Andrea Dovizioso: "Meritavamo molto di più"

Andrea Dovizioso Team JiR Scot Honda

Undicesimo posto a dir poco bugiardo per quello che Andrea Dovizioso ha fatto vedere nella gara di domenica. Il centauro del JiR Team Scot Honda, è stato nuovamente protagonista di una splendida rimonta nella prima metà del Gran Premio di Shangai, lottando a lungo con Marco Melandri e Jorge Lorenzo per la quarta posizione.

Poi, nelle battute finali, l'improvviso deterioramento degli pneumatici, lo ha costretto a difendersi con le unghie e con i denti al fine di portare a casa perlomeno qualche punticino. La pioggia caduta nella notte e nella prima parte della mattinata, ha reso piuttosto difficile la scelta di un set up ideale alle condizioni "ibride" della pista, umida ma non certo bagnata.

La parola al campioncino di Forlimpopoli: "Quello di oggi non è il risultato che rispecchia le nostre capacità. Nonostante partissi undicesimo in griglia, sapevo che sarei stato in grado di rimontare per competere per le prime posizioni, e la prima parte di gara ha mostrato che avrei potuto cogliere un buon risultato."

"Sono dispiaciuto di avere tagliato il traguardo cosi arretrato, ma le condizioni meteo molto variabili in questi giorni ci hanno imposto delle scelte tecniche azzardate, mai testate durante le prove. Verso metà gara ho cominciato a perdere aderenza al posteriore, ma ho provato a resistere agli attacchi di Hayden e Melandri. Purtroppo la situazione è peggiorata e mi ha costretto a rallentare il ritmo senza possibilità di reagire. Mi dispiace anche per il Team perchè questi giorni è stata dura per tutti, e volevamo un risultato che ci ripagasse degli sforzi fatti".

Il commento del Team Manager Cirano Mularoni: "È stato un weekend difficile, con condizioni meteo molto variabili, dal grande caldo delle prove alla pioggia della notte. Questo ha condizionato anche il grip dell’asfalto. Durante il warm up sotto la pioggia eravamo tranquilli delle scelte tecniche individuate, ma prima della partenza abbiamo dovuto scegliere una soluzione di gomma non provata in condizioni di fresco con asfalto asciutto. Andrea ha dimostrato di potere confrontarsi, come sempre, nelle posizioni di vertice e ha dovuto arrendersi davanti al calo delle prestazioni".

  • shares
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina: