Si è concluso il Motogiro d'Italia 2008

Motogiro d\'Italia 2008

Si è conclusa da pochi giorni l’ottava edizione del Motogiro d’Italia, con la premiazione presso l’Hotel Cavalieri Hilton di Roma sotto gli occhi di piloti stanchi ma soddisfatti, di commissari e tecnici, del vice presidente di FMI - Fabio Larcieri - e di tutto lo staff che ha accompagnato l’evento.

Per il secondo anno consecutivo la classe Rievocazione storica ha celebrato la vittoria del pilota umbro Marco Tomassini su Gilera 175, che con la sola penalità complessiva di 00:00:01,48, nell’arco delle 5 giornate di gara, ha portato a casa non solo la vittoria assoluta nella classe 175, ma anche l’ambito premio finale per il primo classificato assoluto: un “Cucciolo Ducati”.

In questa edizione e per la prima volta anche gli stranieri hanno aggiunto posizioni alte nella classifica, ricordiamo il primo e secondo posto di Hugh Shink e Steve Arnett in classe 125 ed il secondo posto di Bram Van Cauwenberghe nella neonata classe Touring Super Sport. Per le classifiche e i risultati di tappa le trovate su www.amcviterbo.net/motogiro

Motogiro d\'Italia 2008
Motogiro d\'Italia 2008
Motogiro d\'Italia 2008
Motogiro d\'Italia 2008
Motogiro d\'Italia 2008
Motogiro d\'Italia 2008
Motogiro d\'Italia 2008

Un Motogiro senza dubbio molto impegnativo, con tappe di 300 km di media, ma soprattutto condizioni climatiche avverse, che hanno costretto i piloti e “le vecchie signore” a due ruote ad affrontare momenti difficili nell’arco delle giornate di gara. L’itinerario ha portato la carovana del Motogiro da Roma sino a Vieste, passando attraverso Montesilvano (Pe), per poi fare ritorno sulla capitale.

Arduo il superamento del valico appenninico di Serra S.Antonio (mt 1608 slm) che però ha permesso ai piloti di tirare fuori il meglio di sé e dei loro gioielli d’epoca. Il parco nazionale d’Abruzzo ed il parco Nazionel del Gargano sono stati gli spettacolari scenari che maggiormente hanno stimolato i concorrenti. Paesini arroccati sulle montagne, distese di ulivi, boschi e pascoli, strade litoranee: curva dopo curva un panorama ricco di scorci suggestivi.

Edizione che ha visto la partecipazione di storici come Giuliano Moggi e Remo Venturi hanno preso parte alla gara, quest’ultimo riportando anche la vittoria nella quinta giornata di gara. Centosettanta i piloti alla partenza suddivisi nelle classi Rievocazione Storica, Memorial Taglioni e Touring Super Sport , a cui si aggiungono altri 40 partecipanti iscritti nella categoria turistica.

Un prezioso ringraziamento degli organizzatori ai partner del Motogiro: Motociclismo d’Epoca, Vyrus, Abruzzo Promozione Turismo, il Comune di Carpineto Sinello, il Comune di Vieste, il Comune de L’Aquila, il Comune di Montesilvano, il Comune di Sulmona e la Provincia di Pescara. L’evento come ogni anno è stato organizzato da Dream Engine e patrocinato dalla Federazione Motociclistica Italiana.

L’appuntamento per tutti è ora a Monterey, in California, dal 12 al 17 luglio, per partecipare alla prima edizione del Motogiro America, evento realizzato in concomitanza della settimana dei motori – The Meet – che sarà preludio al GP di Laguna Seca. Per info e costi www.motogiroamerica.com.

Il Motorio d’Italia dà invece appuntamento a tutti al 2009 sulle strade di Emilia, Liguria e Piemonte.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: