SBK Portimao: Rea beffa Laverty e Sykes nelle Q1

Il britannico brucia il cronometro e fa segnare il miglior tempo nella prima sessione di qualifiche a Portimao. Bene le Aprilia, Melandri 6°.

Superbike 2013 - Monza

Si è da poco conclusa la prima giornata di Portimao, dove domenica 9 giugno si correrà il 6° round del Mondiale Superbike 2013. Dopo la sessione di prove libere della mattinata che ha visto Sykes (Kawasaki) protagonista, nel pomeriggio (ore 16.30 italiane) è stata la volta delle Q1: dopo pochi minuti scendeva in pista Eugene Laverty (Aprilia) che faceva segnare un buon 1’44.238, migliorandosi nel giro successivo e diventando il primo pilota a scendere sotto l’1’44. Nel frattempo iniziava a girare anche “Mr Superpole” Tom Sykes e il britannico della Kawasaki fa subito capire di voler fare sul serio anche questo week end, piazzandosi in terza posizione dietro la Honda di Rea, scavalcata il giro successivo: 1’43.822, nemmeno due decimi più lento di Laverty. Nel frattempo anche Marco Melandri (BMW) non rimaneva a guardare e segnava un 1’44 basso che gli consegna temporaneamente il 3° tempo, mentre il suo compagno di squadra Davies era leggermente più lento.
Nella seconda parte della sessione Laverty ha ulteriormente migliorato i propri tempi e quando mancavano circa 20 minuti alla fine ha fatto segnare 1’43.603, staccando Sykes di oltre due decimi: il britannico non si è certo arreso e, dopo una pausa ai box è tornato in pista più grintoso che mai, rosicchiando un decimo a Laverty.

A pochi minuti dalla fine cade Cluzel (Suzuki) ma fortunatamente senza conseguenze: nel frattempo Johnny Rea tirava come un matto la sua Honda CBR1000RR fermando il crono a 1'43.551, mentre Guintoli (Aprilia) e Giugliano (Althea Racing) scavalcavano Melandri portandosi dietro al terzetto di testa.

FIM Superbike World Championship - Portimao - Qualifying 1

1. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'43.551
2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'43.603
3. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'43.648
4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'43.934
5. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'44.017
6. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'44.026
7. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'44.245
8. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'44.246
9. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'44.278
10. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'44.496
11. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'44.550
12. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'44.593
13. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'45.075
14. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 1'45.827
15. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'46.269
16. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1'46.469
17. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'47.322
18. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 1'47.844

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: