Torna "Bastoner"! Resuscita Rossi!

Casey Stoner vince a Phillip Island

La corsa: bella. Voto 10. Tracciato stupendo, ritorno di “bastoner”, bagarre dietro, bella corsa. Fuga e assolo di Stoner. Gran ritorno di Rossi che beffa Hayden. Lotta a coltello per la quarta posizione (Lorenzo, Nakano, Toseland, Dovizioso) e per l’ottava (Edwards, De Puniet, Capirossi, Elias). Phillip Island esalta la MotoGP e i due piloti (Stoner e Rossi) extra.

Stoner: profeta in patria. Voto 10 +. L’australiano torna alla vittoria, domina la corsa, trionfa in casa, regala a sé stesso e alla Ducati (voto 10) una straordinaria giornata di gloria che riscatta una ultima fase di campionato molto difficile. Se crisi era, la crisi non c’è più. Il “canguro” e la rossa Desmosedici restano gli avversari più duri del nuovo binomio iridato Rossi-Yamaha.

Rossi: conferma. Voto 10. Come previsto, anche dopo il brutto volo di sabato, Rossi compie una nuova corsa da incorniciare. In sette giri, dal 12° al 3° posto, poi gran bagarre con l’indiavolato poker Toseland, Lorenzo, Dovizioso, Nakano, e, agguantato e bruciato Hayden all’ultimo giro, il pesarese e la Yamaha (voto 10) conquistano uno strepitoso secondo posto. Il miglio modo per onorare l’ottavo titolo e dare lustro alla vittoria di Stoner.

Hayden: incostante. Voto 9. L’americano sta facendo un gran bel finale di stagione. E’ protagonista di un bel week end e, pur non riuscendo a contenere l’irruenza di Rossi, conquista un onorevole terzo posto, salvando così l’onore della HRC (voto 9) e della Michelin. Se riuscirà a essere costante, Nicky potrà dare alla Ducati grandi soddisfazioni.

Dovizioso: super. Voto 9+. Con Stoner e Rossi, Dovizioso è stato il vero mattatore della corsa. Il settimo posto non fotografa l’andamento della gara e non rende onore alla classe e alla grinta dell’italiano. Ultimo al primo giro per uno start-disastro, Andrea è stato autore di una rimonta implacabile. E’ il vincitore “morale” nello scontro con Toseland, Lorenzo, Nakano. L’HRC ha fatto un ottimo acquisto per il 2009.

1a parte gallery MotoGP Phillip Island 2008
1a parte gallery MotoGP Phillip Island 2008
1a parte gallery MotoGP Phillip Island 2008

Toseland: bentornato. Voto 8+. Finalmente una corsa degna di un campione del mondo (della SBK) che non avuto timori reverenziali nemmeno nei confronti di Rossi (bruciandolo in staccata), è uscito molto bene dall’incontro ravvicinato con Lorenzo sulla Yamaha factory lottando alla grande, senza errori, per la quarta piazza. Bravo “pianista”!

Lorenzo: altalenante. Voto 8- . Lo spagnolo ha indubbiamente superato il periodo buio. Ha compiuto i primissimi giri in modo magistrale ma dopo aver subito una staccata di Rossi, ha perso lucidità, faticando ad avere la meglio su piloti con mezzi inferiori. Alla fine è quarto, anche se a quasi dodici secondi da Stoner e a sei dal suo caposquadra Valentino.

Nakano: coperto. Voto 7- . Agguanta la quinta posizione ma è il pilota che più ha subito nel duello per la quarta posizione. In questo caso, moto e gomme giuste non bastano a fare la differenza.

Edwards, De Puniet, Capirossi, Elias. Lottatori. Voto 6. Protagonisti di una bella lotta, tengono desto lo spettacolo in pista, anche se il distacco dal vincitore è pesante, sui 26-27 secondi!

Pedrosa: Ko. Voto 3. Una gara da dimenticare, l’ennesima, per il numero uno della HRC. Sempre tiratissimo, sembra subire la tensione fino a farsi travolgere. Oggi ha fatto poche centinaia di metri, concludendo ancora una volta a terra e a zero punti. Mamma mia!

De Angelis e Melandri: Voto 2. Dobbiamo ripeterci: pur diversi e in condizioni diverse, il risultato finale dei due piloti è sempre più o meno lo stesso. Con De Angelis gambe all’aria e Melandri non si sa dove.

  • shares
  • Mail
182 commenti Aggiorna
Ordina: