Superstock 1000: intervista a Lorenzo Savadori "stupendo vincere a Monza, temo La Marra a Imola."

Il pilota romagnolo ha solo 20 anni ma ormai è già un veterano della Superstock 1000. Nel suo futuro, forse la Superbike.

Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini

Spontaneo e sanguigno come tanti ragazzi di quelle parti, il romagnolo Lorenzo Savadori è arrivato quest'anno alla terza stagione nella Superstock 1000 FIM Cup: ventanni compiuti da poco ma una carriera già lunga alle spalle. Esordisce ancora bambino sulle minimoto, nel 2001, ma il talento e il "manico" si notano subito, così, dopo alcuni anni di esperienza, l'esordio 125GP, poi la Red Bull Rookies Cup (vice Campione 2007), il CIV (Campione italiano 125 nel 2008) poi il salto nell'ottavo di litro nel Motomondiale e infine la Superstock.

Gran bel curriculum: ora è sesto in classifica generale con 33 punti, a seguire il compagno di squadra nel Team Pedercini Leandro Mercado. Dopo la splendida vittoria di Monza, in sella alla sua Kawasaki ZX-10R, la caduta a Portimao non ci voleva, ma comunque il campionato è ancora lungo e la Superstock 1000 regala sempre emozioni, essendo uno dei trofei più combattuti e dove, gara dopo gara, sono sempre in 5 o 6 a contendersi il gradino più alto del podio. Il prossimo round sarà domenica 30 giugno a Imola, gara di casa per il pilota che prevede una bella battaglia:

"A Imola sarà dura perché vanno tutti molto forte abbiamo bisogno di riscattarci e recuperare punti in ottica classifica. Quindi è necessario dare il 100%. Non c'è solo Barrier da battere, ma anche le due Panigale con La Marra e Canepa, senza dimenticare il mio compagno di team Mercado. La Marra sta andando benissimo anche nel CIV e sarà forse l’uomo da battere a Imola, penso che li possa andare molto forte."

Cos'hai provato nel vincere a Monza?

"A Monza avevo vinto anche l’anno scorso anche se non piace tanto come pista, ma si vede che poi in gara cambia tutto. Quest’anno fortunatamente l'asfalto e il risultato è più veritiero rispetto all’anno scorso dove il tracciato era umido, anche se purtroppo anche questa volta abbiamo provato sempre sul bagnato. Quest’anno andavo fortissimo sull'Ascari e sulla parabolica e gli altri faticavano a starmi in scia e devo dire che il motore della Kawasaki ha dato comunque una bella mano. Partivo dalla nona piazza, poi ho fatto una bella partenza e me la sono giocata bene."

Invece a Portimao è andata male...

"Purtroppo ho fatto una cavolata, avevo il passo per stare con Barrier, riuscivo ad andare forte pur non rischiando ma poi mi si è chiuso il davanti, peccato perché ho buttato via una gara interessante e che avrei potuto finire bene."

A questo punto della stagione quali sono i tuoi obiettivi?

"La situazione non è facile perché ho degli zeri pesanti ora sono 6° a 33 punti, è una rimonta impegnativa, arrivare nei primi 3 con questi due zeri sarebbe già una buona cosa, peccato perché ho buttato dei punti e delle occasioni, ma comunque la speranza è l’ultima morire."

Sei giovane e hai davanti a te una lunga carriera, cosa ti piacerebbe fare più avanti?

"Mi piacerebbe trovare un accasamento in Superbike ma li o vai con un team serio e competitivo oppure preferisco rimanere un altro anno in Superstock. Per il momento non si è ancora fatto sentire nessuno."

In questi giorni purtroppo si sta parlando molto anche del grave incidente di Alessia Polita...

"Spero che riesca a vincere anche questa dura gara, indubbiamente, so che è una ragazza forte e spero che la farà."

Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini
Lorenzo Savadori - Superstock 1000 - Team Pedercini

  • shares
  • Mail