Pedrosa: "Grande giornata"; Marquez: "Chiedo scusa a Lorenzo"

Dani Pedrosa si gode il trionfo di Assen, Marc Marquez chiede scusa a Lorenzo per il contatto all'ultima curva.

MotoGP 2013 - Gallery Jerez

Il team Honda Repsol festeggia la propria 'doppietta' nel GP di Spagna (la seconda consecutiva, anche se a piloti 'invertiti', dopo quella ne GP delle Americhe) allungando in classifica costruttori e piazzando i suoi due alfieri ai primi due posti nella classifica piloti, con il baby-fenomeno Marc Marquez che guarda tutti dall'alto a quota 61 e Dani Pedrosa secondo staccato di 3 lunghezze.

La vittoria di Jerez è senza dubbio di vitale importanza per Dani Pedrosa, che rilancia le sue chances in chiave campionato e riesce finalmente a mettersi alle spalle il compagno di box, il cui 'ingombro' all'interno di HRC rischiava di superare i proverbiali 'livelli di guardia' dopo le brillanti prestazioni nei primi due rounds del campionato. La soddisfazione di Pedrosa nel dopo gara è palpabile:

"E 'stata una bella gara. Sono stato in grado di guidare bene, anche se era difficile perché le gomme erano veramente al limite. Non ho potuto spingere troppo a causa di questo, quindi ho dovuto guidare con attenzione. Sono riuscito a mantenere un buon vantaggio per tutta la gara e a cogliere questa vittoria 'in casa'. E' stato fantastico, soprattutto vedendo tutti quei tifosi in tribuna: quest'anno è venuta davvero molta gente a vedere il Gran Premio ho. Voglio anche dire "Buona Festa della Mamma" a mia madre e 'Grazie' a tutta la mia squadra, è stato una grande giornata!"

Marc Marquez invece è il pilota che ha davvero 'messo il pepe' su questo GP di Spagna, con tanto di finale 'polemico' per il contatto all'ultima curva con Jorge Lorenzo (che tanto ha ricordato quello ormai famoso tra Rossi e Gibernau del 2005). Marquez ammette di essere andato un po' troppo 'fuori dalle righe' con quella manovra, ma il secondo posto e il primato in classifica piloti sono sicuramente motivi più che sufficienti per celebrare la giornata con il suo solito sorriso:

"E' stata una grandissima, ho dato il 100% dal primo giro fino all'ultimo. Ho avuto degli 'alti e bassi' durante la corsa, ma non ho mai rinunciato. Ho cercato di restare il più vicino possibile a Lorenzo, anche se è stato molto difficile: non riuscivo a chiudere il 'gap', ma comunque non l'ho lasciato andar via. E' stata una gara molto dura, perché se rimani staccato di uno o due secondi tendi a rilassarti un po'. Io non mi sono rilassato, e adesso sono molto felice. Prima di tutto penso che il finale della della gara è stata davvero bello per i tifosi. Voglio chiedere scusa a Jorge [Lorenzo] perché è stato un incidente di gara, una mossa da 'ultimo giro' che si fa quando si è al limite. La cosa più importante è che siamo riusciti entrambi a finire la corsa, e spero che la cosa finisca quì."

MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez
MotoGP 2013 - Gallery Jerez

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: