha dichiarato:

"Per quanto riguarda il mio futuro, se sarò con Ducati, Yamaha o Honda è ancora da decidere, siamo in trattativa con tutti e speriamo di saperne di più nelle prossime due settimane. Sono in crescita e mi sto avvicinando ai top, sperando di iniziare presto a lottare per la vittoria. Non voglio fare un passo indietro, quindi voglio un team ufficiale, ma deve essere quello con la moto giusta".

La sua voglia di entrare in un team ufficiale era nota da tempo, ma ora è stato messo nero su bianco, anche se non sappiamo in quale dei tre potrebbe andare, considerano che l'anno di ritardo di Suzuki in MotoGP (non più 2014 ma 2015) scombina le carte in tavola:

"È una grande delusione per il campionato, sarebbe stato bello avere un’altra ufficiale in griglia. Se rimango in Yamaha e arriva anche Pol Espargaro, dove lo mettiamo Bradley Smith? Non sarebbe giusto che Bradley dovesse rinunciare al suo contratto di due anni. Non sta affatto lavorando male, anzi".

Pol Espargaro in arrivo nel 2014, Bradley Smith è un giovane promettente: per Cal non ci sarebbe più posto in casa Tech 3? Difficile dirlo, ma se vale il detto latino si vis pacem para bellum, meglio non incappare in sorprese e prepararsi per primi a trovare un'altra scuderia per la prossima stagione, specialmente alla luce degli incoraggianti risultati di questo inizio stagione.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: