SBK: a Phillip Island sarà duello Ducati-Suzuki?

Davide Tardozzi e Giacomo Guidotti

A distanza di una sola settimana, tutto è pronto per il secondo round del Campionato del Mondo Superbike 2008, che si terrà sul tracciato australiano di Phillip Island.

Dopo la vittoria in gara 1 davanti al nostro Max Biaggi, il due volte iridato Troy Bayliss darà sicuramente il 110% per ben figurare davanti al pubblico di casa.

Le 1098 F08 ed RS hanno dimostrato un grandissimo potenziale in Qatar, ma gli avversari, come sempre, sono tanti e tutti agguerriti a partire dalla Suzuki dell'ottimo Fonsi Nieto, trionfatore di gara 2.

La parola ai due responsabili tecnici Giacomo Guidotti e Davide Tardozzi: "Siamo molto contenti dell’esito della prima gara, non ci aspettavamo di essere cosi competitivi perché, come ha dimostrato la Suzuki in gara 2, riteniamo che i quattro cilindri siano ancora favoriti, quantomeno sulla pista di Losail" spiega Tardozzi.

"Per quanto riguarda Phillip Island, credo il discorso sia diverso perché siamo sicuri che la nostra moto, sia storicamente ma anche a vedere gli ultimi test di questo inverno, si presta molto a questa pista…e poi Troy fa la differenza!"

L'analisi di Guidotti: "Dopo Losail siamo chiaramente ancora su di giri, però iniziamo a concentrarci sulla gara di Phillip Island. Ci aspettavamo solo di essere nel primo gruppo, molto vicini si, ma vincere sinceramente no. Siamo rimasti molto soddisfatti sia della prestazione del pilota che della moto, le gomme hanno funzionato perfettamente. Abbiamo fatto sei giorni di test durante l’inverno a Phillip Island, tre con la nuova moto, che ha poi ha vinto in Qatar. Il motore è molto potente, controllato e ha la possibilità di essere scaricato a terra e questo è il nostro pacchetto attuale."

via | WorldSBK.com

  • shares
  • Mail
62 commenti Aggiorna
Ordina: