SBK, Monza: Akiyoshi e Lai rimpiazzano Haslam e Lundh

Pata Honda World Superbike e Kawasaki Pedercini ufficializzano i piloti che sostituiranno Haslam e Lundh nel GP d'Italia

In vista dell'ormai imminente GP d'Italia della Superbike, i team Pata Honda World Superbike e Kawasaki Pedercini ufficializzano i piloti che rimpiazzeranno rispettivamente il britannico Leon Haslam e lo svedese Alexander Lundh, usciti entrambi infortunati dal precedente round di Assen.

A salire sulla CBR1000RR lasciata libera dalo sfortunato pilota inglese (reduce dalla frattura di tibia e perone della gamba sinistra e conseguente operazione chirirgica) sarà il 38enne giapponese Kousuke Akiyoshi (nella foto), storico pilota Honda attualmente al comando del campionato All Japan Superbike (che ha vinto nel 2010 e 2011) e tre volte vincitore della prestigiosa 8 Ore di Suzuka, di cui l'ultima lo scorso anno insieme al suo ritrovato compagno di squadra Jonathan Rea. Ed è proprio Rea il primo a dargli il benvenuto:

"Non vedo l'ora di rivedere Akiyoshi-san e di dargli il benvenuto in squadra, per una volta tanto sarò io a farlo. Credo che potremo trarre vantaggio dalla sua esperienza di collaudatore perché ha provato sia la RC213V che le moto della 8 Ore, sulle quali lui ha lavorato, e so quanto sono competitive."

In un primo momento sembrava che fosse Maxime Berger il pilota destinato a prendere il posto di Haslam sulla Fireblade, ma visto che i tempi di recupero del 29enne britannico sembra saranno inferiori al previsto (forse sarà in pista già a fine mese per il successivo round di Donington), Honda ha preferito optare per una soluzione 'interna'. E' stato lo stesso Leon Haslam a confidare i suoi propositi di recupero dopo l'operazione:

"Da quando sono stato dimesso ho semplicemente riposato. Ho visto il mio fisioterapista giovedì scorso per studiare un piano, ma dobbiamo attendere che il gonfiore si riduca prima di poter iniziare il lavoro. Lo rivedrò settimana prossima per rimuovere le clip chirurgiche dalla gamba - dopodiché sarò in grado di lavorare in piscina. E' un peccato non poter correre a Monza, ma ora l'obiettivo è quello di tornare a Donington Park. E' importante avere Akiyoshi dalla nostra per la prossima settimana, le sue indicazioni saranno molto utili e Monza non sarà troppo difficile per lui da imparare."

A sostituire lo svedese Lundh sulla Kawasaki ZX-10R del team Pedercini sarà invece il 34enne lombardo Fabrizio Lai, esperto pilota con trascorsi in varie classi e categorie (125, 250, Supersport, SBK). Questo il suo commento dopo l'annuncio:

“Non vedo l’ora di poter correre su quello che è il mio circuito di casa e spero che ci sia bel tempo e che non piova. Quest’anno ho disputato solo due gare del CIV al Mugello, che purtroppo non sono andate come avrei sperato, inoltre non ho mai guidato la Kawasaki ZX-10R in versione Superbike, per cui dovrò imparare a conoscere e a sfruttare questa moto, che ha sicuramente un grande potenziale. Spero di divertirmi e di fare due buone gare e ringrazio i miei sponsor ed il team Pedercini che hanno permesso questa mia partecipazione al campionato mondiale Superbike”.

  • shares
  • Mail