Dovizioso ed il Team Jir Scot pronti al grande debutto

Dovi e il Team Scot pronti al grande via nella GPMeno uno al via: dopo un inverno di debutti, test, set up e sviluppo arriva il fatidico momento della verità. Si scende in pista per la prima gara, ed insieme ai tanti proclami da parte di tutti i team c'è anche quello del Jir Scot e del suo pupillo Andrea Dovizioso. Ed a rendere più emozionante ancora il debutto in MotoGP ci pensa il calendario - fittissimo con ben 18 round - e la prima gara in Qatar in notturna.

Quindi una prima quella del nostro Dovi che è doppia, perchè per la prima volta nella storia del Campionato Mondiale di Motociclismo si gareggia in notturna, per di più in pieno deserto. Ma sarà tutta la stagione ad essere ricca di emozioni, ed il JiR Team Scot ha tutte le intenzioni di giocare un ruolo da protagonista nella compagine degli sfidanti al Titolo.

Come raccontano gli stessi uomini del team, a partire da Dovizioso:

"Valutando il risultato dei test precampionato, sono molto fiducioso a riguardo dell'esito della gara. Non mi aspettavo di trovarmi cosi presto a mio agio con la moto, e di ottenere simili risultati. Il Team lavora bene, il pacchetto tecnico è competitivo, e anche se dobbiamo migliorare il bilanciamento in fase di frenata, abbiamo dimostrato che il nostro livello è alto.

Credo che questi test abbiano messo in luce i reali valori in campo e noi partiamo per essere protagonisti. Sono eccitato di iniziare il campionato, e in Qatar arriviamo preparati ad affrontare anche le incognite legate all'inusuale orario di gara".

Ottimiso al quale fa eco quello di Gianluca Montiron, Direttore JiR Team Scot, che quest'anno ha raddoppiato l'impegno entrando nella massima serie e confermando la presenza nella classe 250 con il giapponese Yuki Takahashi: "Il campionato che sta per iniziare sarà molto avvincente, il livello di competitività è ulteriormente cresciuto, soprattutto nella Classe MotoGP e noi ci siamo dedicati durante l'inverno a costituire due team su misura per i nostri piloti.

Sia Andrea che Yuki, beneficeranno dell'elaborata operazione che ha portato ad integrare, con figure professionali di grande esperienza, lo staff del Team Scot che li ha seguiti sino all'anno scorso.

L'obbiettivo principale sarà di confermare con i risultati sul campo la bontà delle nostre scelte strategiche. Il Gran Premio del Qatar rappresenta il primo momento di verifica e sono certo che siamo pronti ad affrontarlo serenamente, consci del nostro valore".

via | Team Jir Scott

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: