SBK: le gomme Pirelli per il round di Imola

Il gommista milanese presenta le coperture per il settimo round del Campionato Mondiale Superbike, in programma questo weekend all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari.

SBK Portimao 2013 - Gare

Il weekend di Imola si presenta particolarmente impegnativo per Pirelli, fornitore unico del Mondiale SBK, che oltre al solito impegno con le classi SBK, Supersport, Superstock 1000 e 600 e all'European Junior Cup dovrà occuparsi anche della Coppa delle Nazioni, quella che fino allo scorso anno era chiamata Coppa dei Due Paesi. L'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, nel layout per le gare motociclistiche, è un circuito di 4936 metri, con 9 curve a destra e 13 a sinistra, ed uno dei pochi tracciati in cui si corre in senso antiorario. La larghezza della pista va da un massimo di 15 metri a un minimo di 10 metri con una pendenza massima in discesa al tratto compreso tra le curve Piratella e Acque Minerali del 9,10% e una pendenza massima in salita nel tratto compreso tra le curve Acque minerali e Variante Alta del 9,38%.

I suoi saliscendi e la sua combinazione di curve e staccate fanno di Imola un circuito piuttosto tecnico, che si percorre ad un ritmo elevato. La riasfaltatura di circa il 70% del tracciato nel 2011 ha restituito al tracciato del Santerno un buon livello di grip, ma ha anche incrementato notevolmente l’aggressività sui pneumatici posteriori, soprattutto con temperature medio-basse: l'anno scorso ad esempio, correndo ad Aprile, le temperature del tracciato furono sempre inferiori ai 20°C. Quest’anno invece, correndo a fine Giugno, probabilmente ci sarà una situazione più simile a quella del Settembre del 2011, quando la maggior parte dei piloti corse con soluzioni SC1 facendo registrare a fine gara alcuni segni di usura nonostante i 35-40°C di asfalto.

Quest’anno quindi, con temperature ancora più elevate e un prodotto più forte dal punto di vista della resistenza meccanica, Pirelli può evitare di ricorrere a soluzioni SC2 per il posteriore, portando ad Imola due posteriori SC1: quello di gamma e uno di derivazione più rinforzato. Se le alte temperature dovessero smussare completamente la severità del tracciato, sarà comunque possibile ricorrere alla mescola SC0 per soddisfare tutte le esigenze di grip.

SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare

Per quanto riguarda i pneumatici anteriori, il circuito di Imola lascia invece molto spazio al gusto ed allo stile di guida del pilota. Avendo un layout estremamente tecnico composto da rettilinei con staccate decise ed in discesa, curve con ampi tempi di percorrenza, variazioni di pendenza, chicanes e tornanti, generalmente la griglia degli pneumatici anteriori è sempre mista, senza criticità rilevanti né per gli anteriori morbidi, né per quelli più robusti.

Pirelli sarà ad Imola con 4894 pneumatici a cui se ne aggiungono 656 per i test ufficiali di lunedì 1 Luglio per un totale, di 5550 pneumatici. Per le tre giornate di gare, 1486 sono i pneumatici destinati ai piloti Superbike, 1938 per la Supersport, 528 per la Superstock 1000, 570 per la Superstock 600, 150 per la Coppa delle Nazioni e 222 per la European Junior Cup.

I piloti della classe Superbike avranno a disposizione 3 soluzioni slick per l’anteriore e altrettante per il posteriore, a cui si aggiungono come al solito la posteriore da qualifica (2 per pilota) e i pneumatici intermedi (4 per l’anteriore e altrettanti per il posteriore) e da pioggia (8 sia per l’anteriore che per il posteriore).

SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare

Per l’anteriore ci saranno la SC1 di gamma (R426) in mescola morbida e la la SC2 di gamma (R982) - già presenti in tutti i round corsi quest’anno - e la soluzione di sviluppo in mescola SC2 R753, una alternativa alla SC2 di gamma che è già stata portata a Phillip Island, Monza e Portimão, ed è tendenzialmente più robusta e quindi più resistente all'aggressività dell'asfalto.

Tra le tre soluzioni dedicate al posteriore i piloti ritroveranno la SC0 di gamma (la R1261) già apprezzata a Monza, Donington e Portimão, più adatta ad asfalti lisci e temperature elevate; la SC1 di gamma (R828), già presente nei primi tre round stagionali, più eclettica e per questo motivo è in grado di coprire circa l'80% delle gare del Campionato; e la nuova soluzione di sviluppo (R1431) in mescola SC1, mai utilizzata prima, che offre più resistenza alla lacerazione e pari grip rispetto alla SC1 di gamma.

Per quanto riguarda la classe Supersport, per l’anteriore saranno presenti le due soluzioni di gamma SC1 in mescola morbida (P1177) e la SC2 in mescola media (R1031), entrambe già utilizzate in tutte le gare del 2013. Al posteriore, come per la classe Superbike, ci saranno la SC0 (R1557) vista in azione a Donington e la SC1 di gamma (R303), già portata nei primi sei round del 2013. La terza soluzione disponibile sarà la S510, una SC0 di sviluppo ideale per temperature elevate e già utilizzata a Monza e Portimão.

SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare
SBK Portimao 2013 - Gare

  • shares
  • Mail