Lorenzo festeggia la pole, Rossi cade: "Siamo troppo al limite"

Il Campione del Mondo in carica festeggia nel migliore dei modi i suoi 26 anni e ipoteca il GP di domani, anche se le Honda sono lì dietro. Rossi a quasi 7 decimi limita i danni.

MotoGP 2013 - Jerez - prove libere

Jorge Lorenzo festeggia alla grande il suo 26° compleanno conquistando la pole al GP di Jerez, che si correrà domani alle 14.00 (diretta su Italia 1), mentre Rossi rimedia una scivolata causando fortunatamente solo qualche danno alla sua Yamaha, ottenendo comunque il 5° piazzamento in griglia dietro il compagno di squadra, le due Honda di Pedrosa e Marquez e la Yamaha del team satellite di Cal Crutchlow che lo sopravanza di 38 centesimi.

Il campione di Tavullia ha commentato la termine delle qualifiche:

"La moto è andata via davanti, purtroppo quando ho riaperto il gas ero molto piegato e mi si è chiusa davanti e non ce l'ho fatta a riprenderla, però ero talmente piegato che sono solo scivolato, quindi nessun problema a parte i danni alla moto. Peccato perché potevo essere da prima fila, nel giro precedente avevo perso nell'ultima parte ma quando ho riprovato sono caduto. Sono 5° si poteva fare meglio, questo era il nostro obiettivo minimo, devo cercare di stare con i quattro davanti perchè abbiamo un buon passo, comunque è la migliore posizione in qualifica di quest'anno.
Domani sarà fondamentale fare una buona partenza, ma ancora di più capire il passo che si riesce a tenere con le gomme finite perchè dopo qualche giro se dobbiamo usare la morbida si inizia a scivolare tantissimo e diventa dura controllare l'anteriore. Il setting è buono ma domani dobbiamo provare qualcosa di nuovo sia nell'elettronica che nella messa a punto per cercare di salvare la gomma il più possibile. Sono d'accordo con Dovizioso, secondo me le gomme sono troppo morbide, anche la carcassa dell'anteriore. Adesso le moto sono più pesanti, vanno più forte e secondo me siamo sempre troppo al limite."




Jorge Lorenzo non poteva festeggiare in modo migliore il suo compleanno e ha dichiarato:

"Sono felicissimo di questa pole, è un bellissimo regalo di compleanno! Sapevo che la pista non era perfetta, l'asfalto è molto caldo e infatti in Moto2 ci sono stati molti incidenti. Ho cercato di fare il giro perfetto ma sfortunatamente non ci sono riuscito, ho fatto un errore in due frenate e sono andato troppo largo, perdendo alcuni decimi. Comunque nelle altre curve sono stato molto veloce ed è stato sufficiente per farcela. Domani sarà dura e il tempo di oggi non sarà ripetibile domani per colpa dell'usura delle gomme: speriamo di migliorare ancora la moto per ottenere un rito migliore. Comunque penso che potrò lottare per la vittoria o perlomeno per il podio."

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: