Burgess: "dalle prossime 4 gare usciranno i veri pretendenti al titolo"

Burgess dice la sua sulla stagione 2008

Valentino Rossi e Jeremy Burgess, un sodalizio duro a morire. E proprio il tecnico autraliano che era uno dei più scettici riguardo la decisione di Rossi di passare alla Bridgestone, ha comunque fatto la sua parte per permettere al cinque volte campione del Mondo di conquistare la prima vittoria nel 2008.

Ma del resto il capo meccanico dell'italiano non è un segreto essere uno dei principali fattori alle spalle delle vittorie dell'italiano nella classe regina- e di lui si può veramente dire che ha trascorso l'intera carriera adattando nuovi piloti e moto. E ora, con la prima vittoria in tasca, ci svela quanto sia necessario tale processo:

"Stiamo migliorando ogni settimana con le Bridgestone, salendo sul podio. Qui abbiamo fatto un passo ulteriore, ed era quello che volevamo"

Ma ora secondo Jeremy è solo l'inizio, e Rossi e Burgess sfideranno il resto della compagine MotoGP confidando nei prossimi 4 tracciati - Le Mans, Mugello, Catalogna e Donington - scenari non nuovi a grandi vittorie del dottore.

Vittorie che ci sono tutti i presupposti per bissare: "Credo che le prossime quattro gare ci mostreranno chi è veramente in grado di lottare per il titolo".

via | MotoGP

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: