Motocross: Cairoli domina gli Internazionali d'Italia

Partenza MX1 Malpensa 2008

In 8.000 hanno assistito alle entusiasmanti manche che hanno caratterizzato la giornata di pasquetta a conclusione degli Internazionali d'Italia. Dopo la serie di cinque vittorie consecutive di Federico Bracesco è stato Alessandro d’Angelo ad interrompere la sua sequenza con una schiacciante doppietta ottenuta dopo aver dominato dal primo all’ultimo giro le due frazioni disputate.

Per Bracesco due secondi posti che gli consentono gareggiare in tranquillità nell’ultima prova di campionato visto i 99 punti di vantaggio che lo separano da Bracesco. Terzo posto Giacomo Del Segato che in campionato paga 19 punti di distacco.

Nella MX1 è stato Antonio Cairoli a fare gara a se. Il campione del mondo della MX2 ha costretto gli avversari alla lotta per le posizioni di rincalzo conducendo in testa i 36 giri percorsi per portare a compimento le due manche. Hanno tentato invano di contrastarlo Cedric Melotte, ottimo secondo in gara 1 ed Alex Salvini che ha concluso la seconda frazione alle spalle del siciliano. Nel seguito il resoconto delle gare Xracer.it.

Per Salvini una brutta caduta in gara 1 che lo ha costretto al ritiro per i danni subiti alla sua moto, rimbalzata più volte a terra. In un doppio salto in salita, nel tentativo di sorpassare Chiodi, Salvini è stato proiettato in avanti da uno scarto improvviso della sua Suzuki. Il contagiri della prima manche ha visto Melotte chiudere in seconda posizione e l’ottimo Zaremba a seguire.

Quarta piazza per Cristian Beggi in crescita di prestazioni dopo il fresco accordo che lo porterà a disputare il campionato del mondo MX3 in sella alle Honda Martin. Nella seconda frazione è stato invece Chicco Chiodi a concludere ottimamente al secondo posto ma per sua sfortuna, la TM factory del bresciano non ha superato la prova fonometrica. Per il tre volte campione del mondo una penalizzazione di cinque posizioni che lo ha retrocesso al settimo posto, premiando Alex Salvini alla seconda posizione e Cristian Beggi in terza.

In MX2 giornata a fasi alterne con Davide Guarneri assoluto dominatore della prima manche ma vittima di una caduta al via di gara 2 che lo ha costretto al ritiro. In un primo momento si era temuto anche un infortunio abbastanza grave ma, fortunatamente, Davide si è prontamente ripreso ed è tornato a casa sulle sue gambe anche se dolorante in più parti del corpo. Nella prima frazione è stato Manuel Monni a concludere al secondo posto seguito dalla sorpresa della giornata Antoine Meo.

Il francese, in forza al team ufficiale Husqvarna enduro, ha gareggiato con una 125 due tempi cosa più unica che rara in questo periodo di assoluta predominanza delle 250 4t. Più precisamente si è trattato di una Husqvarna 125 portata a 144 c.c. che ha dimostrato che il due tempi, in qualche occasione, può essere ancora competitivo. Nella seconda manche, detto di Guarneri già “out” alla prima curva, sono stati Jeremy Tarroux e Alessandro Lupino ad accentrare le attenzioni del pubblico.

I due hanno gareggiato appaiati per tutto il tempo di gara con il viterbese che ha tentato più volte l’attacco all’avversario che però non si è lasciato intimorire andando a conquistare il suo secondo successo di manche in questo campionato. Terzo alle loro spalle ma distanziato di oltre venti secondi, Manuel Monni che per effetto del ritiro di Guarneri, si ritrova di nuovo alla testa della classifica generale con otto lunghezze di vantaggio. Da segnalare l’ottima prestazione di Giuseppe “Giò” di Palma che con due prestazioni regolari è riuscito a concludere al terzo posto della classifica riservata ai soli piloti con licenza italiana.

Prossimo appuntamento con gli Internazionali d’Italia il prossimo 21/22 Giugno quando, al centro sportivo il Galaello, a Gazzane di Preseglie (BS), si disputerà l’ultima delle sei prove in programma.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: