BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Apprezzatissima, ricercata, versatile e dotata di un'erogazione e una corposità unica nel suo genere. La BMW F 800 GS riceve piccoli aggiornamenti estetici per il 2013, ma il succo è sempre quello, la stessa bicilindrica tedesca di sempre: forte, valida e instancabile.

BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Il concetto di maxi-enduro è uno degli argomenti più discussi dagli appassionati negli ultimi due anni. Le maxi-enduro di una volta, vere Regine mastodontiche del deserto, oggi hanno fatto spazio a moto molto più potenti e dotate di un sistema nervoso avanzatissimo, due tra le tante interessanti caratteristiche che consentono a questa nuova generazione di affrontare egregiamente le lingue d'asfalto più ammiccanti e di destreggiarsi discretamente anche nel moderato fuoristrada.

Tra i modelli che hanno mantenuto una corporatura più snella e votata al fuoristrada, troviamo l'apprezzatissima BMW F 800 GS, la bicilindrica della Casa dell'Elica che ha riscosso un grande successo negli anni grazie alla sua agilità, alla sua precisione di guida e ad un propulsore potente ma dolcissimo che esalta ancora di più le doti ciclistiche della F 800 GS. Rivista in alcuni dettagli estetici e nelle sovrastrutture, la sorella minore della bestseller R 1200 GS continua ad affrontare il mercato senza temere la concorrenza, caratterizzata per lo più da rivali un po' più lontane dal mondo off-road.

La F 800 GS, continua dunque a camminare lungo la via per la quale è stata creata, ovvero una guida stradale turistica che vanta eccellenti doti fuoristradistiche. Per i clienti BMW ai quali non interessa il fuoristrada ma che non vogliono rinunciare all'ottimo telaio ed al propulsore di questa moto, il brand tedesco ha pensato bene di proporre la F 700 GS, più bassa della protagonista del nostro test e pensata per affrontare l'asfalto in tutta comodità e divertimento. E, a proposito di fuoristrada, proprio oggi stiamo testando la nuova BMW F 800 GS Adventure 2013, pensata per i tracciati più impervi e per gli esploratori che non si pongono alcun limite. Il prezzo della BMW F 800 GS M.Y. 2013 parte dagli 11.450 euro per poi lievitare man mano che ci si lascia coinvolgere dal ricchissimo catalogo di accessori e parti speciali.

BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Design ed Estetica


BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Il design che caratterizza l'agilissima 800 della Casa dell'Elica, è quel misto tra futuristico e anticonformista che ha da sempre caratterizzato il marchio BMW. Le linee sono spigolose e decise e si abbinano perfettamente al robusto telaio a traliccio che attraversa come una colonna vertebrale tutta la moto.

Il serbatoio carburante da 16 litri è posizionato sotto la sella, ma non manca comunque la classica "gobba" appena dietro l'ampio manubrio. Alle due estremità di quest'ultimo troviamo due blocchetti per i comandi che ospitano una serie di pulsanti ben ordinata e piacevole al tatto su entrambi i lati, e le nuove leve del freno anteriore e della frizione regolabili in varie posizioni. Il cruscotto, è caratterizzato dal classico doppio quadro analogico sovrapposto con tachimetro e contagiri, affiancati da un ampio display LCD che mostra chiaramente una lunga serie di informazioni intercambiabili agendo sul tasto "info" posto sul blocchetto sinistro dei comandi.

Per il 2013, la nuova F 800 GS ha ricevuto una serie d'interventi di rivisitazione eseguiti sulle carene laterali, adesso più dinamiche e marcate rispetto alla precedente generazione, mentre il classico "becco" che caratterizza i modelli GS del marchio dell'Elica è stato ridisegnato per garantire una maggiore protezione dagli schizzi. Dei nuovi coperchi colore grigio fumé degli indicatori di direzione e un coperchio grigio fumé per il gruppo ottico posteriore dotato di luce a LED marcano ancora di più il lato sportivo della moto.

Come molti sicuramente sapranno, la BMW ha sempre ritenuto importanti e fondamentali i consigli dei clienti più affezionati e dunque, rimanendo fedele alla sua salda politica aziendale, ha accolto volentieri la richiesta delle migliaia di possessori di questo modello che hanno chiesto una F 800 GS un po' più bassa.

In Germania, hanno così optato per un ribassamento della ciclistica, che non compromette affatto le ottime doti off-road della moto. In ogni caso, l'altezza potrà essere ulteriormente abbassata richiedendo un altro tipo di sella presente all'interno del catalogo degli accessori.

BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

La Tecnica


BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

MOTORE

Ormai apprezzato in tutto il mondo per la sua dolcezza e la sua corposità, il bicilindrico Paralleltwin a quattro valvole per cilindro e raffreddamento al liquido che "suona come un boxer", continua a fare la sua bella figura coadiuvato dal solido telaio a griglia di travi d'acciaio che dona alla moto stabilità e maneggevolezza. Sulla F 800 GS, il propulsore è inclinato in avanti di soli 8,3° per permettere una diversa distribuzione di peso e l’adozione della ruota anteriore da 21” mantenendo, comunque, un’avancorsa svelta ed agile in luogo dei più stabili 30° di inclinazione dei modelli stradali.

La comodità in moto è tutto, pertanto gli ingegneri BMW hanno ben pensato di dotare il blocco motore di un sofisticato sistema di bilanciamento con bielletta ausiliaria che riceve il moto direttamente dall'albero motore e che consente pertanto di equilibrare il moto trasmesso dal bicilindrico e di smorzarne notevolmente le vibrazioni.

Questo propulsore è in grado di erogare 85 CV (63 KW) a 7.500 g/min e ben 83 Nm a 5.750 g/min, lungo tutto l'arco di coppia. Il risultato è un'erogazione piena ma dolce, in grado di tenere a bada senza alcun problema la potenza e di sfoderarla gradualmente con vigore quando la manetta del gas lo richiede. Ad alimentare questo propulsore, troviamo un iniettore per cilindro dotato di doppio corpo farfallato da 46 mm, il tutto gestito egregiamente dalla sofisticata centralina posta sotto la carenatura del "finto serbatoio". La trasmissione è affidata ad un cambio a sei rapporti ad innesti frontali (con le prime due marce corte pensate per l'off-road) affiancato da una frizione in bagno d'olio e comando meccanico.

CICLISTICA

Come abbiamo già accennato, la struttura portante della nuova F 800 GS è un robusto telaio a griglia in travi di acciaio ad alta resistenza torsionale che sfrutta il motore come elemento portante della struttura, il tutto collegato al cannotto di sterzo tramite lamiere. La parte posteriore, viene invece sorretta da un telaietto in tubi di acciaio quadri, mentre al di sotto troviamo un doppio braccio oscillante in pezzo unico di alluminio.

Il sistema delle sospensioni, vanta all'anteriore una forcella telescopica upside-down da 42 mm, con escursione di 230 mm, e al posteriore un mono ammortizzatore regolabile nel precarico e nel freno in estensione, con escursione ruota di 215 mm. A frenare la dinamicità scalpitante della F 800 GS, ci pensa un doppio disco da 300 mm morso da pinze flottanti a doppio pistoncino all'anteriore e un disco da 265 mm con pinze flottanti mono pistoncino al posteriore. Il validissimo impianto frenante è comunque affiancato di serie da un altrettanto efficiente sistema BMW Motorrad ABS bicanale presente di serie per la prima volta sul M.Y. 2013.

Questo nuovo sistema per frenare la moto in tutta sicurezza, oltre ad essere leggero e compatto, utilizza delle valvole lineari che ottimizzano la rapidità di risposta in frenata. Sulle ruote, sono adesso presenti dei nuovi sensori che monitorano automaticamente la distanza tra il sensore e la ruota. In ogni caso, vista la indole off-road della F 800 GS, il sistema ABS bicanale è disinseribile dal pilota in qualsiasi momento.

ELETTRONICA

L'intero impianto elettrico della nuova F 800 GS è basato su un sistema CAN-bus Single Wire System, che consente di ridurre il cablaggio e di collegare in rete tutte le centraline, rendendo così le operazioni di manutenzione o sostituzione molto più semplici rispetto agli altri modelli presenti sul mercato. La batteria da 14 ampere che consente al mezzo di "prendere vita" è coadiuvata da un alternatore da 400 Watt che garantisce sempre il giusto afflusso di corrente elettrica.

BMW mette a disposizione come optional per i suoi clienti, due validissimi sistemi che esaltano le doti di guida di questa moto: l'ASC e l'ESA. Il primo, Automatic Stability Control, è un intelligente sistema che previene lo slittamento indesiderato della ruota posteriore in accelerazione e il conseguente sbandamento con altissimo rischio di caduta o highside. Sfruttando i sensori ABS posizionati sulle ruote, il sistema ASC riconosce immediatamente lo slittamento della ruota posteriore e interviene diminuendo la coppia erogata dal motore riducendo l'angolo di accensione ed intervenendo sull'iniezione attraverso la gestione motore. Il sistema è disinseribile in qualsiasi momento dal pilota.

Il secondo sistema elettronico disponibile come optional, Electronic Suspension Adjustment, è una soluzione che consente di settare elettronicamente le sospensioni su tre livelli: Comfort, Normal e Sport. La sofisticata centralina sceglie l'ammortizzazione più adatta allo stile di guida impostato intervenendo sulle sospensioni attraverso un motorino passo-passo.

BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

La Guida


BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Salire in sella a questa moto è il primo passo verso una serie di intense emozioni che ci accompagneranno lungo la guida. Dall'alto della F 800 GS riusciamo chiaramente a percepire la doppia indole di questa moto. Sia asfalto che sterrato non ci fanno paura, anche se quest'ultimo richiede gli giusti pneumatici per affrontare l'off-road con maggiore decisione.

La moto appare subito leggera e si lascia impugnare facilmente grazie all'ampio manubrio. La seduta è comoda e la triangolazione della posizione di guida è azzeccatissima, il che ci rende frenetici e impazienti di avviare il motore e partire decisi per macinare un bel po' di chilometri. Il bicilindrico che scalpita sotto di noi è una vecchia conoscenza, ma ogni volta è un grande piacere poterlo cavalcare e farlo cantare.

Sin dai primi metri, la moto trasmette stabilità e precisione, e il cerchio da 21" non accenna nemmeno un po' ad una minima perdita d'aderenza o incertezza nei tornanti più decisi. Ovviamente, nei tratti più veloci, l'altezza della moto ci lascia ondeggiare leggermente, ma il tutto viene comunque digerito egregiamente dall'ottimo schema di sospensioni. I cambi di direzione sono una vera goduria e il sistema ABS, per nulla invasivo e molto efficiente, una volta disinserito ci consente di giocare con il freno posteriore nelle staccate più decise, accennando ad un inserimento in curva in pieno stile supermotard.

Il manubrio alto e le pedane ampie ci invitano ad abbandonare il nero asfalto per testare la F 800 GS su un breve tratto sterrato. Gestire l'intera moto in posizione eretta è semplicissimo e l'ottimo bilanciamento della moto e l'ottima erogazione del propulsore ci permettono di far scodare il posteriore e di far sorgere un sorriso malizioso all'interno del casco.

Una volta tornati in strada, lanciamo un occhio ai consumi e ci accorgiamo che il bicilindrico Paralleltwin non ha tradito il nostro ottimo ricordo: nonostante le varie andature adottate lungo il nostro test, il consumo di carburante si è rivelato irrisorio, un dettaglio che ci consente di accreditare altri punti ad una moto già validissima e che ha certamente rapito il nostro cuore!

La F 800 GS si conferma ancora una volta come la "piccola" tuttofare della rinomata famiglia BMW. Una moto che ci permette di affrontare con la stessa spontaneità sia i tratti urbani più gremiti che le divertenti strade di montagna, senza nulla togliere alla possibilità di affrontare un breve tratto off-road o di intraprendere un lungo viaggio.

BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Pregi & Difetti


BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

PIACE
Maneggevolezza e facilità di guida
Consumo e coppia
Motore potente e pastoso
Ottima guidabilità in off-road

NON PIACE
Costo un po' elevato
Leve del cambio e del freno posteriore un po' economiche
Disegno del cavalletto centrale troppo spartano e vistoso

BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Tester: Mario Savoca Corona/Mauro Crinella
Foto: Omar Abu Eideh

Scheda Tecnica


BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Motore: 2 cilindri in linea trasversali a 4 tempi, raffreddamento a liquido
Alesaggio per corsa: 82,0×75,6 mm;
cilindrata: 798 cc
Rapporto di compressione: 12,0:1
Distribuzione: bialbero a camme in testa con comando a catena e 4 valvole per cilindro.
Alimentazione: a iniezione elettronica con doppie farfalle e singolo iniettore per cilindro, diametro corpi farfallati 46 mm
Potenza: 63 kW 85 CV a 7500 giri
Coppia: 83 Nm a 5750 giri

Trasmissione:
primaria ad ingranaggi, finale a catena 16/42.
Cambio: a sei marce

Sospensioni:
Sospensione anteriore: forcella rovesciata da 45 mm, escursione ruota 230mm;
Sospensione posteriore: forcellone con mono ammortizzatore regolabile nel precarico e nel freno in estensione, escursione ruota 215mm

Dimensioni e Pesi:
Capacità serbatoio: 16 litri
Telaio: a traliccio in tubi di acciaio
Pneumatici: anteriore 90/90-21, posteriore 150/70-17
Impianto frenante: anteriore a doppio disco in acciaio da 300 mm e pinza a 2 pistoncini, posteriore a disco singolo in acciaio da 265 mm e pinza a singolo pistoncino.
Dimensioni: Lunghezza 2320, larghezza 945, altezza sella 880, interasse 1578.
Peso a secco 178kg.

Prezzo: 11.450 €

BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog
BMW F 800 GS M.Y. 2013: il test di Motoblog

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 46 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO