MotoGP, Jerez: doppietta Honda, 1° Pedrosa, 2° Marquez che sperona Lorenzo. 4° Rossi

Dalle 14.00 la diretta del terzo Gran Premio della stagione.

MotoGP 2013 - Jerez - Qualifiche

Trionfo Honda a Jerez de la Frontera con Dani Pedrosa che ha condotto una gara perfetta passando Lorenzo al 5° giro e portandosi in prima posizione per poi aumentare gradualmente il suo vantaggio fino al traguardo, mentre dietro di lui infuriava un'aspra lotta per la seconda posizione, con Marc Marquez che ha costantemente attaccato il majorquino della Yamaha. Quando per Lorenzo sembrava ormai fatta, Marquez, all'ultima curva dell'ultimo giro, è partito all'assalto in maniera molto aggressiva e dopo una violenta sportellata (simile a quella di Rossi ai danni di Gibernau di alcuni anni fa) è riuscito a portarsi in seconda posizione. Quarto Rossi che ha condotto una gara a sé, seguito da Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), Bautista (GO&FUN Honda Gresini) e dalle due Ducati di Hayden e Dovizioso.

MotoGP 2013 - Jerez - Classifica Finale


1 25 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 158.1 45'17.632
2 20 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 158.0 +2.487
3 16 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 157.8 +5.089
4 13 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 157.6 +8.914
5 11 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 157.4 +12.663
6 10 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 157.3 +15.094
7 9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 156.7 +25.632
8 8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 155.7 +41.881
9 7 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 155.6 +43.812
10 6 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 155.6 +44.461
11 5 51 Michele PIRRO ITA Ducati Test Team Ducati 155.5 +45.974
12 4 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 154.7 +59.859
13 3 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 154.2 +1'09.743
14 2 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 153.7 +1'17.813
15 1 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 153.7 +1'18.177
16 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 153.7 +1'18.928
17 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 153.7 +1'19.307
18 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 153.7 +1'19.457

Giro 27: Ultimo giro, Marquez tenta l'attacco a Lorenzo mentre Pedrosa si invola verso il traguardo, ma il majorquino riesce a tenerlo a bada. Marquez non molla, è una lotta all'ultima curva con Marquez e Lorenzo che si prendono a spallate. Marquez riesce a passare portando la sua Honda sul secondo gradino del podio dietro il compagno di squadra.
Giro 26: Pedrosa sente vicina la vittoria, Lorenzo 2° inseguito da Marquez, Rossi 4° a staccare Cruchlow, 7° Hayden seguito da Dovizioso.
Giro 25: Invariata la situazione nel poker di testa a due giri dal termine.
Giro 24: Pedrosa è ormai in volata mentre Marquez si fa sotto e inizia ad attaccare Lorenzo. Rossi 4° ormai fuori dai giochi per la lotta al podio.
Giro 23: Pedrosa sempre al comando che sta pilotando alla perfezione, Marquez diminuisce il gap che lo separa da Lorenzo portandosi nuovamente in posizione d'attacco.
Giro 22: Rossi 4° in solitaria, nonostante stia girando con gli stessi tempi di Lorenzo sta pagando una partenza non perfetta. Dovizioso riesce a passare Espargaro riportandosi in ottava posizione.
Giro 21: Situazione invariata in testa sempre con Pedrosa, Lorenzo Marquez e Rossi mentre si fa interessante la lotta per l'8° posto dove Dovizioso cerca di riprendersi la posizione inseguendo Espargaro.
Giro 20: Lorenzo in vantaggio su Marquez di 6 decimi, Pedrosa involato verso la vittoria. Rossi sempre 4° che stacca Crutchlow di oltre 3 secondi. Espargaro passa Dovizioso, incuneandosi tra le due Ducati.
Giro 19: Pedrosa in testa conduce una gara a parte mentre Marquez continua a puntare Lorenzo cercando il momento giusto per l'attacco.
Giro 18: Pedrosa stacca Lorenzo di 3.505, mentre Marquez è staccato dal majorquino di 6 decimi. Scivola Pesek, quarto pilota ad uscire dalla gara.
Giro 17: Marquez recupera 4 decimi tornando sotto a Lorenzo. Pedrosa ormai imprendibile.
Giro 16: Pedrosa comanda la gara senza troppa difficoltà, seguito da Lorenzo che ormai è riuscito a staccare Marquez. Crutchlow tenta l'attacco su Bautista e al seconda tentativo riesce a riconquistare la quinta posizione.
Giro 14: Si allunga leggermente il terzetto di testa con Pedrosa che sta prendendo il largo e Lorenzo che è riuscito a mettere un po' di metri tra la sua Yamaha e la Honda di Marquez. Rossi sempre 4° seguito alla distanza da Bautisa e Crutchlow. Seguono Hayden e Dovizioso.
Giro 13: Pedrosa sempre in testa e continua ad aumentare il distacco su Lorenzo, sempre tallonato da Marquez. Rossi 4° non sembra in grado di lottare per il podio.
Giro 12: continua il duello per il secondo posto tra Lorenzo e Marquez e Pedrosa aumenta il distacco a 2.535. Rossi recupera su Marquez, portandosi a 1.098. Bella battaglia anche per il 5° posto tra Bautista attaccato da Crutchlow.
Giro 11: Pedrosa aumenta il distacco da Lorenzo a 2.343, impegnato a difendersi da Marquez in un duello veramente impressionante con il pilota Honda ai limiti della correttezza che pilota in maniera molto aggressiva.
Giro 10: l'usura delle gomme inizia a farsi sentire e tutti i piloti iniziano ad abbassare il ritmo. Pedrosa sempre in testa. Marquez attacca duramente Lorenzo cercando di passarlo all'interno, ma il majorquino riesce a mantenere il secondo posto.
Giro 9: Pedrosa aumenta il distacco a 1.433 rispetto a Lorenzo. Marquez sempre più aggressivo tenta di passare il majorquino ma al momento senza successo.
Giro 8: Pedrosa sempre in testa, inizia ad allungare nei confronti di Lorenzo, tallonato da Marquez pronto ad attaccarlo. Rossi leggermente staccato seguito da Crutchlow.
Giro 7: Classifica invariata con Rossi che perde terreno nei confronti dei tre spagnoli.
Giro 6: Hayden in settima posizione sta guadagnando terreno nei confronti di Bautista. Il gruppo di testa è sempre guidato dalla Honda di Pedrosa seguito da Lorenzo, Marquez e Rossi
Giro 5: Pedrosa attacca Lorenzo e passa in prima posizione. Marquez terzo seguito da Rossi leggermente staccato.
Giro 4: Marquez e Rossi all'inseguimento della coppia di testa, mentre nel frattempo anche Bradl è scivolato. Dovizioso ha recuperato una posizione e ora è ottavo dietro al compagno di team Hayden.
Giro 3: Invariato il terzetto di testa con Lorenzo sempre in testa seguito dalle Honda a brevissima distanza. Cade Randy De Puniet fortunatamente senza conseguenze. Cade anche Iannone mentre era in nona posizione.
Giro 2: Al termine del primo giro Rossi ha passato Marquez e ora è terzo dietro a Lorenzo e Pedrosa. Marquez è poi passato al contrattacco e ha risorpassato Rossi. Dietro le Ducati, 8° Hayden, 10° Dovizioso dietro a Iannone.
Giro 1: Scatta alla perfezione Lorenzo (Yamaha) ma Pedrosa lo segue attaccandolo fin dalla prima curva. Terzo Marquez seguito da Rossi che ha passato Crutchlow.
Ore 13.50: tutti i piloti in griglia, la giornata è soleggiata e le temperature sono molto alte, con ben 27° e 47° gradi sull'asfalto.

MotoGP, Jerez: Marquez il più veloce nel warm up, segui la diretta dalle 14.00


Dopo la pole ottenuta ieri da Jorge Lorenzo che ha messo in riga le due Honda di Pedrosa e Marquez stamattina è arrivata la risposta dal team Repsol, col giovane vincitore di Austin che ha centrato il miglior tempo nel warm up con un ottimo 1’39.231, comunque ben più alto del 1′38.673 fatto segnare ieri dal majorquino. Dietro Marquez l'uomo pole Jorge Lorenzo con 23 centesimi di ritardo, Pedrosa, poi il britannico del Monster Yamaha Tech 3, Cal Crutchlow e la Ducati di Nicky Hayden. Solo ottavo Rossi. Dalle 14.00 non perdete il live della gara.

MotoGP Jerez - Warm Up


1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 289.4 1'39.231
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 288.9 1'39.469 0.238 / 0.238
3 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 291.6 1'39.609 0.378 / 0.140
4 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 288.0 1'39.726 0.495 / 0.117
5 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 288.6 1'40.125 0.894 / 0.399
6 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 275.8 1'40.135 0.904 / 0.010
7 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 291.6 1'40.181 0.950 / 0.046
8 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 287.9 1'40.382 1.151 / 0.201
9 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 290.3 1'40.393 1.162 / 0.011
10 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 289.0 1'40.404 1.173 / 0.011
11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 288.6 1'40.429 1.198 / 0.025
12 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 271.4 1'40.448 1.217 / 0.019
13 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 279.0 1'40.610 1.379 / 0.162
14 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 284.9 1'40.690 1.459 / 0.080
15 51 Michele PIRRO ITA Ducati Test Team Ducati 284.1 1'40.841 1.610 / 0.151
16 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 280.9 1'41.154 1.923 / 0.313
17 71 Claudio CORTI ITA NGM Forward Racing FTR Kawasaki 274.5 1'41.666 2.435 / 0.512
18 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 274.5 1'41.867 2.636 / 0.201
19 5 Colin EDWARDS USA NGM Forward Racing FTR Kawasaki 275.6 1'41.998 2.767 / 0.131
20 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 274.7 1'42.016 2.785 / 0.018
21 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 274.3 1'42.030 2.799 / 0.014
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 272.4 1'42.105 2.874 / 0.075
23 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 276.6 1'42.920 3.689 / 0.815

MotoGP, Jerez: Lorenzo si regala la pole, Rossi 5° con caduta


Nel giorno del suo 26° compleanno, Jorge Lorenzo (Yamha Factory Racing) ha festeggiato alla grande conquistando la pole position per il GP di Spagna della classe MotoGP, terzo round del Motomondiale 2013. Lo spagnolo ha firmato una migliore prestazione di 1'38.673, tempo che gli ha permesso di mettersi alle spalle gli alfieri del team Honda Repsol: Dani Pedrosa, caduto nel suo ultimo tentativo, si è dovuto accontetntare della seconda posizione con un distacco di 247 millesimi dal Campione del Mondo, mentre il compagno di squadra Marc Marquez completerà a Jerez una prima fila 'tutta spagnola' con un distacco da Lorenzo vicino ai 3 decimi.

Quarta piazza per il britannico Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), caduto nella staccata della 'curva Jorge Lorenzo' ma capace di rientrare per un ultimo tentativo e autore di un buon 1'39.262, a +0.589 dal miglior tempo, mentre è quinto Valentino Rossi (Yamaha Factory Racing, +0.627), anche lui a terra nel suo ultimo tentativo ma senza conseguenze sul piano fisico. A far loro compagnia in seconda fila domani ci sarà lo spagnolo Alvaro Bautista (GO&FUN Honda Gresini, +0.836).

Terza fila per le Ducati GP13 'ufficiali' di Nicky Hayden e Andrea Dovizioso, ripsttivamente settimo e nono nella graduatoria dei tempi della Q2 a +0.981 e +1.175 dal crono di Lorenzo, tra i quali si piazzerà il tedesco Stefan Bradl (LCR Honda MotoGP, +1.174), che si è qualificato per la Q2 dopo essersi aggiudicato la Q1 con un ultimo giro tiratissimo.

Decimo tempo e quarta fila per lo spagnolo Hector Barbera (FTR Avintia Bluesens, +1.307), unica CRT a qualificarsi per la Q2 già dopo le 'libere', che ha preceduto uno stoico Andrea Iannone (Ducati Pramac, +1.414), caduto con ferita al ginocchio nelle FP4 ma comunque in pista nella Q2 dopo l'intervento della clinica mobile. Bradley Smith (Monster Yamaha Tech3, +1.683), arrivato in Q2 dopo una sofferta qualificazione nella Q1, chiuderà la quarta fila.

Per quanto riguarda gli altri piloti Italiani, la wild-card Michele Pirro (Ducati Test Team) partirà dal centro della quinta fila, Danilo Petrucci (Came IodaRacing) dalla sesta e Claudio Corti (NGM Mobile Forward Racing) dalla settima.

MotoGP 2013 - GP di Spagna - Jerez - Classifica Q2

1 Jorge LORENZO SPA | Yamaha Factory Racing | Yamaha | 1'38.673
2 Dani PEDROSA SPA | Repsol Honda Team | Honda | 1'38.920 0.247 / 0.247
3 Marc MARQUEZ SPA | Repsol Honda Team | Honda | 1'38.971 0.298 / 0.051
4 Cal CRUTCHLOW GBR | Monster Yamaha Tech 3 | Yamaha | 1'39.262 0.589 / 0.291
5 Valentino ROSSI ITA | Yamaha Factory Racing | Yamaha | 1'39.300 0.627 / 0.038
6 Alvaro BAUTISTA SPA | GO&FUN Honda Gresini | Honda | 1'39.509 0.836 / 0.209
7 Nicky HAYDEN USA | Ducati Team | Ducati | 1'39.654 0.981 / 0.145
8 Stefan BRADL GER | LCR Honda MotoGP | Honda | 1'39.847 1.174 / 0.193
9 Andrea DOVIZIOSO ITA | Ducati Team | Ducati | 1'39.848 1.175 / 0.001
10 Hector BARBERA SPA | Avintia Blusens | FTR | 1'39.980 1.307 / 0.132
11 Andrea IANNONE ITA | Energy T.I. Pramac Racing | Ducati | 1'40.087 1.414 / 0.107
12 Bradley SMITH GBR | Monster Yamaha Tech 3 | Yamaha | 1'40.356 1.683 / 0.269

MotoGP 2013 - GP di Spagna - Jerez - Classifica Q1

1 Stefan BRADL GER | LCR Honda MotoGP | Honda | 1'39.985
2 Bradley SMITH GBR | Monster Yamaha Tech 3 | Yamaha | 1'39.990 0.005 / 0.005
3 Aleix ESPARGARO SPA | Power Electronics Aspar | ART | 1'40.085 0.100 / 0.095
4 Michele PIRRO ITA | Ducati Test Team | Ducati | 1'40.182 0.197 / 0.097
5 Randy DE PUNIET FRA | Power Electronics Aspar | ART | 1'40.466 0.481 / 0.284
6 Hiroshi AOYAMA JPN | Avintia Blusens | FTR | 1'40.654 0.669 / 0.188
7 Danilo PETRUCCI ITA | Came IodaRacing Project | Ioda-Suter | 1'40.852 0.867 / 0.198
8 Bryan STARING AUS | GO&FUN Honda Gresini | FTR Honda | 1'41.324 1.339 / 0.472
9 Claudio CORTI ITA | NGM Mobile Forward Racing | FTR Kawasaki | 1'41.513 1.528 / 0.189
10 Colin EDWARDS USA | NGM Mobile Forward | FTR Kawasaki | 1'41.536 1.551 / 0.023
11 Yonny HERNANDEZ COL | Paul Bird Motorsport | ART | 1'41.779 1.794 / 0.243
12 Michael LAVERTY GBR | Paul Bird Motorsport | PBM | 1'41.935 1.950 / 0.156
13 Lukas PESEK CZE | Came IodaRacing Project | Ioda-Suter | 1'43.220 3.235 / 1.285
Karel ABRAHAM CZE | Cardion AB Motoracing | ART

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
120 commenti Aggiorna
Ordina: