Jorge Lorenzo: "Quarto posto che vale una vittoria"

Jorge Lorenzo Fiat Yamaha

Questo ragazzo non finisce mai di stupirci. Jorge Lorenzo, 21 anni proprio nel giorno del Gran Premio di Shangai, ha conquistato un quarto posto che vale oro. Dopo il terribile volo di venerdì, il campione maiorchino ha fatto di tutto per essere in pista, ma non solo.

Una partenza non proprio esaltante lo ha penalizzato, ma il carattere dello spagnolo alla lunga esce fuori. Giorgio ha iniziato a girare su tempi davvero incredibili, considerando le condizioni delle sua caviglie, recuperando posizioni su posizioni.

Il sorpasso su Nicky Hayden, poi quelli su Dovizioso e Melandri. Il compagno di squadra Valentino Rossi vince, tenendo dietro proprio il rivale Dani Pedrosa. Lorenzo ora è secondo nella classifica iridata, ma il mondiale è ancora molto, ma molto lungo.

“Senza alcun dubbio il risultato di oggi è come una vittoria per me" - dichiara Jorge - "Venerdì scorso non potevo immaginare di riuscire a guidare, poi ieri le cose sono migliorate e quindi finalmente oggi non sono solo stato in grado di guidare, ma anche di essere competitivo, tanto da divertirmi!"

"Durante la gara mi facevano male entrambe le gambe, ma lo staff della Clinica Mobile ha fatto tutto il possible per rimettermi in piedi, per questo voglio ringraziarli. All’inizio della gara ho perso diverse posizioni, ma nella seconda parte ho trovato il ritmo e quindi, passo dopo passo, ho iniziato a riguadagnare posizioni. In realtà penso di aver addirittura fatto più sorpassi in questa gara che in tutte le altre che ho finora disputato nella classe regina. Al via ho spento il motore prima del giro di allineamento, il che mi ha fatto passare un brutto momento, ma fortunatamente sono stato in grado di ripartire. Voglio congratularmi con Valentino per la grande vittoria di oggi: penso che sarà una stagione eccitante, questa. Non ho avuto alcun dolore alle braccia, oggi, così credo che la recente operazione alla quale mi sono sottoposto sia stata un successo. Ora volerò a Barcellona per sottopormi alle cure del caso per le caviglie e farò in modo di essere perfettamente in forma per Le Mans. Devo ringraziare anche la Michelin perché le mie gomme si sono comportante molto bene oggi, come la Yamaha e tutto il mio team, del resto. E’ stato un meraviglioso 21° compleanno!”

via | Yamahamotogp.com

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: