John Hopkins al TT di Man col team FIXI Crescent Suzuki

Hopkins continua la sua riabilitazione dopo l'intervento e raggiunge il team Suzuki a Man come ospite d'eccezione.

Anche se solo per un giorno John Hopkins sta per tornare: il pilota, a riposo per tutto il 2013 a causa della riabilitazione derivata dagli infortuni del 2012 (compresa anche l'amputazione di parte di un dito di una mano), torna in pista nella prestgiosa cornice del Tourist Trophy di Man. Hopkins non prenderà parte alle gare ma il FIXI Crescent Suzuki gli metterà a disposizione una GSX-R1000 con i colori della squadra, con la quale potrà effettuare qualche giro a ritmo non sostenuto. Per il pilota sarà il primo ritorno in sella a una moto in seguito all'operazione: l'anno scorso è stata una stagione da dimenticare per lui e dopo il grave incidente a Monza in MotoGP ha proseguito la stagione in Superbike ma non è mai stato al 100% e ora il pilota si sta rimettendo in forma.

Il californiano (ma di origine britanniche) ha commentato:

"E' veramente incredibile visitare l'Isola di Man e poter correre con gli altri tifosi durante il Mad Sunday. Io sarò lì per promuovere la sicurezza nelle gare e spiegare alla gente a come divertirsi comprendendo i propri limiti e quelli della moto. Certo non è proprio il mio stile, quindi penso che sarà interessante! Non vedo l'ora di tornare in moto dopo l'operazione e voglio ringraziare Paul Denning e i ragazzi del team Fixi Crescent Suzuki per avermi trovato una moto. Sarà più facile per me perchè è una moto che conosco già e mi farà sentire più sicuro. Spero che un giorno tornerò in sella a una Suzuki in pista ma ora non mi resta che avere pazienza e vedere che succede. Era da una vita che volevo venire al TT e quindi non vedo l'ora di prendere parte a una gara di cui ho sentito parlare fin dall'infanzia."

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: