WSBK: Ben Spies firma con Yamaha per il 2009

Ben SpiesIl pilota americano Ben Spies ha firmato con il team ufficiale Yamaha Superbike per correre la prossima stagione nel Campionato delle derivate di serie, affiancando l'altro neo acquisto, il pilota britannico Tom Sykes.

Il 24enne di Dallas è per il terzo anno consecutivo campione AMA Superbike e nella storia del campionato solo altri tre piloti sono riusciti in questa impresa. Spies, inoltre, è il terzo pilota di tutti i tempi in fatto di vittorie nell’Ama, con 29 successi.

“Sono entusiasta di entrare a far parte del Team Yamaha World Superbike. – ha commentato Spies - Questo è uno step molto importante per la mia carriera. Avrò la possibilità di gareggiare su molti dei più importanti circuiti del mondo, e correre con un gruppo così affiatato, come è Yamaha. Sono sicuro che mi metteranno nelle migliori condizioni per la lotta al titolo sin dall’inizio.

"La SBK è nata in America, ma è passato un po’ di tempo da quando un americano ha vinto il titolo iridato. C’è una grande tradizione di piloti USA nel Mondiale SBK, e spero di riuscire ad aggiungere il mio nome a quelli di Fred Merkel, Doug Polen, Scott Russell, John Kocinski e Colin Edwards. Dopo aver valutato tutte le offerte, ho capito in fretta che quella di Yamaha era la scelta giusta. Yamaha mi voleva fortemente e mi ha fatto sentire come se stessi entrando a far parte di una grande famiglia. Questo aspetto è molto importante per me. Non vedo l’ora di iniziare questa avventura”. - ha concluso l'americano.

“Siamo entusiasti di aver raggiunto un'accordo con Ben per il 2009 – ha detto Massimo Meregalli, team manager Yamaha Motor Italia WSB - Quello che cercavamo era un pilota vincente e di talento e lui ha dimostrato di avere queste qualità. Siamo sicuri che lui e Tom formeranno un’ottima combinazione e la squadra non vede l’ora di iniziare a lavorare con loro. Ci sarà molto da fare, in quanto tutto sarà nuovo, ma questo ha dato una grande motivazione a tutti noi".

”Siamo molto eccitati di avere con noi Ben – questo il commento di Laurens Klein Koerkamp, manager della Divisione Racing di Yamaha Motor Europe -. Ha dimostrato di essere un top rider, vincendo tre titoli nell’Ama e facendo vedere ottime cose nella Moto GP. Crediamo che abbia davanti a sé un lungo futuro ad alto livello nelle competizioni motoristiche”.

La carriera del texano è iniziata nel 2000, correndo due stagioni nel campionato Superstock, poi due anni in Supersport. Quindi il salto in SBK, dove si è piazzato secondo in campionato nella stagione d’esordio, a cui hanno fatto seguito i tre titoli, nobilitati da una media incredibile di presenze sul podio, il 90% delle gare disputate!. Spies ha inoltre gareggiato nella MotoGP, sostituendo Loris Capirossi nel GP Gran Bretagna, cogliendo i suoi primi punti iridati grazie al 14esimo posto. Ha preso poi parte ad altre due gare come wild card: a Laguna Seca, dove si è piazzato ottavo, e a Indianapolis, dove è stato autore di una gara superba coronata dal sesto posto.

via | Yamaha Racing

  • shares
  • Mail
55 commenti Aggiorna
Ordina: