SBK: le gomme Pirelli per Monza

Il gommista milanese presenta le mescole per il veloce tracciato brianzolo in vista del GP d'Italia.

Pirelli Misano Superbike 2012

In vista del GP d'Italia, quarta prova del Mondiale SBK 2013, Pirelli comunica le mescole dei pneumatici disponibili per i team Superbike e Supersport per il veloce tracciato di Monza. Insieme a quello di Phillip Island, il circuito brianzolo può essere considerato l'appuntamento più impegnativo del calendario dal punto di vista dei pneumatici, principalmente a causa dei quattro lunghi rettilinei che ne caratterizzano il layout.

I lunghi tratti ad alta velocità e la violenza delle staccate sono particolarmente stressanti per la parte centrale del pneumatico, con l’energia termica sviluppata ad angolo di inclinazione nullo - sia in accelerazione che in frenata - che è superiore di circa 5 volte quella sviluppata ad Assen. Grosse sollecitazioni anche per la spalla destra delle gomme, in particolare alla curva Biassono, con le moto che restano piegate ad alta velocità e in accelerazione per un tratto particolarmente lungo (circa 400 metri a 50° di piega e una velocità di 230 km/h), raggiungendo valori di energia termica sulla spalla che si avvicinano a quelli record di Phillip Island. Il picco massimo sulla spalla destra tocca i 160° sia alla Biassono che all’uscita dalla Parabolica, dove la temperatura del pneumatico resta sopra i 100° rispettivamente per 6 e 8 secondi.

Sul lungo rettilineo di partenza le moto restano in piena accelerazione per 1,2 km (pari a 18 secondi consecutivi) di cui circa 350 metri (pari a più di 4 secondi) ad una velocità superiore a 300 Km/h. A 250 metri dalla prima variante si effettua la prima grossa staccata con la velocità che si riduce di ben 250 km/h, una frenata di circa 7 secondi con una sollecitazione termica 5 volte superiore a quella che si riscontra in ogni altro circuito.

Per le classi Superbike e Supersport, vista l’unicità e particolarità del tracciato brianzolo, Pirelli ha deciso di puntare su soluzioni di sviluppo che sfruttano le mescole di gamma: ogni pilota Superbike avrà a disposizione 37 anteriori e 36 posteriori, mentre per i piloti Supersport il quantitativo sarà di 25 anteriori e 27 posteriori.

Per la Superbike Pirelli propone 4 soluzioni da asciutto per l’anteriore e 3 per il posteriore, a cui si aggiungono come sempre la gomma posteriore da qualifica che i piloti potranno utilizzare nelle tre sessioni della Superpole del sabato e le soluzioni da intermedio, disponibili in quantità di 3 per l’anteriore e per il posteriore, e da pioggia, in quantità di 7 sia per l’anteriore che per il posteriore. Per l’anteriore ci saranno una soluzione SC1 e tre SC2: oltre alle slick SC1 e SC2 di gamma (rispettivamente le specifiche R426 e R982) che sono già state portate ed utilizzate nei primi tre round della stagione in corso si aggiungono due SC2 di sviluppo che Pirelli ha già portato a Phillip Island: la R1220, che si presenta come una SC2 più robusta, e la R753 che è ancora più robusta della R1220 e offre ancora maggior resistenza all’usura.

Per il posteriore sono tre le soluzioni previste: per la prima volta nella stagione 2013 sarà presente una soluzione (S515) in mescola SC0, la più morbida tra quelle disponibili, da utilizzare con temperature elevate e che sostanzialmente si presenta come la SC0 di gamma, di cui ha la stessa mescola, ma con fascia centrale in mescola rinforzata per una maggiore protezione dai blister. Alla SC0 si affiancano due SC1 di sviluppo in mescola di durezza media: la S513, che rispetto a quella di gamma presenta la fascia centrale battistrada rinforzata, e la S514, che oltre alla sezione centrale rinforzata è stata appositamente progettata con struttura e materiali interni differenti per mantenerne le temperature d'esercizio particolarmente basse.

La particolarità di rafforzamento della fascia centrale battistrada, adottata per le soluzioni posteriori da gara, sarà presente anche sulla gomma da qualifica a disposizione per la Superpole del sabato che presenta quattro strisce di colore fucsia (invece del consueto giallo) in onore delle celebrazioni per la festa della mamma, che in molti Paesi nel mondo cade proprio nel giorno della gara, il 12 Maggio.

Per quanto riguarda la Supersport, per l’anteriore ci saranno due soluzioni di gamma, la SC1 in mescola morbida (P1177) e la SC2 in mescola media (R1031), già utilizzate in tutte le gare corse finora nel 2013. Al posteriore i piloti potranno scegliere tra una nuova soluzione di sviluppo in mescola morbida SC0 (S510), da utilizzarsi qualora le temperature fossero particolarmente elevate, e due soluzioni in mescola SC1 media: la R303 di gamma e la R1134, quest’ultima già portata nel round inaugurale della stagione a Phillip Island.

Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012
Pirelli Misano Superbike 2012

  • shares
  • Mail