Campionato del Mondo Supermoto: domenica Husqvarna tenterà la tripletta mondiale

Husqvarna questa domenica potrà vincere il mondiale Supermoto classe S1, S2 e costruttori

Non c'è il rischio di un poker ma solo perché la concorrenza è veramente tosta: ma Husqvarna mai come quest'anno rischia di essere protagonista ai più alti livelli delle Supermoto, visto che alla vigilia dell'ultimo Gran Premio del Campionato del Mondo Supermoto c'è la concreta possibilità di vincere sia la classe S1 che S2 e anche il titolo costruttori.

Ma questo in fondo è lo stesso copione che già avevamo visto anche lo scorso anno, e ora il marchio simbolo del fuoristrada va in terra di Grecia - a Salonicco - con il chiaro obiettivo di vincere nel mondiale: e quello della S2 è il più vicino, grazie al pilota Adrien Chareyre comanda la classifica con 320 punti contro i 309 di Gozzini.

Il che rende l’impresa nel Peloponneso decisamente possibile al team di Varese, che con il suo pilota transalpino arriva da due vittorie nelle ultime due gare, tra cui quella di Busca nel Gran Premio Alpi del Mare; E Adrien potrà anche contare sull'aiuto del compagno di squadra Delepine, ormai fuori dai giochi ma deciso a conquistare il terzo posto assoluto dopo il titolo dello scorso anno.

Con una extra motivazione in più per entrambi, visto che anche la classifica costruttori a meno di colpi di scena potrebbe tingersi di rosso e bianco anche se pure qui ci sarà da controllare la Tm, seconda a nove lunghezze. Insomma tutto si deciderà in questo finale che assicura dei grandi fuochi d'artificio.

E per il quale rimane sempre aperto il sogno chiamato S1, anche se qui il lavoro sarà ben più difficile contro un Hiemer è lanciato verso il bis iridato: solo un colpo di scena potrebbe cambiare le sorti della classifica, ma Thomas Chareyre ce la metterà tutta per vincere le due manche e quindi aggiudicarsi il bottino pieno e poi vedere cosa faranno gli avversari.

Impresa in ogni caso dura, perchè il francese del team di Azzalin, , fratello di Adrien, è staccato dalla vetta di 33 punti. Ma dalla sua ha il vantaggio di avere vinto il Gran Premio delle Alpi del Mare due settimane fa, gara che lo ha caricato in vista del grande finale di stagione. Discorso invece praticamente chiuso in S1 per quanto concerne la graduatoria costruttori dove comanda Aprilia con 304 e Husqvarna segue a 46 punti di distacco in seconda posizione.

Ma la possibilità di tre bottini irridati è già la migliore ricompensa per tutto il lavoro della stagione, come ha raccontato Martino Bianchi, Husqvarna Racing Co Ordinator: "Andiamo in Grecia con il morale alto e consci delle nostre possibilità per portare a casa i due titoli della S2.

Per la S1 la situazione è complicata, è un’impresa quasi impossibile e dunque faremo il massimo per vincere la gara e portare a casa il secondo posto in classifica. Il campionato fino a questo punto è andato bene e dopo l’incetta di titoli dello scorso anno sapevamo che era difficile ripetersi, ma abbiamo fatto un bel lavoro.

Certo le gare si chiudono dopo la bandiera a scacchi e attendiamo domenica dove sarà veramente una gara all’ultimo respiro, soprattutto in S2 dove gli avversari sono vicini e sarà dunque uno spareggio secco.”

Appuntamento quindi per questo weekend con il Gran Premio di Grecia: evento finale della stagione che anche grazie alla spettacolarità delle moto e del confronto si è meritato la diretta integrale in Tv, alle 15.00 su Eurosport 2 la decisiva Gara 2 della S1 e alle 16.00 su Sportitalia la manche finale della S2.

via | Husqvarna Motorcycles

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: