MotoGP, Le Mans: vince Pedrosa davanti a Crutchlow e Marquez. 4° Dovizioso.

Pedrosa vince sul bagnato dopo un accanito duello contro Dovizioso che poi ha dovuto cedere il passo a Crutchlow e Marquez. Scivola Rossi, solo 7° Lorenzo.

MotoGP - Le Mans 2013 - Sabato

Dani Pedrosa vince il Gran Premio di Francia, dopo una gara straordinaria: lo spagnolo è stato autore di una buona partenza, a differenza del compagno di squadra Marquez e si è portato subito sulla scia di Andrea Dovizioso che aveva subito conquistato la leadership. I due hanno inscenato un lungo e appassionato duello, ma al 10° giro Pedrosa ha passato definitivamente la Ducati del "Dovi" e ha iniziato a guadagnare terreno, mentre il forlivese è stato poi passato da Crutchlow e infine anche da Marquez, autore di una strepitosa e audace rimonta che gli ha ben fatto meritare il podio. Scivola Rossi quando era quarto: il pesarese si è comunque rialzato ma ha concluso la gara 12° dietro al compagno di squadra Lorenzo, 7°: per il majorquino giornata no, che dopo una buona partenza non è riuscito a reggere il ritmo degli altri top riders.

MotoGP 2013 - Jerez - Classifica Finale


1 25 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 142.6 49'17.707
2 20 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 142.3 +4.863
3 16 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 142.2 +6.949
4 13 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 142.1 +10.087
5 11 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 141.7 +18.471
6 10 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 141.4 +23.561
7 9 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 141.2 +27.961
8 8 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 140.6 +40.775
9 7 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 140.6 +41.407
10 6 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 139.7 +1'00.995
11 5 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 139.5 +1'05.110
12 4 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 139.0 +1'16.368
13 3 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 138.6 +1'24.200
14 2 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 138.6 +1'25.726
15 1 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 138.3 +1'32.111
16 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 137.9 +1'40.602
17 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 136.9 1 Lap
18 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 136.0 1 Lap
19 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 136.0 1 Lap

Not Classified
68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 136.5 8 Laps
14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 137.7 13 Laps
52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 133.2 13 Laps
71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 132.4 21 Laps
67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 121.4 27 Laps

Giro 28: ultimo giro, Pedrosa conclude in testa. Marquez tenta di raggiungere Crutchlow quando ormai è troppo tardi. Dovizioso 4° davanti al compagno di squadra Hayden. 6° Bautista, solo 7° Jorge Lorenzo davanti a un sorprendente Michele Pirro.
Giro 27: Il podio sembra ormai assegnato con Pedrosa seguito alla distanza da Crutchlow e Marquez che cerca di insidiare il britannico. 4° Dovizioso.
Giro 26: Pedrosa si avvia a vincere la gara mentre Crutchlow ha ormai staccato Dovizioso mentre Marquez si porta all'attacco del ducatista e lo passa portandosi in terza posizione.
Giro 25: meno 3 giri al termine, le gomme soffrono e Pedrosa è sempre in testa davanti a Crutchlow. Dovizioso 3° deve iniziare a difendersi dagli attacchi di Marquez, autore di un recupero straordinario.
Giro 24: Marquez insidia il terzo posto di Dovizioso mentre Pedrosa è sempre in testa.
Giro 23: Crutchlow passa Dovizioso: il ducatista ha sbandato permettendo al britannico di portarsi in sconda posizione.
Giro 22: Marquez gira più veloce di Dovizioso e Crutchlow, ma il ducatista e il britannico hanno quasi 10 secondi di vantaggio sullo spagnolo della Honda, mentre Pedrosa ormai guida in solitaria.
Giro 21: Esce un timido sole sul circuito provocando un maggiore consumo delle gomme da bagnato. Pedrosa è sempre in testa con 4 secondi e 8 di vantaggio, Dovizioso secondo sempre con Crutchlow alle costole.Marquez passa Hayden e guadagna la quarta posizione.
Giro 20: Crutchlow inizia a insidiare la seconda posizione di Dovizioso mentre Pedrosa inizia a condurre la gara senza troppe difficoltà.
Giro 19: Invariata la situazione in testa mentre Marquez sta recuperando terreno nei confronti di Hayden e ora punta a conquistare il 4° posto ai danni del ducatista.
Giro 18: Ancora in testa lo spagnolo della Honda che conduce con 2 secondi e 3 decimi su Dovizioso, seguito dalla Yamaha satellite di Crutchlow. 4° Hayden dopo la scivolata di Rossi nel giro precedente.
Giro 17: Pedrosa allunga le distanze sul ducatista. Scivola Bradl e la gara per lui finisce qui e subito dopo cade anche Valentino Rossi, nessuna conseguenza per entrambi e ora Hayden guadagna il 4° posto. Rossi si rialza e continua la corsa.
Giro 16: Valentino Rossi inizia a guadagnare terreno su Crutchlow mentre Pedrosa è sempre al comando seguito dalla Ducati di Dovizioso a oltre 2 secondi di distanza. Cade Randy De Puniet, senza conseguenze. Bautista insidia Lorenzo e cerca di conquistare il 7° posto.
Giro 15: le gomme iniziano a soffrire e i tempi si abbassano leggermente, quando Pedrosa inizia ad allungare su Dovizioso e Crutchlow. Rossi 4° piuttosto staccato, tallonato dalla Ducati di Hayden. Marquez e Lorenzo dietro.
Giro 14: Pedrosa davanti e prende un po' di vantaggio su Dovizioso. Crutchlow 3° mentre Rossi al momento non sembra in grado di riprendere il terzo gradino del podio.
Giro 13: Crutchlow passa Rossi e guadagna il 3° posto e ora il pesarese deve subire anche gli attacchi di Hayden. Pedrosa ancora davanti e il duello di testa è veramente al fulmicotone
Giro 12: Grande gara con duelli in testa molto emozionanti. Pedrosa sempre al comando seguito da Dovizioso, poi Rossi e Crutclow che inizia a impensierire il pesarese. Hayden guadagna terreno. Dovizioso riesce nuovamente a passare lo spagnolo e si riporta in testa!
Giro 11: Pedrosa al comando ma Dovizioso non molla e gli sta incollato al codino. Dietro di loro Rossi seguito da Cruchlow a brevissima distanza. Hayden leggermente più staccato. Marquez passa Lorenzo e si posrta in settima posizione dietro Bradl.
Giro 10: Dovizioso sempre in testa ma Pedrosa lo tallona mentre Rossi si avvicina alla coppia di testa e sta per tentare l'attacco allo spagnolo. 4° Crutchlow molto vicino a Rossi, 5° Hayden. In una delle ultime curve Pedrosa riesce a passare la Ducati e lo spagnolo si riporta in testa.
Giro 9: Dovizioso guida la gara con un decimo di vantaggio su Pedrosa. Momento di difficoltà per Lorenzo, sorpassato anche da Hayden e ora il majorquino è 7°.
Giro 8: Rossi scavalca Lorenzo e si porta al 3° posto davanti a Lorenzo, Dovizioso sempre in testa. Giro veloce per Marquez. Crutchlow passa Lorenzo e il britannico guadagna il 4° posto.
Giro 7: Pedrosa commette un errore e Dovizioso lo passa, Pedrosa per un attimo riprende il comando ma il Dovi lo passa nuovamente all'interno e riprende il comando. Dietro di loro le 3 Yamaha di Lorenzo, Rossi e Crutchlow.
Giro 6: Invariata la situazione nel quartetto di testa e Pedrosa inizia a guadagnare terreno sugli inseguitori.
Giro 5: Rossi si porta sotto a Lorenzo e infuria la lotta per il 3° posto mentre Dovizioso è ancora sulla scia di Pedrosa. Crutchlow 5° che segna il giro veloce. Marquez in difficoltà.
Giro 4: Pedrosa attacca Dovizioso che riesce comunque a tenere la testa del gruppo di testa pilotando in maniera pulita. Lo spagnolo riesce a passare la Ducati e Dovizioso dopo un ulteriore sorpasso deve momentaneamente cedere la leadership. Sempre terzo Lorenzo seuguito da Rossi.
Giro 3: Sempre in testa la Ducati del "Dovi" che ora inizia a subire gli attacchi di Dani Pedrosa che lo sta tallonando. Sempre 3° Jorge Lorenzo seguito a distanza da Rossi.
Giro 2: Dovizioso in testa che tenta di alzare il ritmo nonostante la pioggia, seguito da Lorenzo e Pedrosa. Poi Rossi, Bradl, l'altra Ducati di Hayden poi Crutchlow e Marquez davanti a Iannone 9°. Pedrosa passa Lorenzo e si porta al secondo posto.
Giro 1: grande partenza di Andrea Dovizioso che in partenza ha bruciato all'interno Jorge Lorenzo e Marc Marquez mentre sul circuito piove copiosamente. Bel duello tra Rossi e Bradl per il 4° posto col pesarese che ha la meglio sul tedesco.

Piove a dirotto a Le Mans e a causa delle condizioni del tracciato la gara della Moto2 (vinta da Redding) è stata sospesa con 2 giri d'anticipo: i piloti sono pronti a scendere in pista e molti di loro hanno fatto praticare fessure nel cupolino per impedirne l'appannamento.

MotoGP, Le Mans: Lorenzo comanda nel Warm Up, ottimo Crutchlow. Live dalle 14.00


Condizioni meteo non incoraggianti questa mattina a Le Mans, con un cielo carico di nuvoloni e una temperatura che non è andata oltre gli 11 gradi e la pista che presentava svariati tratti bagnati (umidità al 94%), cosa che ha costretto quasi tutti i piloti a preferire le rain alle slick per scndere in pista durante il warm up. Tempi ovviamente totalmente diversi dalle Q2 di ieri con Jorge Lorenzo che ha fatto segnare il miglior tempo con un 1'44.307, 11 secondi di differenza rispetto al miglior tempo di Marquez ieri. Molto bene Crutchlow che negli ultimi secondi ha conquistato il secondo tempo, al pari di Marquez, terzo. Molto bene anche le Ducati protagoniste per lunghi tratti delle prove mattutine, sottotono Dani Pedrosa e Valentino Rossi, tornato nei box dopo alcuni giri per cambiare moto. Appuntamento alle 14.00 per la diretta del Gran Premio di Francia.

MotoGP Le Mans - Warm Up


1 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 291.8 1'44.307
2 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 287.9 1'44.762 0.455 / 0.455
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 287.7 1'44.859 0.552 / 0.097
4 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 289.6 1'45.033 0.726 / 0.174
5 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 290.3 1'45.158 0.851 / 0.125
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 292.5 1'45.328 1.021 / 0.170
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 278.4 1'45.414 1.107 / 0.086
8 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 289.5 1'45.474 1.167 / 0.060
9 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 291.1 1'45.584 1.277 / 0.110
10 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 274.1 1'45.746 1.439 / 0.162
11 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 291.2 1'46.277 1.970 / 0.531
12 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 279.6 1'46.408 2.101 / 0.131
13 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 291.8 1'46.690 2.383 / 0.282
14 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 276.5 1'46.693 2.386 / 0.003
15 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 288.3 1'47.152 2.845 / 0.459
16 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 277.1 1'47.177 2.870 / 0.025
17 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 276.4 1'47.759 3.452 / 0.582
18 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward FTR Kawasaki 277.3 1'48.391 4.084 / 0.632
19 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward FTR Kawasaki 269.1 1'48.540 4.233 / 0.149
20 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 280.0 1'48.580 4.273 / 0.040
21 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 293.7 1'48.854 4.547 / 0.274
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 272.6 1'49.798 5.491 / 0.944
23 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 274.1 1'51.400 7.093 / 1.602
24 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 273.2 1'53.109 8.802 / 1.709

MotoGP, Le Mans: Marquez in pole, Dovizioso strepitoso 3°, solo 8° Rossi


MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche

Sotto un cielo plumbeo ma su pista asciutta, lo spagnolo Marc Marquez (Repsol Honda) si è aggiudicato la pole position per il GP di Francia, quarta prova del Mondiale 2013. Con il crono di 1:33.187, il giovane talento di HRC è andato a precedere di soli 30 millesimi Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) e uno strepitoso Andrea Dovizioso (Ducati Team), che conquista l'ultimo posto in prima fila a poco più di 4 decimi da Marquez. Sesto Dani Pedrosa, caduto all'inizio della Q2, mentre è solo ottavo a 8 decimi Valentino Rossi con l'altra Yamaha M1 ufficiale.

Fuori nella Q1 entrambi gli alfieri del team Ducati Pramac Racing, Andrea Iannone e Michele Pirro, beffati dalle ART del team Power Electronics Aspar di Randy De Puniet e Aleix Espargaro. Cadute senza gravi conseguenze nella FP4 per Crutchlow, Corti e Marquez.

MotoGP Le Mans - Qualifiche 2

1 Marc MARQUEZ | SPA | Repsol Honda Team Honda | 1'33.187
2 Jorge LORENZO | SPA | Yamaha Factory Racing Yamaha | 1'33.217 +0.030
3 Andrea DOVIZIOSO | ITA | Ducati Team Ducati | 1'33.603 +0.416
4 Cal CRUTCHLOW | GBR | Monster Yamaha Tech 3 Yamaha | 1'33.609 +0.422
5 Stefan BRADL | GER | LCR Honda MotoGP Honda | 1'33.634 +0.447
6 Dani PEDROSA | SPA | Repsol Honda Team Honda | 1'33.639 +0.452
7 Alvaro BAUTISTA | SPA | GO&FUN Honda Gresini Honda | 1'33.984 +0.797
8 Valentino ROSSI | ITA | Yamaha Factory Racing Yamaha | 1'34.009 +0.822
9 Bradley SMITH | GBR | Monster Yamaha Tech 3 Yamaha | 1'34.222 +1.035
10 Nicky HAYDEN | USA | Ducati Team Ducati | 1'34.242 +1.055
11 Aleix ESPARGARO | SPA | Power Electronics Aspar ART | 1'34.754 +1.567
12 Randy DE PUNIET | FRA | Power Electronics Aspar

MotoGP Le Mans - Qualifiche 1

1 Randy DE PUNIET FRA | Power Electronics Aspar | ART | 1'34.715
2 Aleix ESPARGARO SPA | Power Electronics Aspar | ART | 1'34.893 +0.178
3 Andrea IANNONE ITA | Energy T.I. Pramac Racing | Ducati | 1'35.062 +0.347
4 Michele PIRRO ITA | Ignite Pramac Racing | Ducati | 1'35.228 +0.513
5 Hector BARBERA SPA | Avintia Blusens | FTR | 1'35.714 +0.999
6 Danilo PETRUCCI ITA | Came IodaRacing Project | Ioda-Suter | 1'35.770 +1.055
7 Colin EDWARDS USA | NGM Mobile Forward | FTR Kawasaki | 1'36.221 +1.506
8 Karel ABRAHAM CZE | Cardion AB Motoracing | ART | 1'36.271 +1.556
9 Claudio CORTI ITA | NGM Mobile Forward | FTR Kawasaki | 1'36.330 +1.615
10 Michael LAVERTY GBR | Paul Bird Motorsport | PBM | 1'36.596 +1.881
11 Bryan STARING AUS | GO&FUN Honda Gresini | FTR Honda | 1'36.714 +1.999
12 Lukas PESEK CZE | Came IodaRacing Project | Ioda-Suter | 1'36.768 +2.053
13 Yonny HERNANDEZ COL | Paul Bird Motorsport | ART | 1'36.961 +2.246
14 Hiroshi AOYAMA JPN | Avintia Blusens | FTR | 1'37.523 +2.808

MotoGP Le Mans - FP4

1 Jorge LORENZO SPA | Yamaha Factory Racing | Yamaha | 1'33.508
2 Marc MARQUEZ SPA | Repsol Honda Team | Honda | 1'33.817 +0.309
3 Dani PEDROSA SPA | Repsol Honda Team | Honda | 1'33.945 +0.437
4 Valentino ROSSI ITA | Yamaha Factory Racing | Yamaha | 1'34.310 +0.802
5 Stefan BRADL GER | LCR Honda MotoGP | Honda | 1'34.461 +0.953
6 Andrea DOVIZIOSO ITA | Ducati Team | Ducati | 1'34.477 +0.969
7 Cal CRUTCHLOW GBR | Monster Yamaha Tech 3 | Yamaha | 1'34.817 +1.309
8 Alvaro BAUTISTA SPA | GO&FUN Honda Gresini | Honda | 1'34.849 +1.341
9 Bradley SMITH GBR | Monster Yamaha Tech 3 | Yamaha | 1'34.940 +1.432
10 Nicky HAYDEN USA | Ducati Team | Ducati | 1'35.077 +1.569
11 Andrea IANNONE ITA | Energy T.I. Pramac Racing | Ducati | 1'35.409 +1.901
12 Randy DE PUNIET FRA | Power Electronics Aspar | ART | 1'35.465 +1.957
13 Aleix ESPARGARO SPA | Power Electronics Aspar | ART | 1'35.836 +2.328
14 Michele PIRRO ITA | Ignite Pramac Racing | Ducati | 1'35.938 +2.430
15 Hector BARBERA SPA | Avintia Blusens | FTR | 1'35.971 +2.463
16 Hiroshi AOYAMA JPN | Avintia Blusens | FTR | 1'36.394 +2.886
17 Karel ABRAHAM CZE | Cardion AB Motoracing | ART | 1'36.568 +3.060
18 Danilo PETRUCCI ITA | Came IodaRacing Project | Ioda-Suter | 1'36.595 +3.087
19 Colin EDWARDS USA | NGM Mobile Forward | FTR Kawasaki | 1'36.847 +3.339
20 Michael LAVERTY GBR | Paul Bird Motorsport | PBM | 1'36.995 +3.487
21 Bryan STARING AUS | GO&FUN Honda Gresini | FTR Honda | 1'37.157 +3.649
22 Lukas PESEK CZE | Came IodaRacing Project | Ioda-Suter | 1'37.266 +3.758
23 Yonny HERNANDEZ COL | Paul Bird Motorsport | ART | 1'37.472 +3.964
24 Claudio CORTI ITA | NGM Mobile Forward | FTR Kawasaki | 1'37.910 +4.402

Marquez da record nelle FP3, Rossi solo 9°

1'33.600 netti. Con questo tempo da record (col quale batte il precedente primato di Pedrosa per il Fastest Lap) Marc Marquez si impone di prepotenza nelle FP3 a Le Mans, terminate pochi minuti fa e soffiando il primo posto a Jorge Lorenzo negli ultimi secondi di prove. Il majorquino è a 5 decimi dal pilota Repsol Honda, seguito da Dani Pedrosa, che ieri aveva dettato legge al circuito Bugatti. Ducati in ripresa, con Hayden che fa segnare il 4° tempo, seguito da Crutchlow e dal compagno di squadra Dovizioso, mentre Valentino Rossi questa mattina è arrivato solo 9° a +1.214 da Marquez. Il prossimo appuntamento è dalle 13.30 con le FP4, seguite dalle qualifiche ufficiali.

MotoGP Le Mans - FP3


1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 302.0 1'33.600
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 305.1 1'34.099 0.499 / 0.499
3 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 304.0 1'34.182 0.582 / 0.083
4 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 296.6 1'34.426 0.826 / 0.244
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 300.9 1'34.467 0.867 / 0.041
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 299.5 1'34.476 0.876 / 0.009
7 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 300.6 1'34.597 0.997 / 0.121
8 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 303.2 1'34.786 1.186 / 0.189
9 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 300.3 1'34.814 1.214 / 0.028
10 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 302.7 1'34.990 1.390 / 0.176
11 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 286.3 1'35.122 1.522 / 0.132
12 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 303.3 1'35.243 1.643 / 0.121
13 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 288.0 1'35.507 1.907 / 0.264
14 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 289.4 1'35.565 1.965 / 0.058
15 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 298.0 1'35.592 1.992 / 0.027
16 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward FTR Kawasaki 286.1 1'36.265 2.665 / 0.673
17 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Ioda-Suter 285.1 1'36.279 2.679 / 0.014
18 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward FTR Kawasaki 284.5 1'36.658 3.058 / 0.379
19 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 284.2 1'36.784 3.184 / 0.126
20 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 286.4 1'36.866 3.266 / 0.082
21 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 279.8 1'37.151 3.551 / 0.285
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 281.3 1'37.376 3.776 / 0.225
23 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 280.7 1'37.693 4.093 / 0.317
24 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 286.4 1'37.813 4.213 / 0.120

MotoGP, Le Mans: Pedrosa ancora il più veloce nelle FP2, Rossi sempre 3°


MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche

Lo spagnolo del team Repsol Honda ha abbassato il miglior tempo ottenuto nelle libere di stamattina e si è riconfermato nuovamente il più veloce, con uno straordinario 1:34.079, anche nelle FP2 terminate da pochi minuti a Le Mans, seguito dal compagno di squadra Marc Marquez che dopo il 7° tempo delle FP1 ha fatto segnare un ottimo 1'34.169, soffiando il secondo posto a Rossi per soli 4 millesimi di secondo. Dietro di lui il compagno di team Lorenzo. Le Ducati, dopo l'acuto delle FTP1, tornano dietro alle "satelliti" di Bradl e Cructlow, con Dovizioso leggermente più veloce di Hayden. Ora l'appuntamento con la MotoGP è rimandato a domani, con le FP3 della mattina seguite dalle qualifiche nel pomeriggio.

MotoGP Le Mans - FP2


1 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 1'34.035
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 1'34.169 0.134 / 0.134
3 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 1'34.173 0.138 / 0.004
4 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 1'34.201 0.166 / 0.028
5 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 1'34.299 0.264 / 0.098
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1'34.512 0.477 / 0.213
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 1'34.578 0.543 / 0.066
8 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 1'34.590 0.555 / 0.012
9 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 1'34.739 0.704 / 0.149
10 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 1'35.045 1.010 / 0.306
11 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1'35.362 1.327 / 0.317
12 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 1'35.433 1.398 / 0.071
13 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 1'35.447 1.412 / 0.014
14 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 1'35.864 1.829 / 0.417
15 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 1'35.940 1.905 / 0.076
16 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 1'36.449 2.414 / 0.509
17 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 1'36.643 2.608 / 0.194
18 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 1'36.759 2.724 / 0.116
19 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 1'36.764 2.729 / 0.005
20 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 1'36.821 2.786 / 0.057
21 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 1'37.104 3.069 / 0.283
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 1'37.878 3.843 / 0.774
23 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 1'38.023 3.988 / 0.145
24 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 1'38.818 4.783 / 0.795

MotoGP, Le Mans: Pedrosa vola nelle FP1, Lorenzo 2° davanti a Rossi. Bene le Ducati

MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche

E' finalmente iniziato il week end di Le Mans, dove sono appena terminate le Free Practice 1, le prove libere del venerdì mattina: ancora dominio spagnolo, con Dani Pedrosa (Repsol Honda) che ha fatto segnare un ottimo 1:34.681. Valentino Rossi (Yamaha Factory) negli ultimi minuti della sessione ha aperto il gas ottenendo temporaneamente il secondo tempo della mattinata per poi essere beffato proprio all'ultimo dal compagno di squadra Jorge Lorenzo che ha girato a soli 40 millesimi da Pedrosa. Sorprendente 4° tempo per Nicky Hayden (Ducati), conquistato anch'esso negli ultimi secondi di prove, seguito dal compagno Andrea Dovizioso davanti a Crutchlow e all'altro spagnolo Honda Marquez, stamattina solo 7°.

MotoGP - Le Mans - FP1


1 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 1'34.645
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 1'34.685 0.040 / 0.040
3 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 1'34.938 0.293 / 0.253
4 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 1'34.972 0.327 / 0.034
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 1'35.072 0.427 / 0.100
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1'35.149 0.504 / 0.077
7 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 1'35.170 0.525 / 0.021
8 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 1'35.285 0.640 / 0.115
9 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 1'35.478 0.833 / 0.193
10 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 1'35.949 1.304 / 0.471
11 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 1'36.083 1.438 / 0.134
12 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 1'36.211 1.566 / 0.128
13 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 1'36.607 1.962 / 0.396
14 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 1'36.745 2.100 / 0.138
15 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1'36.790 2.145 / 0.045
16 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 1'36.872 2.227 / 0.082
17 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 1'37.325 2.680 / 0.453
18 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 1'37.431 2.786 / 0.106
19 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 283.8 1'37.597 2.952 / 0.166
20 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 283.3 1'37.620 2.975 / 0.023
21 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 1'38.209 3.564 / 0.589
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 1'38.516 3.871 / 0.307
23 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 1'39.325 4.680 / 0.809
24 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 1'39.710 5.065 / 0.385

MotoGP, Le Mans: via alle prove libere


Il 'circus' del Motomondiale si prepara per il round di Le Mans, quarto appuntamento del calendario 2013, dove Rossi proverà di nuovo a impensierire gli spagnoli della classe regina mentre Rabat e Vinales dovranno difendere il primato appena conquistato in Moto2 e Moto3.

Marc Marquez (Repsol Honda), Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), Dani Pedrosa (Repsol Honda), Valentino Rossi (Yamaha Factory Racing), Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3) e Randy de Puniet (Power Electronics Aspar) sono stati i protagonisti della consueta conferenza stampa del giovedì. QUI LE DICHIARAZIONI DEI PILOTI.

I piloti in visita a Disneyland Paris

Un gruppo di piloti MotoGP ha visitato ieri Disneyland Paris trascorrendo una giornata di relax. L’attuale Campione del Mondo Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) insieme al duo di Monster Yamaha Tech 3, Cal Crutchlow e Bradley Smith, Andrea Dovizioso (Ducati Team), la coppia del Power Electronics Aspar, Randy de Puniet ed Aleix Espargaró, ed il pilota Moto2 Pol Espargaró (Tuenti HP 40) si sono intrattenuti con varie attrazioni tematiche che offre il parco francese.

L’ esperienza è iniziata con un giro a tutta velocità sulle montagne russe (Rock n 'Roller Coaster) ed è continuato con il "Motor, action ...! Stunt Show Spectacular”. Dopo aver scaricato un po’ di adrenalina con varie attrazioni, inclusi il RC Racer, in Toy Story Playland, e l’ascensore in caduta libera del Twilight Zone Tower of Terror, tutti nessuno escluso hanno approfittato per farsi fotografare con Topolino e Paperino.

Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris
Piloti MotoGP a Disneyland Paris

I numeri


2986 – Sono i punti registrati fino ad ora da Dani Pedrosa in carriera. Un podio a Le Mans gli aprirebbe le porte dei 3000, un risultato raggiunto solo da Valentino Rossi (4604) e Loris Capirossi (3215).

46 – Sono le vittorie di Dani Pedrosa in carriera, tutte firmate Honda. Ora lo spagnolo ne vanta una in più del 6 volte campione del mondo Jim Redman. Solo Mick Doohan, con 54, ha più vittorie in carriera con la casa.

44 anni – Il sabato di Le Mans sarà l’anniversario della vittoria in 125cc di Jean Aureal su Yamaha, primo pilota francese a vincere un GP in 125. Era il 1969 a Le Mans.

28 anni – Domenica saranno esattamente 28 anni dalla prima e unica vittoria di Christian Sarron in 500cc. Era il 1985 ad Hockenheim. Questa vittoria concluse una serie di 28 vittorie americane, la sequenza più lunga di una nazione fino ad ora..

20 anni 77 giorni – Nel GP di Jerez Marc Marquez è diventato il più giovane pilota della classe regina a finire tre volte sul podio consecutivamente, strappando il record a Jorge Lorenzo che ci riuscì nel 2008 con 20 anni e 345 giorni.

11 – Gli ultimi 11 GP delle tre classi sono stati vinti da piloti spagnoli. L’ultimo pilota non spagnolo è stato Danny Kent in Moto3 a Valencia 2012. La Spagna detiene già il record di vittorie consecutive nelle tre classi (15 nel 2010).

9 – I primi 9 GP della stagione sono stati vinti da 9 piloti diversi. È successo una sola volta in 65 anni di storia. Era il 1951 e i vincitori furono: 125cc – Guido Leoni, Cromie McCandless e Gianni Leoni. 250cc – Dario Ambrosini, Tommy Wood e Bruno Ruffo. 500cc – Umberto Masetti, Fergus Anderson e Geoff Duke.

5 – Il sabato di Le Mans sarà il quinto anniversario dalla vittoria di Mike di Meglio in 125 a Le Mans. Il primo pilota francese a vincere in casa da quando ci riuscì Guy Bertin nel 1979.

Anticipazioni in vista del GP di Le Mans

MotoGP 2013 - Box e Paddock Jerez

Il Motomondiale 2013 ritorna questo weekend con il GP di Francia, quarto appuntamento del calendario, ed il tema principale rimane invariato per tutte e tre le classi: la caccia agli spagnoli, i cui piloti al momento comandano tutte classifiche.

In MotoGP sono ben tre i rappresentanti della scuola iberica in testa al Mondiale, con il baby-fenomeno Marc Marquez (Honda Repsol) al comando con 61 punti tallonato dal compagno di squadra Dani Dedrosa (le cui quotazioni sono in deciso rialzo dopo il trionfo di Jerez) e dal Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), rispettivamente a quota 58 e 57. Marquez e Lorenzo in particolare si ritroveranno in pista dopo il discusso "contatto" all'ultima curva del GP di Spagna, con il maiorchino che ha vinto ben 3 degli ultimi 4 GP sullo storico circuito di Le Mans.

Valentino Rossi (Yamaha Factory Racing) non ha particolarmente brillato a Jerez, ma Le Mans è un altro tracciato che il pesarese conosce benissimo e dove l'obiettivo non può che essere il podio, magari trovando finalmente anche un posto in prima fila sullo schieramento di partenza. Discorso simile anche per il britannico Cal Crutchlow (Yamaha Tech3), che nonostante le voci di mercato cercherà di mantenere la concentrazione per cntrare un risultato di prestigio nella gara di casa del suo team. Grande attesa anche per Alvaro Bautista (GO&FUN Gresini), sempre a punti quest'anno, e Stefan Bradl (LCR Honda), chiamato a 'portare a casa' punti iridati dopo due cadute in tre gare.

Il contingente Ducati potrà contare nuovamente su Michele Pirro, che dopo la partecipazione come wild-card a Jerez con il Ducati Test Team sarà di nuovo in pista in Francia con il team Pramac quale sostituto dell'infortunato Ben Spies. Ad ogni modo, le maggiori speranze di un buon risultato per le Desmosedici GP13 gravano ovviamente sulle spalle di Andrea Dovizioso e Nicky Hayden (Ducati Team), visto che l'altro alfiere di Pramac Racing, Andrea Iannone, è fresco reduce da un'operazione chirurgica all'avambraccio destro che presumibilmente gli impedirà di essere al 100%.

Per quanto riguarda le CRT, ci sarà la riprposizione del 'derby' targato Power Electronics Aspar tra le ART Aleix Espargaró (il pilota CRT meglio piazzato in classifica) e Randy de Puniet, con il possibile inserimento della FTR di Hector Barbera (Avintia Blusens), molto positivo a Jerez ma probabilmente turbato dalle recenti vicissitudini giudiziarie post-Jerz. Grande curiosità anche per il nuovo aggiornamento della centralina unica Magneti Marelli, che potrebbe dare ai piloti che la utilizzano un miglioramento della prestazione generale.

MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche
MotoGP 2013 - Jerez - prove libere
MotoGP 2013 - Jerez - prove libere
MotoGP 2013 - Jerez - prove libere
MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche
MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche
MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche
MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche

Con l'impressionante vittoria di Jerez, lo spagnolo Esteve Rabat (Kalex Tuenti HP 40) ha preso la testa della classifica piloti in Moto2 a quota 52 punti, con una sola lunghezza di vantaggio sul britannico Scott Redding (Kalex Marc VDS Racing Team) e undici sul compagno di squadra e connazionale Pol Espargaro, il vero favorito per il titolo, reduce dalla caduta nel GP di casa e conseguente '0' alla voce punti guadagnati in classifica.

Il tifo degli appassionati italiani è ovviamente concentrato sulle Speed Up di Simone Corsi e Mattia Pasini (NGM Mobile Racing), anche se entrambi sono già lontanissimi in classifica rispettivamente con 11 e 8 punti.

Due le wildcard presenti a Le Mans: Gino Rea (British Gino Rea Racing Team), finalmente al debutto con il team da lui creato, e Hafizh Syahrin (Petronas Raceline Malaysia) che l'anno scorso aveva fatto vedere grandi cose nel GP di Malesia, chiuso in quarta posizione.

Moto2 2013 - Austin
Moto2 2013 - Austin
Moto2 2013 - Austin
Moto2 2013 - Austin

Anche in Moto3 sono tre gli spagnoli al vertice della classifica piloti, tutti su KTM: il vincitore di Jerez Maverick Vinales (Team Calvo) a quota 65 punti, Luis Salom (Red Bull KTM Ajo) a quota 61 e Alex Rins (Estrella Galicia 0,0) a quota 41, con il tedesco Jonas Folger (Kalex KTM Mapfre Aspar Team Moto3) quarto staccato di una sola lunghezza e fino ad ora unico pilota in grado di impensierire l'armata ispanica in questa classe.

Poche chances per gli italiani, con Romano Fenati (FTR Honda San Carlo Team Italia) che fin'ora è stato l'unico dei nostri rappresentanti in Moto3 a raccogliere punti iridati (solo 8, abbastanza per il sedicesimo posto in graduatoria). Il talento ascolano proverà sicuramente a mettersi in luce anche in Francia, mentre la speranza per tutti gli altri - specialmente Niccolò Antonelli - è naturalmente quella di cancellare lo '0' alla voce punti in classifica.

Moto3 2013 - Austin
Moto3 2013 - Austin
Moto3 2013 - Austin
Moto3 2013 - Austin

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
157 commenti Aggiorna
Ordina: