Il 13 Aprile parte il Campionato del Mondo Supermoto a Torino

Riparte il Supemoto mondiale in Italia
Inizia il conto alla rovescia per il via del Campionato del Mondo Supermoto e con lui inizia anche quello per uno dei nuovi grandi eventi del panorama italiano a 2 ruote, il Torino Motor Fest. Una nuova e spettacolare formula che coniuga sport e spettacolo in un sito storico - e capitale dell'industria motoristica italiana- come il Lingotto nel cuore del capoluogo piemontese.

Un Evento che in mezzo ai più diversi tipi di mezzi a motori - dallo scooter per uso cittadino alla moto da turismo - assicura il grande spettacolo delle Supermotard: i prossimi 12 e 13 Aprile infatti vedranno svolgersi nel cuore della città italiana anche la prima tappa dell'atteso Campionato del Mondo Supermoto.

Il tutto per una forumula che assicura uno show nello show, con la città che diventa per un intero weekend il punto di riferimento per l'immensa comunità del motociclismo.

Infatti oltre alla possibilità di alternarsi tra gare di Supermoto dove i migliori specialisti al mondo si confronteranno, il Torino Motor Fest rirpopone infatti la solita formula fatta di musica live, giochi a premi e ancora, le straordinarie esibizioni di Motocross e Quad Freestyle

La gara mondiale di Supermoto avrà il circuito allestito all'esterno dell'Oval, con uno sviluppo complessivo di oltre 1.200 metri di cui 300 metri di sterrato, e l'intera area della pista come sempre sarà posta in sicurezza sia per i piloti che per il pubblico (che avrà a disposizione anche numerosi posti a sedere lungo le ampie tribune che si affacciano sul circuito).

Come da tradizione l'organizzazione del il GP d'Italia di Supermoto, valevole come prima prova del campionato mondiale della specialità, sarà a cura della DBO, la società torinese che grazie ad un accordo con Youthstream gestirà tutti i GP iridati e nazionali (oltre ai mondiali di motocross e minicross in Italia), e che in sinergia con Magic For Fun - alla quale si deve il Torino Motor Fest - sta lavorando da tempo per garantire al GP la migliore riuscita.

Le novità principali riguardano il tracciato e la complessa organizzazione logistica che metterà ogni spettatore in condizione di godere al massimo lo show e vivere fino all'ultimo metro questa attesissima competizione iridata.

E per chi oltre alle Supermoto volesse qualcosa di più, durante i due giorni, sarà possibile partecipare al Corso di Avviamento all'Uso delle Due Ruote (con la prova di scooter 50cc per i ragazzi dai 13 ai 17 anni e prova moto per bimbi dai 3 ai 7 anni), o, per chi invece è già un appassionato motociclista, effettuare un test fuori dal Lingotto con i nuovi modelli delle marche più prestigiose presenti con l'intera gamma 2008.

E la domenica partirà dal Villaggio Torino Motor Fest anche il grande Motogiro verso le Langhe in sella alla propria moto.

Gli orari di ingresso al pubblico sarà il seguente: sabato dalle 10,00 alle 24,00 e domenica dalle 10,00 alle 19,00. Sarà possibile assistere agli spettacoli in programma nel palco centrale dove si alterneranno Jimmy Ghione da Striscia la Notizia, che presenterà i vari momenti d'intrattenimento, ma anche la splendida madrina della manifestazione Samantha De Grenet, e altro ancora.

12 euro il costo del biglietto per l'intera giornata e poter assistere così, non solo alla spettacolare prova mondiale di Supermoto ma anche alle innumerevoli iniziative e attrazioni offerte da questo happening live. La scelta di mantenere bassi i prezzi di accesso all'Oval è stata dell'organizzazione per permettere anche ai più giovani di assistere a tutte le attrazioni.

Torino Motor Fest è voluto e promosso da Magic For Fun, società torinese nata nel 1991 e dalla quale discende l'evento in cui motori, passione e show si fondono in un programma molto ricco, patrocinato dall'Assessorato allo Sport della Città di Torino, dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Torino, e sostenuto dalle miglior aziende del settore motociclistico nazionale ed internazionale.

via | GP SupermotoS1

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: