Rossi: "la mia spallata a Gibernau vale di più! Capisco Lorenzo ma Marquez ha fatto bene"

Il sorpasso di Marquez con sportellata ai danni di Lorenzo sta scatenando diatribe da "Bar Sport" anche ad alti livelli. Ecco i commenti degli spettatori più illustri, da Rossi a Biaggi.

Ieri ci eravamo limitati a riportare il signorile commento dell'inviperito Jorge Lorenzo, prima di salire sul podio, in seguito al sorpasso a dir poco aggressivo subito da parte di Marc Marquez, che gli ha soffiato il secondo gradino del podio all'ultima curva. Oggi, vista la portata mediatica assunta dal fatto vediamo di approfondire il discorso, visto che tutti, nel circus della MotoGP hanno voluto commentare il fatto e schierarsi a favore o di Marquez o di Lorenzo.

Il primo a essere chiamato in causa è stato Valentino Rossi, viste le similitudini con il suo sorpasso ai danni di Gibernau nel 2005:

"Intanto vorrei dire che la mia spallata era per la vittoria quindi vale di più! Capisco bene la rabbia di Lorenzo, è normale, però capisco che queste cose succedono nelle gare di moto e nella gare in generale e per fortuna succedono. All'ultima curva con due campioni come Jorge e Marc che si stanno giocando la leadership del campionato, con 4 punti che possono fare la differenza, è normale che Marquez ci abbia provato. Forse Jorge gli ha lasciato troppo spazio all'interno, ma forse pensava fosse più lontano: Marquez si è buttato dentro, è stato sicuramente un sorpasso al limite, un sorpasso cattivo, però non è caduto nessuno e io dico che può capitare. Se fai un'entrata così dopo 3 giri può essere da cartellino giallo, perchè è una cosa stupida che non serve niente, ma all'ultima curva e con una posizione da guadagnare ci può stare. Le gare sono più belle così."

Sul confronto Rossi - Gibernau e quello Marquez - Lorenzo è intervenuto anche Giacomo Agostini: il 15 volte Campione ha fatto notare la differenza di traiettorie tra i due sorpassi e di come Lorenzo, rispetto a Gibernau nel 2005, fosse ben più largo. Il majorquino avrebbe dovuto stringere di più e chiudere la porta a Marquez.

Max Biaggi si complimenta con entrambi i piloti su twitter e non risparmia un commento piuttosto duro a Gibernau:


Dani Pedrosa, il vincitore di Jerez, spalleggia il compagno di squadra:

"Sono cose che succedono, stiamo parlando dell’ultima curva dell’ultimo giro e in quel punto non è la prima volta che assistiamo a certi sorpassi. La cosa positiva è che nessuno è caduto.”

Il giornalista sportivo Luca Budel, parafrasando il celebre Boskov "rigore è quando arbitro fischia” ha commentato:


Assoluzione piena per Marquez dunque e comprensione per Lorenzo: il giovane spagnolo della Honda è forse stato troppo irruento ma il majorquino della Yamaha ha lasciato all'avversario troppo spazio e d'altronde si era all'ultima curva con in palio il secondo posto e la lotta per il primato in classifica. Le corse sono fatte così, se uno dei due fosse caduto oggi i commenti sarebbero stati probabilmente di carattere ben diverso, ma quando si corre sul filo dei millesimi il rischio fa parte dello spettacolo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: