Phillip Island MotoGP: Hayden e Dovizioso volano sul bagnato. Ma è Stoner il più veloce della giornata

Nicky Hayden

Detto e fatto. Nel senso che (a Phillip Island) il meteo mantiene le promesse, con l’alternarsi di schiarite e acquazzoni. Fatto sta che dopo una prima tornata di prove in mattinata con Casey Stoner subito velocissimo e in testa alla classifica con un bel 1’30.374 e con Valentino Rossi secondo a 670 millesimi di gap, la FP2 ripropone pista bagnata, alzando di molto i tempi della FP1 e rimescolando le carte.

Così la Michelin si prende la bella soddisfazione di trovarsi con gli indomabili Nicky Hayden (1’38.820) e Andrea Dovizioso (1’39.575) primo e secondo.

O davanti, soprattutto l’americano della HRC,( ma anche Dovizioso e il centauro-pesce Vermeulen, terzo con 1’39.824) hanno fatto davvero i numeri, o dietro sono andati al ralenty: tutti sopra all’1 e 39.

Nel fazzoletto dell’1 e 40 c’è infatti Stoner quarto (1’40.585), seguito come un'ombra dalle due Yamaha factory di Lorenzo quinto (1’40.804) e Rossi sesto (1’40.892). Poi Guintoli, settimo (1’40.948). E Pedrosa? Disperso, ottavo tempo con 1’41.638: quasi tre secondi dal miglior tempo di Hayden!

Seguono Elias e Edwards (1’41.834) che chiude la top ten. Solo undicesimo De Angelis, ottimo terzo sull’asciutto e invece sprofondato sul bagnato (1’42.408), oltre a rendersi protagonista dell’ennesima caduta.

Quindi gli altri: West, che non riesce neppure più a “nuotare”, De Puniet (caduto senza troppi danni), Hopkins, Nakano quindicesimo (1’43.248). E Marco Melandri? Disperso in mare.

In definitiva Stoner resta il più veloce della prima giornata. Ma, praticamente una giornata buttata. Se, come promette il meteo, domenica ci sarà gara con pista asciutto. Intanto aspettiamo le qualifiche di domani.

  • shares
  • Mail
60 commenti Aggiorna
Ordina: