20° MV Agusta Revival, Magni presenta la nuova Storia all'owners meeting, le immagini

Si è concluso con grande affluenza di pubblico il classico raduno organizzato dal Motoclub Internazionale MV Agusta.

20�° MV Agusta Revival

Sabato e domenica, a Cascina Costa di Samarate, storico quartier generale della MV Agusta, si è tenuto il 20° Revival della casa varesotta, in concomitanza con il 9° Magni owners meeting, dove la casa fondata da Arturo Magni, Direttore Sportivo del Reparto Corse MV Agusta dal 1950 al 1976, ha presentato una nuova moto progettata sulla base della Brutale e di cui vi mostriamo le immagini.

All'evento non poteva mancare Roby Rolfo del team ParkinGo MV Agusta Corse, che in sella alla sua F3 675, sta disputando una buona stagione nel Mondiale Supersport; oltre al pilota torinese erano presenti alcuni dei più grandi campioni della storia delle due ruote, i cui nomi sono indissolubilmente legati a quella del brand di Cascina Costa, Carlo Ubbiali, Franco Bonera e Phil Read. Una parata di campioni del passato e del presente. Nel pomeriggio di ieri si è tenuta una suggestiva parata delle moto storiche, che hanno sfilato per le vie cittadine.

Durante il week end si è anche tenuto la nona edizione del Magni Owners Meeting e la storica azienda, oggi guidata da Giovanni Magni, ha presentato, due anni dopo la Experience, costruita sulla base della Moto Guzzi 1100, la Storia, il cui punto di partenza è stata la MV Agusta Brutale 1090, una delle naked 4 cilindri più celebrate a livello internazionale. L'idea era quella di unire la leggenda alla contemporaneità, rielaborando le linee e i colori del modello storico, armonizzandoli con il disegno moderno della ciclistica della Brutale.

La Storia presenta un serbatoio realizzato a mano in alluminio, come sulle vecchie moto da GP, che riprende la linea a disco volante delle 750S, un nuovo telaio posteriore, costruito con tubi in 25CrMo4 e saldato a mano a TIG.
Da notare la sella, raccordata alle linee del serbatoio e sellino ricoperto in vera pelle bicolore, in accostamento cromatico alla carrozzeria e inoltre i parafanghi e le protezioni laterali realizzati sempre in alluminio e le ruote Kineo, un’opera d’arte nella loro progettazione, che allo stile classico dei raggi uniscono la moderna tecnologia costruttiva del cerchio e del mozzo.

Motoblog ringrazia per le immagini del 20° MV Agusta Revival il fotografo Silvio Tosseghini














































































20�° MV Agusta Revival













  • shares
  • Mail