Carlos Checa in esclusiva: "spero di tornare a Donington"

Il pilota spagnolo del team Alstare Ducati ha dovuto rinunciare alla gara a causa dei dolori alla spalla sinistra ma conta di tornare per il round di Donington.

Carlos Checa - Alstare Ducati - SBK Monza 2013

Monza - E' un Carlos Checa comprensibilmente abbattuto quello che abbiamo incontrato pochi minuti fa nel Paddock Show dell'Autodromo Nazionale: ieri, dopo pochi giri durante la prima sessione di Qualifiche ha iniziato a sentire un forte dolore alla spalla sinistra, quella dove ha recentemente subito un intervento. Non sono bastate le cure e la riabilitazione dei giorni scorsi e durante la scorsa notte le condizioni dello spagnolo, convincendo i medici hanno consigliato al pilota del team Alstare Ducati di non correre. Carlos sarà quindi costretto a sottoporsi ad altre due settimane di riabilitazione e la sua speranza è di poter tonare in pista per il round di Donington del 26 maggio.

Carlos come ti senti? Sei deluso?

"Non troppo bene ma purtroppo era prevedibile, dopo la gara in Olanda ho iniziato a sentire dolori molto forti, poi sono comunque voluto venire qui a Monza per vedere fin dove potevo spingere, ma da già dai ieri mi faceva male e i dottori mi hanno detto che se corro rischio solo di peggiorare la situazione e rischierei di portare avanti il problema per tutta la stagione. Correre qui a Monza sarebbe stato impossibile, già ieri dopo pochi giri ho iniziato a sentire dolore e quindi devo rinunciare."

Saltare una gara come Monza a questo punto della stagione è pesante anche per la classifica...

"A questo punto devo pensare solo a rimettermi a posto, non siamo in gioco per il mondiale in questo momento anche se è ovvio che mi dispiaccia moltissimo non correre..."

Quanti giorni pensi che richiederà la riabilitazione completa?

"Purtroppo non lo so, i medici mi hanno detto tre settimane a partire da Assen, quindi spero per Donington di essere in grado di guidare."

L'ultima volta che abbiamo parlato ci hai detto che la Panigale non ti soddisfaceva al 100%, ora il feeling è migliorato?

"Abbiamo lavorato un po', sta andando meglio ma la moto deve crescere ancora, soprattutto a livello di potenza perché siamo inferiori alle 4 cilindri, a livello di ciclistica va abbastanza bene, al momento i risultati non sono stati eccezionali, ma penso che una volta sistemata la spaglia andrà meglio."

Lasci solo il tuo compagno di team Ayrton Badovini, che consiglio puoi dargli, da veterano e Campione della SBK?

"Lui ne sa abbastanza, sono anni che guida, è un pilota esperto e ha la consapevolezza di quello che deve fare, non ha bisogno dei miei consigli."

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: