Internazionali d'Italia MX: Monni vince, Philippaerts stravince

Grande giornata per il cross italiano a Gioiella

E' stata una giornta degna del nostro miglior cross quella che si è vista ieri sulla pista “Vinicio Rosadi” di Castiglione del Lago per la seconda prova degli Internazionali di Italia di Motocross! Nonostasse la giornata non fosse iniziata nel migliore dei modi causa una fitta nebbia che ha avvolto il crossdromo di Gioiella durante le prime ore del mattino, un timido sole che è riuscito a farsi breccia nella fitta nebbia permettedo ai piloti e lo spettacolo di scendere in pista (seppure orfani delle prove cronometrate che dovevano decidere l’ordine di ingresso in pista delle tre categorie).

Ad accendere gli amanti del tassello sono stati il pilota locale Manuel Monni (Yamaha 3 C Racing) che si è aggiudicato l’assoluta di giornata in MX2, ed il nostro Philippaerts (Yamaha – Rinaldi), che ha dominato in MX1. Grande soddisfazione quindi anche per il Moto Club Trasimeno che ha festeggiato il suo centenario al meglio con una bella gara e oltre 6.000 presenze registrate nel week end. Ma veniamo alle gare:

Al pronti via della MX1 si è capito subito che per gli avversari di David Philippaerts non ci sarebbe stato nulla da fare: l’imolese in forza da quest’anno al team Yamaha Rinaldi è stato un vero martello e con un ritmo costantemente in crescita si è aggiudicato senza problemi la prima delle due frazioni in corso. Dietro di lui sono arrivati un consistente Alex Salvini (Suzuki MRT) - che approfittando di una caduta di Tony Cairoli (Yamaha Red Bull De Carli) si è aggiudicato i 22 punti riservati alla piazza d’onore - e un più distanziato Marc De Reuver (Honda Martin).

Bella prova di Chicco Chiodi che ha portato la su TM ufficiale al quarto posto mentre solo settimo Antonio Cairoli è stato appunto autore di una caduta che gli ha compromesso il risultato parziale di manche ed il prosieguo della giornata. Infatti anche in Gara 2 super Tonino - ancora indolenzito ed irrigidito dalla caduta della prima manche - si è dovuto accontentare della quarta posizione.

Fotocopia di gara1 ben più positiva per il solito Philippaerts: ancora hole shot, ancora giro veloce e conseguente vittoria. Gli altri non hanno potuto fare altro che accontentarsi delle posizioni di rincalzo con Salvini che ha bissato il secondo posto della prima frazione e De Reuver che lo ha inseguito fino alla bandiera a scacchi.

In MX2 invece grande assolo del pilota di casa Manuel Monni che ha guidato gara1 dal primo all’ultimo metro: per il portacolori del Gruppo Sportivo Fiamme Oro un Hole shot e vittoria finale che ha esalatato i tantissimi fans accorsi a bordo pista per incitarlo. Seconda posizione per un arrembante Matteo Bonini (Yamaha Red Bull De Carli) che è riuscito ad avere la meglio sul pilota del Silver Action Team, il francese Jeremy
Tarroux (KTM).

In Gara2 della MX2 dopo una bella lotta Guarneri ha aspettato il momento opportuno per portarsi al comando del gruppo e tagliare vittorioso il traguardo. Secondo, alle sue spalle, Tarroux e terzo al termine Manuel Monni che ha preceduto Matteo Bonini.

Nella Under 19 - categoria che ha aperto le ostilità domenicali - è stato Giacomo Del Segato (Honda Martin) che si è imposto in gara 1 su Giacomo Redondi (Suzuki Revolution) e Antonio Mancuso (Honda Team Motors). Seconda manche invece a vantaggio di Federico Bracesco, seguito da Alessandro D’Angelo ed Antonio Mancuso.

Prossima tappa degli Internazionali d’Italia a Ponte a Egola (Pi) dove, il prossimo 9 Marzo andrà in scena il terzo round di questo avvincente campionato.

via | Le Due Ruote

  • shares
  • Mail