MotoGP Qatar: conferenza stampa dei piloti

piloti motogp a losail5 i piloti che si sono presentati in conferenza stampa in Qatar per presentare la prima gara del Mondiale MotoGP.

Una formazione di tutto rispetto capitanata con il Campione del Mondo 2007 Casey Stoner, il secondo Dani Pedrosa, il terzo e il quarto rispettivamente Valentino Rossi e John Hopkins e Loris Capirossi a chiudere. Al centro dell'attenzione, come giusto che sia, il Campione del Mondo, dimostratosi particolarmente in forma durante tutto l'inverno.

Queste le sue parole: “È stata una prestagione lunga e difficile, ora guardo solo alla gara. L’infortunio che ho subito ai legamenti della spalla è completamente recuperato. Faceva ancora male quando abbiamo iniziato i test, ma ho lavorato molto e ora penso di essere al 100%. I test sono andati veramente bene e speriamo di eliminare i punti deboli in alcuni circuiti che abbiamo riscontrato lo scorso anno. Sono più fiducioso dello scorso anno. Mi hanno impressionato alcuni debuttanti, ma penso ceh a contendere il titolo saranno i piloti qui vicino a me”. A seguire le dichiarazioni degli altri 4 piloti.

Rivale da tempo di Stoner sia in MotoGP che in 250cc, Dani Pedrosa, anch'egli rientrante da un infortunio della sua mano dopo l’incidente a Sepang, che non ha certo brillato nei test prestagionali. “A causa dell’infortunio non sono riuscito a lavorare molto sulla pista, ma ho lavorato comunque a casa. Non sono al 100%, ma miglioro di settimana in settimana,” ha detto il pilota Repsol Honda, che poi ha aggiunto - “La prima gara sarà la più difficile, ma poi avremo tempo per recuperare prima di Jerez. La gara notturna sarà inteeressante. Sebbene ci sia qualche ombra non è male. Il primo giorno gli occhi facvano male perchè avevo bisogno di maggior concentrazione, ma già dal secondo la situazione è migliorata”.

Il cinque volte Campione del Mondo Valentino Rossi è positivo su quello che sarà un anno cruciale per l’italiano. Il pilota Fiat Yamaha ha visto bene i suoi colleghi debuttanti ed è convinto che possano esserci delle sorprese quest’anno. “Ogni volta che inizia una stagione c’è sempre molto interesse, e noi abbiamo una buona base partendo dai test. Sono contento delle Bridgestone ma sono leggermente differenti quindi c’è stato molto lavoro da fare. Ad ogni modo il potenziale è altissimo,” ha detto Rossi. “La Yamaha ha fatto un gran lavoro e la moto è molto veloce, ma dobbiamo attendere la gara. Casey lo scorso anno è stato veloce in più o meno tutte le gare quindi siamo noi che dobbiamo migliorare. Con alcuni dei nuovi arrivati poi, la lotta potrebbe farsi più dura quest’anno." ha concluso il pesarese.

Un altro reduce dall’infortunio, ma agli adduttori, è John Hopkins: “Ho fatto una bella caduta a Phillip Island e ho rimediato un grave infortunio all’adduttore. È un muscolo che utlizziamo spesso e non è facile recuperare in fretta,”ha detto Hopkins. Tutto il team Kawasaki va alla grande, ma non sono stato in grado di provare come avrei voluto. La temperatura scende di parecchio la notte, e dovremmo trovare il modo di tenere le gomme calde. Ad ogni modo penso abbiano fatto un gran lavoro con i riflettori”.

In perfette condizioni fisiche, il veterano Loris Capirossi: “È la mia 19esima stagione e sono abbastanza abituato alle nuove sfide. Ho già un buon feeling col team. Le cose non sono ancora al massimo, ma miglioreremo gara per gara, sono molto fiducioso. Mi trovo bene in notturna e in più le condizioni saranno le stesse per tutti."

via | motogp

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: