Rizla Suzuki in Qatar per i primi test in notturna

Chris Vermeulen e Loris Capirossi Rizla Suzuki

Destinazione Qatar per il Team Rizla Suzuki, pronto a tuffarsi in questa anomala ma affascinante sessione notturna di test.

Saranno migliaia le luci ad alta tecnologia che illumineranno i 5380 metri d'asfalto che costituiscono il tracciato di Losail. Prima assoluta per Chris Vermeulen, seconda esperienza per Capirex, in pista qualche mese fa insieme a Rossi e ad altri importanti protagonisti del motomondiale.

La casa di Hamamatsu approfitterà della trasferta di Doha per continuare l'importante lavoro di sviluppo in vista dell'esordio stagionale. Tanti i pezzi da provare, tante le soluzioni di set-up ed i treni di pneumatici da rodare.

Loris Capirossi a quasi trentacinque anni, è carico come non mai, felice di ripartire da un team che crede fermamente nelle sue qualità: "Sono molto contento di tornare in Qatar. L'anno scorso, insieme ad altri piloti, abbiamo girato in notturna con risultati più che positivi. L'illuminazione c'è sembrata ottima, molto vicina a quella diurna. In ogni caso si tratterà di una n uova esperienza per tutti noi e non vedo l'ora di provare nuovamente sulla mia GSV-R. Abbiamo ancora molte cose da testare, ma sono sicuro che per la gara troveremo il giusto setting."

L'australiano Chris Vermeulen sembra piuttosto prudente: "Con la nuova moto abbiamo ancora un sacco di lavoro da fare per trovare il setting ideale. I test di Jerez non ci hanno permesso di girare come volevamo sull'asciutto, cosa che sicuramente potremo fare a Losail. Per me sarà molto eccitante avere l'occasione di poter guidare di notte, anche se c'è qualche timore per quanto riguarda l'effettiva visibilità. Staremo a vedere!"

via | Rizla-suzuki-motogp.co.uk

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: