SBK: Laverty a Monza per tentare il colpaccio

Il pilota Aprilia, reduce dalla vittoria in gara 2 ad Assen, pronto a tentare l'impresa come nel 2011 e magari scalzare il compagno Guintoli dalla vetta della classifica.

SBK 2013 Assen -  Gare

Mancano pochi giorni al 12 maggio, quando l'Autodromo Nazionale di Monza ospiterà il 4° round del Mondiale Superbike 2013, campionato partito all'insegna delle emozioni e dell'incertezza, con Sylvain Guintoli in testa alla classifica generale in virtù di una sola vittoria ma di 5 podi in 6 manches e ben tre piloti a seguirlo a parimerito: Chaz Davies (BMW Motorrad Goldbet), Tom Sykes (Kawasaki) e il compagno di squadra Eugene Laverty che ad Assen ha negato la doppietta al lanciatissimo Tom, vincendo gara 2 e rilanciandosi in classifica dopo il disastroso week end di Aragon.

E la gara di Monza potrebbe diventare una lotta fratricida all'interno del team Aprilia, con Laverty alla caccia della vittoria sullo stesso circuito dove nel 2011 infilò, in sella alla Yamaha ufficiale, una strepitosa doppietta davanti prima a Biaggi poi a Melandri. Guintoli è avvistato e oltre al compagno di squadra anche Davies, Sykes e Melandri, desideroso di riscatto dopo tre round altalenanti, non staranno a guardare.

In una recente intervista ufficiale il pilota ha così commentato la recente vittoria ad Assen:

"Era molto importante andare via da Assen con due piazzamenti, dopo i due zero di Aragon. Gara 1 ad Assen è stata mediocre, ma l'esser riuscito a rifarmi in gara 2 con una vittoria è stato uno shock anche per me! Tom Sykes e la sua Kawasaki sono apparsi imprendibili per tutto il week-end, ma le modifiche al set-up della moto tra le due gare hanno pagato. L'Aprilia RSV4 non aveva mai vinto ad Assen e la pista era considerata tra una di quelle meno favorevoli per la moto. Mi sono sentito come se avessimo ottenuto l'impossibile, in quanto Tom aveva vinto gara uno con quasi 10 secondi di vantaggio. Per i primi giri l'obiettivo era quello di stare con Tom e di seminare gli inseguitori. Dopo qualche passaggio ho iniziato a capire che avevo la possibilità concreta di lottare per la vittoria. Ho iniziato a pensare ad un piano d'azione e a pochi giri dal termine ho compiuto il sorpasso. Avevo solo due punti disponibili, in quanto Tom era molto competitivo, ma sono riuscito a concretizzare la manovra ed a tenerlo dietro nelle tornate conclusive"

SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare
SBK 2013 Assen -  Gare

La battaglia per il titolo è apertissima e già a Monza si potrebbe vedere un avvicendamento in testa alla classifica:

"Questa è una situazione davvero entusiasmante per il Campionato. Sylvain è in un ottimo stato di forma ed ha concluso tutte le gare mentre io, Tom e Chaz siamo andati a vuoto in almeno un'occasione, quindi ci vorrà qualche altro round per avere una visione più chiara della battaglia per il titolo. Marco Melandri ha avuto un inizio difficile, ma non lo non taglierei fuori."

L'anno scorso, come molti ricorderanno, la giornata di gare era stata funestata da una bufera che aveva costretto i giudici a cancellare gara 1 e a dimezzare gara 2, ma per il prossimo week end Eugene è molto fiducioso nelle potenzialità della sua RSV4:

"Monza mi ha sempre dato delle grandi soddisfazioni. Nel 2010 ho vinto la gara Supersport mentre l'anno successivo è arrivata la doppia vittoria in Superbike. Purtroppo lo scorso anno il meteo ha compromesso la domenica di gare e spero che quest'anno la pioggia si terrà lontana dal circuito, così che si possano rivedere grandi battaglie in pista. Il motore Aprilia è molto performante quanto a velocità di punta, quindi sento che potremo giocare un ruolo di primo piano."

  • shares
  • Mail