MotoGP Le Mans, super Marquez super pole! Dovizioso (Ducati) in prima fila. Rossi “spento”

Spade sguainate? Ecco fatto! A Le Mans, qualifiche MotoGP da duello all’Ok Corral, un colpo su colpo che fa sfarinare i quattro “cavalieri dell’apocalisse”, con nuovi intrusi che si infilano di forza – mai successo! - in prima e seconda fila.

Cosa è accaduto? Niente, se si considera “normale” la nuova pole position dello straordinario e talentuoso rookie Marc Marquez (1’33.187), debuttante al gran ballo del Bugatti con la 1000 MotoGP. Niente, se si considera il sempre presente e grande interprete di ogni tracciato Jorge Lorenzo, secondo (1’33.217 con gap di 30 millesimi).

Ma è successo di tutto, cioè una rivoluzione, se si pensa al “numero” di Andrea Dovizioso, magnifico terzo posto (+ 0.416), mai così in alto con la Ducati, finalmente un gran balzo avanti che regala una prima fila che parla da sola. E ancora una rivoluzione, con Dani Pedrosa solo sesto (+0.452), però con l’handicap di una caduta a metà del turno, e soprattutto con Valentino Rossi, inspiegabilmente spento e fuori misura, con un mediocre ottavo tempo (1’34.009 +0.822), surclassato da Bautista settimo, Pedrosa sesto, Bradl quinto , Crutchlow quarto (+0.422), in straordinaria ripresa dopo una caduta non da poco. Male male male Hayden, decimo (+1.055). Peggio Jannone, ma in condizioni fisiche molto precarie.

Il “piccolo” di Le Mans, un tracciato stop&go stretto e tortuoso, favorisce l’intruppamento e il corpo a corpo, anche se oggi qui sul toboga nel ventoso ovest della Francia atlantica Marquez e Lorenzo hanno fatto la differenza di manico, offrendo uno spettacolo superlativo sul piano agonistico e sul piano tecnico. Un cielo minaccioso ha accompagnato gli ultimi 15 minuti di queste stupende qualifiche, ma senza una goccia di pioggia.

Per domani non si sa. Anzi, il meteo mette pioggia. In quel caso sarà un terno al lotto. Ma sarà comunque grande spettacolo.Aspettando Rossi.

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: