Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

Compatta, agile, svelta e divertente. Queste le caratteristiche della nuova fun-bike che la Casa Alata ha deciso di lanciare sul mercato per colpire le generazioni più giovani alla ricerca di un mezzo comodo, divertente e facile da guidare.


Tra le tante novità presentate per il 2013 al'interno della propria gamma, alcune case motociclistiche hanno introdotto un nuovo modello che appartiene al ramo delle fun-bike. Per chi non conoscesse questo genere, stiamo parlando di piccole motine pensate e create principalmente con lo scopo di divertire chi guida, da qui dunque il termine inglese "fun". Divertente. E' questo lo scopo principale di queste moto, riuscire a coinvolgere in un mix di compattezza, agilità, dinamicità e look attuale il giovane motociclista alla ricerca di una moto facile da guidare, che non consumi troppo e sopratutto in grado di stampare un sorriso sul volto ad ogni cambio di direzione.

Sotto la propria Ala, Honda ha covato la piccola MSX 125, una fun-bike che rispetta tutti i canoni delle moto di questo genere: compatta, leggera, poco assetata e dal look moderno e curato. MSX è l'acronimo delle parole inglesi Mini Street X-treme, tre vocaboli che stanno a sottolineare l'indole urbana e scalpitante di questa piccola ottavo di litro della casa nipponica. A dirla tutta, questo volto non ci è nuovo. L'antenata della MSX 125 è infatti la mitica Monkey lanciata dalla Honda nel lontano '63. Dopo 50 anni, ecco dunque la degna erede di una delle motine più apprezzate e venerate di sempre.

Le ruote sono piccole, l'agilità è tantissima e, se avete la pazienza di non smanettare troppo col gas, si arriva perfino a segnare i 63,2 km/l! Ma tenere a bada il piccolo monocilindrico è difficile, sopratutto se si hanno a disposizione solo 4 marce che, se ben sfruttate, riescono a regalare le giuste dosi di divertimento, accompagnate da una ciclistica completamente nuova e affatto economica. Il prezzo per la MSX 125, già disponibile presso i concessionari della rete Honda, è di 3.100 euro F.C. Scopriamo insieme le doti di questa erede della Monkey!

Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

Design ed Estetica


Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

A primo impatto, la MSX 125 ci colpisce per le dimensioni contenute e per la sua compattezza strutturale. Tuttavia, nonostante un interasse di soli 1200 mm, le sue linee e la cura dei dettagli le conferiscono un'aria da piccola naked. Non manca nulla: un grande faro anteriore dalla forma inedita e innovativa (che adotta la tecnologia di una singola lampada per proiettare la luce), la forcella con steli rovesciati, le pedane unite in un solo blocco e il serbatoio composto da ben 13 pezzi (tutti scomponibili) e che si muove basculando sul telaio monotrave.

I cerchi a razze da 12" ripropongono lo stesso disegno riportato sulla sportiva CBR 600 RR 2013. Il disegno delle carenature abbraccia il telaio attraverso linee morbide e dinamiche, mentre il motore (attaccato su tre punti al telaio) rimane "sospeso" al di sotto della sella e del serbatoio e mette in bella mostra la sua meccanica semplice ma affidabile.

Al di sopra, troviamo una sella unica sufficiente ad ospitare discretamente conducente e passeggero. Le forme della sella continuano senza fermarsi lungo il dorso del serbatoio da 5,5 lt che termina al di sotto dell'ampio e alto manubrio. Al centro di quest'ultimo, troviamo l'utilissimo display LCD che ci tiene informati su velocità istantanea, giri del motore, chilometri percorsi, orario e quantità di carburante all'interno del serbatoio. Sui blocchetti dei comandi posti alle due estremità del manubrio, troviamo i classici pulsanti in pieno stile Honda, robusti e ben fatti.

Infine, nella parte posteriore troviamo un codino ampio e dotato dei due indicatori di direzione che sporgono dal portatarga e una luce stop a LED. Decisamente in contrasto con il design della moto, il forcellone scatolato in acciaio e laccato in nero lucido, con un design inequivocabilmente arretrato rispetto alle linee moderne della MSX 125.

Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

La Tecnica


Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

MOTORE

Nonostante le linee moderne e il carattere prettamente innovativo ed attuale, uno dei pregi di questa piccola giapponese è proprio la semplicità della sua struttura e della sua meccanica in generale. Partiamo innanzitutto dal piccolo propulsore da 125 cc, un monocilindrico 4 tempi raffreddato ad aria, un modello che negli anni la Honda ha prodotto in larga scala e che che ha ottenuto un grandissimo successo grazie ai consumi molto contenuti ed alla grandissima affidabilità e resistenza.

Il cilindro orizzontale è disassato rispetto al motore e sulla testa troviamo un bilanciere a rullo che aziona le valvole. Il peso ridotto della moto, ha consentito agli ingegneri nipponici di ridurre l'inerzia dell'albero motore, regalando così alla MSX 125 più grinta quando si richiede il gas. Il propulsore è alimentato dall'ormai apprezzatissima alimentazione PGM-FI sviluppata dalla Honda e perfezionata negli anni, tecnologia che assicura una risposta sempre pronta e avviamenti svelti e precisi. L'afflusso d'aria è gestito da un condotto d'aspirazione diviso in due caratterizzato da un airbox dalla capienza di 3 litri che termina con un filtro a pannello, pratico sia nella sostituzione (sollevando semplicemente il serbatoio) sia nella manutenzione.

Il sistema di scarico è composto da un collettore da 28,6 mm di diametro con un silenziatore multi-sezione da ben 3 litri. Questa soluzione assicura un'erogazione più brillante quando le barre digitali che indicano i giri motore superano i 5.000 rpm. La trasmissione della nuova MSX 125 è affidata ad un cambio a quattro rapporti spaziati egregiamente tra loro, in modo da garantire sia il giusto spunto che un generoso allungo. La frizione è di tipo multidisco in bagno d'olio azionata da una leva con comando a filo. Il moto sviluppato dal propulsore viene trasmesso alla ruota posteriore tramite un pignone da 15 denti collegato tramite catena ad una corona da 34 denti.

CICLISTICA

Per rispettare l'idea primordiale di moto semplice, compatta e agile, gli ingegneri Honda hanno installato alla base della MSX 125 un telaio monotrave superiore in acciaio a sezione quadrata, molto leggero ma allo stesso tempo robusto e in grado di regalare alla moto agilità e stabilità. La trave si estende dal perno del forcellone fino al cannotto di sterzo, dotato di un'inclinazione di 25° e di un'avancorsa di 81 mm, mentre la sella è alta da terra solo 765 mm.

La parte delle sospensioni vanta all'anteriore una forcella a steli rovesciati da 31 mm di diametro, una soluzione mai installata prima su una Honda ottavo di litro, con piastre sovradimensionate che donano alla moto maggiore agilità e sicurezza nella guida. Al posteriore, troviamo invece un monoammortizzatore regolabile nel precarico collegato ad un robusto forcellone in acciaio scatolato. Il reparto freni è invece caratterizzato da un disco da 220 mm con pinza a doppio pistoncino all'anteriore e da un disco da 190 mm con pinza mono-pistoncino al posteriore, entrambe marchiate Nissin.

Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

La Guida: divertente ed agilissima


Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

Il filmato di presentazione della MSX 125 e il suo aspetto ci incuriosiscono molto: la moto c'invita a metterci comodi, avviare il motore e lasciarci travolgere dalla sua agilità e dinamicità. Una volta inserita la prima, prendiamo confidenza con la frizione che stacca decisamente in ritardo e con l'interasse molto contenuto. Dopo pochi metri la situazione è chiarissima: la MSX 125 è la moto che mancava in città, il mezzo furbo che ci vuole per superare le lunghe code al semaforo e lanciarsi nel traffico agilmente.

Le sospensioni copiano bene le asperità dell'asfalto, ma purtroppo la comodità è compromessa dalla sella troppo dura. Passare una giornata su una MSX 125 sarà sicuramente divertente ma il nostro fondo schiena ne risentirà un po'! Ad ogni modo, riusciamo a testare al meglio la piccola Hondina lungo la strada che porta al Lido di Ostia. Sfruttando a lungo le quattro marce a disposizione, riusciamo a toccare senza problemi i 100 km/h rimanendo seduti e senza la necessità di accovacciarci "in carena". In staccata, la frenata è morbida ma efficace, molto modulabile e sempre pronta quando afferriamo e premiamo sulle leve.

Anche alle alte velocità la moto e stabile e le sospensioni trasmettono la giusta sicurezza. In curva è una vera goduria! La piccola ottavo di litro scende in piega senza farselo chiedere due volte, e si mostra sempre stabile e precisa nelle traiettorie, consentendoci di giocare col gas per correggere piccoli errori che potrebbero esserci fatali. Non è di certo una moto da godersi tra i cordoli, ma nelle stradine più divertenti la MSX 125 riesce comunque a dare parecchio, anche grazie ad un'erogazione molto dolce che spalma la potenza gradualmente.

Raggiungiamo il bellissimo skate-park ad Ostia e notiamo subito come l'attenzione dei vari skaters e rollers viene catturata dalle linee della nostra piccola Honda. Tutti ci chiedono se anche noi affronteremo le varie rampe! Accettiamo la sfida e ci lanciamo senza dubitare giù per le scale e sopra i quarter in legno che lanciano questi patiti dei trick in aria ad eseguire acrobazie per noi impossibili.

Il peso contenuto della moto ci permette di attraversare le varie rampe senza esitare, anche se le sospensioni non sono certo studiate per atterraggi bruschi! Giriamo in un fazzoletto e i freni ci aiutano a trattenere le nostre spalancate di gas più violente. Salutiamo i ragazzi che gentilmente ci hanno guidato all'interno dello skate-park e proseguiamo per la strada di ritorno, lungo la quale ci aspetta l'emanazione della nostra sentenza nei confronti di questa mini-naked.

La MSX 125 è senza dubbio la moto ideale per i giovani alla ricerca di un mezzo facile da guidare, bello da vedere e che non chieda troppo al portafoglio. E' certamente il mezzo più propenso per avvicinarsi al mondo delle due ruote e conoscere le basi senza rinunciare al divertimento una volta appresa l'ABC della moto. Il prezzo può sembrare un po' eccessivo, ma una volta toccata con mano la componentistica e testate le caratteristiche della MSX 125, si capisce perfettamente il perché dei 3.100 euro.

Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

Pregi & Difetti


Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

Piace
Design moderno
Consumi
Agilità
Stabilità alle alte velocità
Dotazioni

Non Piace
Sella troppo dura
Mancanza di un portaoggetti

Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

Scheda Tecnica


Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

MOTORE
Tipo Monocilindrico, 2 valvole,
raffreddato ad aria
Cilindrata 124,9 cc
Alesaggio x Corsa 52,4 mm x 57,9 mm
Rapporto di compressione 9.3 : 1
Potenza massima 7,2 Kw (10 CV) @ 7.000 giri/min
Coppia massima 10,9 Nm @ 5.500 giri/min
Capacità olio 1,1 litri

ALIMENTAZIONE
Carburazione Iniezione elettronica PGM-FI
Capacità serbatoio 5,5 litri

IMPIANTO ELETTRICO
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12V 3.5AH
Potenza alternatore 160W @ 5.000 giri/min

TRASMISSIONE
Frizione Multidisco in bagno d’olio
Cambio Manuale a 4 rapporti
Trasmissione finale A catena

TELAIO
Tipo Monotrave dorsale in acciaio

CICLISTICA
Dimensioni (L´L´A) 1.760 x 755 x 1.010 mm
Interasse 1.200 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 25⁰
Avancorsa 81 mm
Altezza sella 765 mm
Altezza da terra 160 mm
Peso in o.d.m. con il pieno 101,7 kg
Raggio di sterzata 1,9 m

SOSPENSIONI
Tipo Ant. Forcella rovesciata, steli da 31mm
Post. Monoammortizzatore, forcellone scatolato in acciaio

CERCHI
Tipo Ant. In alluminio pressofuso razze a Y Rear In alluminio pressofuso razze a Y
Dimensioni Ant. 12 x MT 2.50
Post. 12 x MT 2.50
Pneumatici Ant. 120/70-12 Post. 130/70-12

FRENI
Tipo Ant. Disco da 220 mm con pinza a due pistoncini
Post. Disco da 190 mm con pinza a singolo pistoncino

STRUMENTAZIONE E IMPIANTO ELETTRICO
Cruscotto Display digitale LCD, funzioni di: tachimetro, contakm, indicatore
livello carburante e orologio
Luci Gruppo ottico anteriore combinato con lampada HS1 35W/35W a
doppio filamento. Luce posteriore a LED.

Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog
Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

Abbigliamento


Honda MSX 125: la fun-bike per chi non teme il traffico - il test di Motoblog

Casco: LS2
Giacca: Dainese
Guanti: Alpinestars
Pantaloni: Spidi
Scarpe: TCX
Paraschiena: Alpinestars

  • shares
  • Mail