Dani Pedrosa: "le gomme la chiave della vittoria a Montmelò"

Marquez e Pedrosa si sono concentrati più sui pneumatici che sull'ottenere il giro veloce. Il gap con le Yamaha c'è ma domani sarà probabilmente diverso.

MotoGP - Montmel�² 2013 - Free Practice - Venerd�¬

Inizio week end "caliente" a Montmelò, con temperature africane e le due sessioni di libere che hanno visto una netta superiorità dei piloti Yamaha, con Valentino Rossi velocissimo nelle FP2 e Jorge Lorenzo sia nella prima che nella seconda manche. I piloti Repsol Honda non sono comunque abbattuti: Pedrosa guida la classifica generale ed entrambi sono consapevoli delle mostruose potenzialità delle RC213V e domani in qualifica ci sarà tempo di rifarsi.

Entrambi gli spagnoli hanno optato inizialmente per le coperture morbide della Bridgestone sia all'anteriore che al posteriore che meglio si adattavano alle condizioni del tracciato catalano, che oggi pomeriggio ha fatto registrare, sull'asfalto ben 49° centigradi, per poi passare alle dure e fare i dovuti confronti. Dani Pedrosa, che ha terminato terzo nelle FP2 a 26 centesimi da Rossi ha commentato:

"Oggi ci siamo focalizzati sui pneumatici: siamo stati in grado di fare alcuni giri con le morbide, poi alcuni con le dure, per vedere quali sono le più adatte sul circuito. Fare la scelta giusta è fondamentale in questo circuito, perchè l'asfalto è sempre bollente durante la gara e normalmente sono le gomme la chiave della vittoria. Non abbiamo ancora deciso quale mescola utilizzeremo, vedremo domani in base alle condizioni."

Marc Marquez, ansioso di salire nuovamente sul podio è come sempre positivo, nonostante oggi sia stao un po' più indietro del solito:

"Sono felicissimo del risultato perchè abbiamo seguito la normale agenda del venerdì: ero 9° nella prima sessione, a oltre un secondo dalla testa, poi nella seconda sessione ho dimezzato il gap e ho finito al sesto posto. Sono contento del lavoro fatto nonostante abbiamo ancora delle cose da sistemare e ci siano punti del tracciato dove non mi sento molto sicuro. Devo migliorare la mia adattabilità al circuito e alcuni dettagli nel set up, ma la cosa più importante è che abbiamo dimezzato il gap, segnale che stiamo lavorando nella direzione giusta."

MotoGP - Montmel�² 2013 - Free Practice - Venerd�¬
MotoGP - Montmel�² 2013 - Free Practice - Venerd�¬
MotoGP - Montmel�² 2013 - Free Practice - Venerd�¬
MotoGP - Montmel�² 2013 - Free Practice - Venerd�¬

  • shares
  • Mail